L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

James Conlon e le sinfonie di Brahms

 Rai5, giovedì 17/05/2018 - 21:15

Rai5, sabato 19/05/2018 - 11:13

Rai5, domenica 20/05/2018 - 18:18

Dopo il concerto che ha inaugurato la stagione in corso, il direttore principale dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai James Conlon completa il ciclo integrale delle sinfonie di Johannes Brahms, nel concerto in onda giovedì 17 maggio alle 21.15 su Rai5 dall'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, con la regia televisiva di Rossella De Bonis. In apertura la Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73, scritta nell'estate del 1877 a Portschach, sul Wörthersee, in Carinzia, e presentata con la direzione di Hans Richter poco più di un anno dopo la prima sinfonia, rispetto alla quale si pone in maniera quasi antitetica. La distanza dal mondo e l'immersione nella natura infatti, segnano profondamente il lavoro, che Brahms descrive come “un terreno vergine, dove aleggiano così tante melodie che bisogna stare attenti a non calpestarne qualcuna”.
A seguire l'ultima Sinfonia di Brahms, la n. 4 in mi minore op. 98, nata tra il 1884 e il 1886 a Mürzzuschlag, un piccolo paese della Stiria, che il compositore temeva avesse influenzato negativamente il suo lavoro, come scrisse al direttore d'orchestra Hans von Bülow: “Temo che abbia risentito del clima di quassù: le ciliegie non riescono a maturare e tu non le mangeresti”. L'opera – densa, rigorosa e ricca di elementi espressivi contrastanti, che vanno dalla cantabilità liederistica alla vitalità impetuosa, passando per il carattere zigano e la malinconia più profonda - segna in qualche modo il culmine di tutto il sinfonismo tardo-romantico.

 

 


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal