L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Indice articoli

Riccardo Muti dirige l’Orchestra Cherubini

prova aperta per i bambini 6-12

concerto straordinario a favore di AIRC

 

Giovedì 28 maggio ore 20.30 al Teatro Manzoni di Bologna, Riccardo Muti con la sua Orchestra Giovanile Luigi Cherubini torna ospite del Bologna Festival. «La presenza di Riccardo Muti con l’Orchestra Cherubini è un’occasione concertistica eccezionale – afferma il direttore artistico di Bologna Festival Mario Messinis – anche perché il Maestro non è presente al nostro festival da ventiquattro anni».

In programma l’Ouverture “in stile italiano” di Schubert, la Sinfonia “Haffner” di Mozart, la Sinfonia e Le Quattro Stagioni (ballabili Atto III) dai “Vespri siciliani” di Verdi, tra i compositori prediletti da Muti, che ha approfondito l’intero repertorio verdiano con esiti interpretativi che sono oggi un punto di riferimento imprescindibile. Si sentirà il fascino di un interprete che unisce la disciplina e la passione, il rigore e la coscienza storica nel repertorio sinfonico viennese, come le illusioni, gli ardori, i segreti, l’immediatezza cantabile nel melodramma romantico: una lezione di stile e di sapienza comunicativa. Muti dirige l’Orchestra Giovanile Cherubini, da lui stesso creata nel 2004, riunendo i migliori talenti italiani, tutti sotto i trent’anni e provenienti da ogni regione italiana, a testimonianza di una forte coscienza civile. La sua attenzione al tema dell’educazione musicale dei giovani si concretizza nell’iniziativa di aprire la prova del concerto ai bambini 6-12. La prova si tiene il giorno stesso del concerto, al Teatro Manzoni, dalle 18.30 alle 19.30.

«Sono molto grata al Maestro Muti di aver deciso di aprire ai piccoli la sua prova. È un gesto generoso – afferma Maddalena da Lisca, direttore generale di Bologna Festival – che si inserisce nel segno del suo impegno vivo e costante nei confronti dei più giovani, un impegno che il Maestro in una intervista ha sintetizzato con questa bella immagine: “La musica è una grande e meravigliosa foresta di suoni. Aiutiamo i bambini ad attraversarla e a scoprirne gli immensi tesori nascosti”. Essere accompagnati da Riccardo Muti ad attraversare le pagine di Verdi o di Mozart, sarà senz'altro per i piccoli presenti in sala un'esperienza incisiva e trascinante».


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.