Chris Merritt e gli altri

La presentazione del direttore artistico

Solo Belcanto giunge alla terza edizione. Si rinnova lutopia di un progetto culturale che coniuga arte, musica, storia e ambiente. Abbiamo iniziato quasi per scommessa e ora in molti guardano al nostro Festival con simpatia, entusiasmo e stima: questo ci riempie d’orgoglio e di senso di responsabilità. Nel minuscolo Teatro della Grancia, uno dei più piccoli al mondo con i suoi 60 posti, ascolteremo artisti di fama internazionale che ogni estate raggiungono il meraviglioso borgo di Montisi, tra le Crete Senesi e la Val d’Orcia, per fare musica in un’atmosfera davvero particolare. Siamo molto grati a questi cantanti e pianisti che con generosità partecipano al Festival credendo in un progetto nato esclusivamente dalla passione per l’arte, la musica e il canto.

L’artista “in residence” della terza edizione del Festival sarà Chris Merritt, un mito del belcanto, protagonista della Rossini-renaissance, che insieme alla pianista Beatrice Benzi terrà il concerto inaugurale e la consueta master class dedicata ai giovani cantanti. Nel 2016 prende avvio un progetto triennale dedicato ai Senesini, i grandi castrati settecenteschi che nacquero a Siena: Paola Gardina e Davide Cavalli rievocheranno la figura di Francesco Bernardi, il Senesino che fu amico e interprete di tante opere di Händel. A Siena ebbe i natali anche Marietta Piccolomini, soprano prediletta da Verdi e da altri celebri compositori della sua epoca: Silvia Dalla Benetta e Michele D’Elia ne riproporranno i “cavalli di battaglia”. A Paolo Medini, altro celebre interprete verdiano, sarà dedicato il concerto di chiusura del Festival che vedrà protagonisti Roberto Scandiuzzi e Gianni Fabbrini.

Le novità sono diverse e importanti, a cominciare dall’orario dei concerti, che inizieranno tutti alle ore 19.00 per consentire al pubblico di terminare la serata gustando le molte prelibatezze eno-gastronomiche della zona e di rientrare per tempo nelle vicine città. Da quest’anno il concerto dei giovani partecipanti alla master class sarà aperto gratuitamente a tutti e offerto così ai residenti e agli ospiti che nel periodo estivo soggiornano a Montisi e nei dintorni.

L’ultima novità riguarda il nostro crowdfunding, il finanziamento collettivo sul web attraverso il quale vi invitiamo a sostenere il Festival: dal sito Kapipal sarà infatti più facile farci pervenire il vostro contributo usando, in completa sicurezza, la carta di credito. Cambiano le modalità, ma non il motto: “Gutta cavat lapidem”, “La goccia scava la pietra”.

Vi aspettiamo numerosi a fine agosto, nella bella Montisi!

Giovanni Vitali, Direttore artistico


UNA VOCE PER IL BELCANTO

Teatro della Grancia

Venerdì 19 agosto 2016, ore 19.00

Tenore Chris Merritt

Pianoforte Beatrice Benzi

Musiche di Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti, Giacomo Puccini, Francesco Paolo Tosti

Quello di Chris Merritt è un nome leggendario per gli appassionati di belcanto. Insieme ad artisti come Joan Sutherland, Marylin Horne, Rockwell Blake e Samuel Ramey, il tenore americano è stato il protagonista del grande ritorno del repertorio belcantista sui palcoscenici di tutto il mondo, partecipando a produzioni memorabili quali Il viaggio a Reims con Claudio Abbado e il Guglielmo Tell con Riccardo Muti. La sua prestigiosa attività artistica si lega in maniera indissolubile alla Rossini-renaissance, agli anni entusiasmanti della riscoperta delle opere serie del compositore pesarese e delle prime edizioni del Rossini Opera Festival. Leccezionale estensione della sua voce, dalle note gravi proprie del registro baritonale ai sovracuti più estremi, gli ha consentito di riproporre con successo il repertorio dei mitici baritenori ottocenteschi come Andrea Nozzari o Domenico Donzelli.

