L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

La riflessione e la gioia

 di Roberta Pedrotti

Michele Spotti, classe 1993, è stato l'ultimo giovane direttore scelto da Alberto Zedda per Il viaggio a Reims dell'Accademia Rossiniana. Il maestro non fece in tempo a vederlo debuttare, ma Spotti onorò la sua memoria, dimostrando "gesto chiaro e autorevole, fluidità di tempi e dinamiche, bel piglio e buon rapporto con il palcoscenico, nonché la giusta dose di sangue freddo quando un inghippo tecnico ritarda l'attacco dell'arpa (collocata nel palco reale) per il primo assolo di Corinna." [leggi l'intera recensione]. L'anno dopo, nel 2018, torna a Pesaro per un concerto con Nicola Alaimo e la sua sinfonia di Semiramide desta stupore ed entusiasmo [leggi la recensione], evidentemente condiviso dai vertici del Festival, che l'hanno voluto presenza costante in cartellone, confermata già per il novembre 2020 (Il barbiere di Siviglia) e per l'agosto 2020 (Il signor Bruschino). Nel frattempo, però, anche il Festival della Valle d'Itria lo elegge fra le bacchette di riferimento, mentre fra opera e concerti sinfonici Michele Spotti si afferma rapidamente anche in Francia e Germania.

Per la maturità della tecnica e del gusto, per la serietà dell'approccio, forse non si direbbe che ha solo ventisette anni e che ne sentiamo parlare da non più di quattro; ma c'è anche una freschezza, una modernità intesa nel senso migliore, più sano e saggio, a ricordarci che si tratta di un ragazzo nato dopo i grandi bicentenari della morte di Mozart e della nascita di Rossini, un giovane musicista che raccoglie un testimone e costruisce la propria strada. E che vale la pena di conoscere e seguire.

Ecco l'intervista rilasciata durante le prove per il suo quarto Rossini Opera Festival, nemmeno un mese dopo il ritorno sul podio in seguito al lockdown: un momento di grande emozione preceduto da studio e riflessioni.


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.