L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Pergolesi, Porpora e Stravinskij per beneficenza

 

Milano - Teatro alla Scala

17 gennaio 2016, ore 19.30

Ottavio Dantone dirige la Filarmonica nella Prova Aperta a favore di Fondazione IEO - CCM

Dopo il tutto esaurito della scorsa stagione e il successo della prova inaugurale diretta dal M° Chailly lo scorso 8 novembre, proseguono le Prove Aperte della Filarmonica della Scala che, grazie al Main Partner UniCredit e al contributo di UniCredit Foundation, quest’anno finanziano la ricerca scientifica condotta da quattro enti milanesi di rilevanza internazionale.

È dedicata alla Fondazione IEO – CCM, ente senza scopo di lucro interamente dedicato a sostenere l’attività di  ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino, la prima prova aperta di domenica 17gennaio, ore 19.30, guidata dal Maestro Ottavio Dantone.

In programma lo Stabat Mater di Pergolesi nella nuova revisione di Bernardo Ticci, interpretato dal mezzosoprano Roberta Invernizzi e dal contralto Delphine Galou al loro debutto in stagione Filarmonica. Seguono il Concerto per violoncello di Porpora nella versione per pianoforte e archi trascritta ed eseguita dallo stesso Dantone e il Pulcinella di Stravinskij per orchestra e voci soliste con la collaborazione con l’Accademia del Teatro alla Scala.

Grazie alla consolidata formula che prevede l’introduzione all’ascolto da parte di un critico musicale, in questo caso il giornalista Enrico Parola, il pubblico ha l’occasione di assistere a prezzi contenuti, e in anteprima, alla messa a punto del concerto che si svolge la sera successiva e al tempo stesso di sostenere una causa benefica. Il ricavato di questa serata in particolare viene devoluto alla Fondazione IEO-CCM per finanziare un progetto di ricerca dello IEO per lo sviluppo di farmaci epigenetici nella cura della leucemia mieloide acuta.

Il calendario della settima edizione delle Prove Aperte prosegue con la prova diretta da Daniel Harding domenica 14 febbraio a favore della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta; la prova di Daniele Gatti domenica 6 marzo a favore della Fondazione Centro San Raffaele; la prova diretta da Fabio Luisi di domenica 10 aprile a favore della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori rispettivamente introdotte da Gian Mario Benzing, Carla Moreni e Carlo Boccadoro.

Il programma completo è disponibile sul su filarmonica.it/proveaperte/

#ProveAperte

La stagione è resa possibile dalla collaborazione con il Teatro alla Scala e i media partner Corriere della Sera-ViviMilano e Radio Popolare.

Per questa serata Fondazione IEO- CCM può contare sul sostegno di Fabe (fabe.it).

Informazioni e prevendita telefonica allo 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì - ore 10/13 e 14/17).

Biglietti per i singoli concerti da 5 a 35 euro - esclusi i diritti di prevendita.

Altre prevendite: geticket.it e vivaticket.it

Fondazione IEO - CCM

L’Istituto Europeo di Oncologia e il Centro Cardiologico Monzino sono entrambi Istituti di Ricovero e Cura a carattere Scientifico, ideati allo scopo di creare dei centri di eccellenza specializzati in uno specifico settore, in modo da sviluppare competenze ad altissimo livello e portare avanti progetti di ricerca d’avanguardia a livello internazionale.

I due Istituti utilizzano in modo autonomo ma sinergico tutte le risorse di cui dispongono al servizio della ricerca e della cura nei rispettivi settori di attività oncologica e cardiovascolare.

Per poter ottenere una ricerca sempre di altissima qualità e serietà non bastano, però, l’esperienza e la dedizione dei singoli ricercatori ma è necessario anche garantire a questi ultimi la possibilità concreta di lavorare sempre al più alto livello.

Per questo motivo i due Istituti sono affiancati dalla Fondazione IEO-CCM, ente senza scopo di lucro attivo nella raccolta fondi da destinare alla ricerca clinica e sperimentale con l’obiettivo di individuare le cure migliori per i propri pazienti.

Nata nel 1994 come Fondazione IEO, nel 2014 diventa Fondazione IEO-CCM, acquisendo la duplice mission di sostenere la ricerca oncologica dello IEO e quella cardiovascolare del Centro Cardiologico Monzino.

La Fondazione finanzia borse di studio per giovani ricercatori, acquista macchinari all’avanguardia per la cura e la diagnosi sempre più efficace e supporta iniziative di sensibilizzazione verso la prevenzione.

La centralità e l’importanza del lavoro della Fondazione sono dettate dalla consapevolezza che le patologie oncologiche e cardiovascolari costituiscono la maggior parte delle cause di malattia nel mondo occidentale.

www.fondazioneieoccm.it

Ottavio Dantone, direttore

Si è diplomato in organo e clavicembalo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano e ha intrapreso giovanissimo la carriera concertistica, dedicandosi fin dall’inizio allo studio e al costante approfondimento della musica antica, segnalandosi presto all’attenzione del pubblico e della critica.

Nel 1985 ha ottenuto il premio di basso continuo al Concorso Internazionale di Parigi e nel 1986 è stato premiato al Concorso Internazionale di Bruges (due dei concorsi di clavicembalo più importanti del mondo), primo italiano ad aver ottenuto tali riconoscimenti a livello internazionale in ambito clavicembalistico.

Dal 1996 è il direttore musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna.

Nel 1999, la prima esecuzione in tempi moderni del “Giulio Sabino” di Giuseppe Sarti ha segnato il suo debutto operistico. Da allora affianca alla sua abituale attività di solista e leader di gruppi da camera quella ormai intensa di direttore d’orchestra, estendendo il suo repertorio all’opera e al periodo classico e romantico e accostando al repertorio più conosciuto la riscoperta di titoli meno eseguiti o in prima esecuzione moderna.

È regolarmente ospite dei più prestigiosi teatri d’opera e dei Festival internazionali più importanti del mondo.
Moltissime le registrazioni radiofoniche e televisive in Italia e all’estero, nonché quelle discografiche sia come solista che come direttore, per le quali ha ottenuto prestigiosi premi e riconoscimenti dalla critica internazionale. Incide per Decca.


Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.