L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Indice articoli

Christoph Poppen dirige Brahms

Proseguela Stagione Sinfonica al Teatro Carlo Felice Giovedì 15 gennaio 2015 alle ore 20,30, con uno straordinario concerto in abbonamento.

Sul podio, Christoph Poppen, che, ritenuto uno dei maggiori interpreti a livello internazionale di musica classica e contemporanea, Direttore Artistico e fondatore dell’International Festival di Manrão in Portogallo, dirigerà l’Orchestra del Teatro Carlo Felice in un programma interamente dedicato a Johannes Brahms.

Protagonista al violoncello, Natalia Gutman, una delle migliori violoncelliste di tutto il panorama internazionale: ha iniziato la sua carriera concertistica a soli nove anni, è stata allieva prediletta di Rostropovich ed era considerata da Richter “l’incarnazione dell’onestà nell’arte”. Vincitrice del Concorso della ARD di Monaco di Baviera, è stata ospite delle più famose sale europee e delle più prestigiose orchestre. La sua brillante attività concertistica è dedicata prevalentemente alla musica da camera, ma oltre al repertorio bachiano, classico e romantico, è anche attenta interprete della musica contemporanea. Impegnata in master-classes organizzate in tutto il mondo, attualmente insegna a Mosca e suona un prezioso Guarnieri del Gesù del 1731, generosamente affidatole da Seacorss Management Ltd. String Unlimited.

Sviatoslav Moroz, protagonista al violino, anch’esso russo e proveniente da una famiglia che vanta una grande tradizione musicale, come la madre Natalia inizia la sua carriera giovanissimo suonando un rarissimo violino Gagliano che originariamente apparteneva al nonno. Attualmente insegna ed è Direttore Artistico dell’International Mohonk Music Festival “Classic on the Mountains” a New York .

La serata prevede in apertura l’esecuzione del Concerto per violino, violoncello e orchestra in La minore, op.102 di Johannes Brahms, un brano particolare in cui un’orchestra protagonista all’inizio s’intreccia successivamente con i due solisti, che danno prova delle loro capacità espressive in un canto disteso di forte tensione emotiva, creando nel complesso un interessante e vivace rimbalzo sonoro.

Seguirà e concluderà la Sinfonia n. 4 in Mi minore, op. 98, capolavoro brahmsianoche, con la sua potenza e la sua energia, dimostra il talento e la somma abilità dell’autore.

Alle ore 19.00, presso la sala Paganini,precederà il concerto una breveconferenza introduttiva a cura di Nevio Zanardi.

Il Teatro, quindi, sarà aperto al pubblico a partire dalle ore 18.45.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.