L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Indice articoli

Dissonart Ensemble a Bologna

Yannis Anissegos flauto, Alexandros Stavridis clarinetto

Theodor Patsalidis, violino Chara Seira viola

Vasilis Saitis violoncello, Ioannis Chatzis contrabbasso

Lenio Liatsou pianoforte

FRANCESCO LA LICATA direttore

ANIMA - Musiche di Kokoras, Nikolaou, Lapidakis, Xenakis, Aperghis

 

Martedì 10 febbraio, ore 20.30, presso l’Oratorio di San Filippo Neri (Via Manzoni 5), avrà luogo il secondo concerto della X edizione di MICOMusica Insieme COntemporanea.

Il DissonArt Ensemble di Salonicco, compagine di spicco nel panorama della musica d’oggi, diretto per l’occasione da Francesco La Licata, proporrà un programma completamente dedicato alla produzione greca contemporanea, con opere di Kokoras, Nikolaou, Lapidakis, Xenakis, Aperghis.

Nato nel 2005 a Salonicco con l’intento di promuovere il ricco panorama greco contemporaneo, il DissonArt Ensemble collabora con importanti compositori tra i quali Georges Aperghis e Beat Furrer, ma anche con artisti emergenti. Partecipa a numerosi progetti interdisciplinari e si esibisce nelle principali sedi e festival europei, tra cui i Corsi estivi internazionali per la Nuova Musica di Darmstadt. Francesco La Licata, compositore e direttore d’orchestra, si esibisce presso importanti istituzioni italiane ed internazionali, tra cui Teatro La Fenice di Venezia, Festival Nuova Consonanza di Roma, Teatro Colón di Buenos Aires, Festival Internazionale di San Pietroburgo. Autore per il teatro musicale e insegnante presso il Conservatorio di Bologna, è cofondatore del FontanaMIXensemble, compagine residente di MICO – Musica Insieme COntemporanea.

Un programma tutto dedicato alla Grecia, a partire da tre compositori che declinano, ciascuno secondo direttrici differenti, la vitalità compositiva del paese. All’elettronica s’ispira Braided Fractures di Panagiotis Kokoras, in un confronto fra strumenti tradizionali e sonorità sperimentali. Vassos Nikolau, nel brano che dà il titolo al concerto, Anima,si riferisce al significato di “animo”, ma anche di “animazione”, messa in movimento, giustapposizione e sviluppo di avvenimenti sonori. Alle prime note del pianoforte si affiancano così, una dopo l’altra, le voci degli altri strumenti, in una complessità timbrica sempre crescente. La pagina di Michalis Lapidakis, Diary: Entry I (Adieu),è la sua prima annotazione in una sorta di personale diario musicale, dove una melodia apparentemente semplice vaga in una sorta di labirinto sonoro, alla ricerca di quell’elaborazione che le permetterà di divenire “suono”. A seguire Iannis Xenakis, protagonista della scena europea del secondo Novecento, con Ikhoor, il sangue degli dei, sostanza letale quanto potente, descritta dall’energia primordiale del brano. In chiusura ascolteremo Mouvement pour quintette di Georges Aperghis (che di Xenakis è stato allievo), brano dove i cinque strumenti sono trattati come voci umane che dialogano, tra complicità e conflitto.

I biglietti per tutti i concerti di MICO saranno in vendita il giorno del concerto a partire dalle 19 presso l’ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI (Via Manzoni, 5).

PREZZI – Posto unico € 10 – Abbonati Musica Insieme, studenti Università e Conservatorio € 7


Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.