È un onore per Solo Belcanto inaugurare la terza edizione del Festival con un concerto di Chris Merritt, ora entrato in una nuova fase della sua pluridecennale carriera. Insieme alla pianista Beatrice Benzi, maestro collaboratore del Teatro alla Scala, il tenore americano proporrà alcune preziose pagine cameristiche del repertorio italiano insieme ad arie da opere di Rossini, Bellini, Donizetti, Puccini e Tosti.

PROGETTO SENESINI: FRANCESCO BERNARDI

Teatro della Grancia

Sabato 20 agosto 2016, ore 19.00

Mezzosoprano Paola Gardina

Pianoforte Davide Cavalli

Musiche di Georg Friedrich Händel

"Aveva una potente, chiara, uniforme e dolce voce di contralto, con un'intonazione perfetta e un vibrato eccellente. Il suo modo di cantare era ammirevole e la sua elocuzione impareggiabile. Cantava gli allegro con grande fuoco e faceva rapidi gorgheggi di petto con una tecnica articolata e piacevole. Il suo contegno era adatto al palcoscenico, e la sua azione naturale e nobile. A queste qualità egli univa una figura imponente e maestosa; ma il suo aspetto e portamento lo rendevano più adatto alla parte dell'eroe che a quella dellinnamorato". Così il compositore Johann Joachim Quantz descrisse larte canora di Francesco Bernardi, il mitico Senesino che interpretò ben 17 opere di Georg Friedrich Händel e venne idolatrato come uno dei più grandi cantanti castrati del Settecento, al pari di Carlo Broschi, Farinelli.

A rinverdire i fasti del Senesino saranno una delle migliori belcantiste dei nostri giorni, il mezzosoprano Paola Gardina, accompagnata al pianoforte da Davide Cavalli, un musicista che il pubblico di Solo Belcanto conosce e apprezza fin dalla prima edizione del Festival. Nel loro recital proporranno unentusiasmante selezione di arie tratte da quelle opere di Händel che Francesco Bernardi interpretò con la Royal Academy of Music allHer Majestys Theatre di Londra tra il 1720 e il 1736.

MASTER CLASS DI CHRIS MERRITT

Teatro della Grancia

21 - 25 agosto 2016

Docente Chris Merritt

Pianoforte Beatrice Benzi

Pianisti collaboratori Chiara Pulsoni, Fabio Maggio

Una master class di Chris Merritt è certamente un'occasione preziosa per i giovani cantanti di accostarsi al repertorio belcantista attraverso i consigli e i suggerimenti di uno dei più grandi interpreti delle opere di Rossini, Bellini, Donizetti e del grand opéra francese. L'essere grandi belcantisti non significa, infatti, soltanto saper risolvere con la tecnica pagine di notevole impegno vocale, ma anche conoscere lo stile di un compositore, variare o abbellire in maniera appropriata la sua musica, fraseggiare con intensità, esprimere dei sentimenti, delle emozioni. Poterlo apprendere da un artista di eccezionale valore come Chris Merritt è davvero un'opportunità straordinaria.

Alle lezioni non saranno ammessi più di 12 allievi effettivi, selezionati dalla Direzione Artistica del Festival, che assegnerà anche 3 borse di studio ad allievi ritenuti particolarmente meritevoli.

Alla master class collaborerà Beatrice Benzi, pianista e maestro collaboratore del Teatro alla Scala di Milano.

Al termine delle lezioni gli allievi effettivi ritenuti idonei parteciperanno al Concerto dei giovani in programma al Teatro della Grancia giovedì 25 agosto alle ore 19.00.

Le quote di partecipazione alla master class sono fissate in 200 Euro per gli effettivi e in 50 Euro per gli uditori.

Informazioni e iscrizioni alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Le iscrizioni alla master class possono essere effettuate inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., corredata da uno o più file audio e/o uno o più link a registrazioni video.

Il pagamento dovrà essere effettuato entro e non oltre una settimana dal ricevimento della conferma dell'iscrizione a mezzo bonifico bancario intestato a:

MONTISI FILM FESTIVAL

IBAN IT14 Z086 7072 0700 0000 0700 280

BIC ICRAITRRIM0

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MONTEPULCIANO S.C.R.L.

BCC MONTEPULCIANO FIL. 7 PETROIO

Coordinate internazionali

IT 14 Z 08670 72070 000000700280

CONCERTO PER MONTISI

Teatro della Grancia

Giovedì 25 agosto 2016, ore 19.00

Pianoforte Beatrice Benzi, Chiara Pulsoni, Fabio Maggio

Programma da definire

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Il tradizionale concerto a conclusione della master class tenuta dall'artista "in residence" del Festival, nel 2016 il grande tenore americano Chris Merritt, sarà aperto da quest'anno gratuitamente a tutti. È un modo per ringraziare della calorosa accoglienza che questi giovani cantanti, provenienti dall'Italia e dall'estero, ricevono nei giorni della loro permanenza a Montisi, nelle case e negli alberghi che li ospitano, nei ristoranti, nei negozi, nelle contrade. Un grazie da parte di chi conserverà a lungo nella memoria questa esperienza artistica in un luogo davvero magico.

MARIETTA PICCOLOMINI, LA VIOLETTA DI VERDI

Teatro della Grancia

Venerdì 26 agosto 2016, ore 19.00

Soprano Silvia Dalla Benetta

Pianoforte Michele D'Elia

Musiche di Pietro Romani, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi, Luigi Arditi

Dalla natìa Siena, Marietta Piccolomini approdò nei più grandi teatri dEuropa e degli Stati Uniti, ottenendo strepitosi successi a Londra, a Parigi, a New York e a Philadelphia. La sua carriera fu breve ma ricca di soddisfazioni, colte soprattutto come Violetta Valéry nella Traviata, interpretazione che le valse la stima e lapprezzamento di Giuseppe Verdi, musicista notoriamente molto severo verso i protagonisti delle sue opere. A lei il compositore pensò per il personaggio di Cordelia, nel sempre vagheggiato e mai realizzato Re Lear shakespeariano. Per la Piccolomini Luigi Arditi scrisse nel 1860 il celebre valzer brillante Il bacio. Nella vita fu anche una fervente patriota: sostenne le imprese di Giuseppe Garibaldi e più volte, in occasioni pubbliche, cantò linno Alla Croce di Savoia, musicato da Pietro Romani su testo di Giosuè Carducci.

A rievocare la figura e larte di Marietta Piccolomini saranno la voce del soprano Silvia Dalla Benetta, oggi considerata tra le interpreti più complete del personaggio di Violetta Valéry, sia per le notevoli qualità tecniche che per laffascinante presenza scenica, e il pianista Michele DElia, collaboratore di alcuni fra i più importanti festival di belcanto europei. A loro spetterà il compito di ripercorrere quel repertorio che la Piccolomini esibì in tutto il mondo, dalle opere di Donizetti e Verdi alle pagine salottiere di Arditi.

PAOLO MEDINI: IL DIAVOLO E L'ACQUASANTA

Teatro della Grancia

Sabato 27 agosto 2016, ore 19.00

Basso Roberto Scandiuzzi

Pianoforte Gianni Fabbrini

Musiche di Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Charles Gounod, Jakob Meyerbeer, Jacques Halévy,Arrigo Boito

Il bolognese Paolo Medini è da annoverare tra i più grandi bassi dellOttocento italiano. Fu interprete verdiano di riferimento: primo Ramfis nellAida al Cairo nel 1871, cantò molte volte la Messa da Requiem sotto la direzione dellautore, a Parigi, a Londra e a Vienna. Verdi lo adorava e lo volle nella parte di Ramfis anche nella prima rappresentazione francese dellAida, al Théâtre-Italien di Parigi nel 1876. Come tutti i bassi interpretò parti demoniache e di santuomini, sia in opere del grande repertorio italiano che in celebri titoli del grand opéra francese, come Faust, Les Huguenots, LAfricaine e La Juive, nella quale cantava uno dei suoi personaggi preferiti: il Cardinale di Brogni.

A Paolo Medini sarà dedicato il concerto di Roberto Scandiuzzi, la più bella voce italiana di basso dei nostri giorni, grande interprete di molti cavalli di battagliadel cantante bolognese e, come lui, abilissimo nel passare dallo zolfo allacquasanta. Al pianoforte il pubblico di Solo Belcanto ritroverà Gianni Fabbrini, musicista finissimo, presenza costante del Festival fin dalla prima edizione.