L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Le Sacre della compagnia Virgilio Sieni al Comunale

Compagnia Virgilio Sieni

LE SACRE

Coreografie Virgilio Sieni

Direttore Felix Krieger

PRELUDIO

Regia e coreografia Virgilio Sieni

Musica, Daniele Roccato,

eseguita dal vivo dall’autore al contrabbasso

Interpretazione e collaborazione

Ramona Caia, Claudia Caldarano,

Patscharaporn Distakul, Sharon Estacio,

Giulia Mureddu, Sara Sguotti

LA SAGRA DELLA PRIMAVERA

Regia e coreografia Virgilio Sieni

Musica Igor’ Fëdorovic Stravinskij

Interpretazione e collaborazione

Jari Boldrini, Ramona Caia,

Claudia Caldarano, Nicola Cisternino,

Patscharaporn Distakul, Sharon Estacio,

Maurizio Giunti, Giulia Mureddu,

Giulio Petrucci, Rafal Pierzynski,

Sara Sguotti, Davide Valrosso

Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

Nuova produzione del Teatro Comunale di Bologna e Compagnia Virgilio Sieni

Commissione Teatro Comunale di Bologna

con Emilia Romagna Teatro Fondazione

Sabato 7 marzo 2015, alle ore 20, nella Sala Bibiena del Teatro Comunale di Bologna inaugura la Stagione di Balletto 2015 con un debutto assoluto: la Compagnia Virgilio Sieni sarà protagonista di una serata di grande danza che raggiungerà il suo apice ne La sagra della primavera di Igor’ Stravinskij.

Il progetto è promosso da Comune di Bologna, Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, in collaborazione con Centro La Soffitta del Dipartimento delle Arti – Università di Bologna, DOM la cupola del Pilastro/Laminarie, Teatri di Vita. Cura: Emilia Romagna Teatro Fondazione.

La sfida del coreografo fiorentino sarà quella di scarnificare il rito sacrificale pagano che è al centro del balletto per ritrovarne non solo il nucleo essenziale ma il senso più profondo, in linea con un sentire umano al contempo contemporaneo e antichissimo.

Mi piacerebbe che la coreografia guardasse al primitivo come forma leale di scavo verso la propria archeologia, un’archeologia di ossa, allineamenti sottili, corrispondenze neurali, muscolari, tendinee, molecolari, fatti che ci danno al mondo:  in questo senso Il tema della danza diventa  urgente in quanto si pone come avamposto sul territorio delle abitudini; il gesto che nasce dall’ascolto dell’ambiente interno e esterno accenna dunque a quell’ignoto che scorre ai bordi della nostra vita.”

Preludio, che farà da ideale ‘introduzione’ alla Sagra della primavera, riflette sulla nuda vita per riportarci veloci al senso dell’archeologia che vede la forma nella sua impossibilità di essere afferrata. I corpi appaiono allo stesso tempo come maceria e origine, ricomponendo un dizionario di movimenti primi, ricercando i prolegomeni del rito: tutti tentativi, verifiche, dettagli e accenni, pieghe del corpo sulla soglia dell’umanità; sestetto di donne, in esodo, naufraghe, che cade innocente nella mitologia quale fonte gioiosa del “noi” nel gesto.

Danzeranno  Ramona Caia, Claudia Caldarano, Patscharaporn Distakul, Sharon Estacio,  Giulia Mureddu, Sara Sguotti.

Lo spettacolo dopo la “prima” di sabato 7 marzo, replica domenica 8 marzo (ore 15.30), martedì 10 marzo (ore 20.00) e mercoledì 11 marzo (ore 18.00).

Domenica 8 marzo, al termine dello spettacolo, il pubblico potrà incontrare Virgilio Sieni in un incontro a cura di Andrea Nanni.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.