L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

L'elisir d'amore

Sabato 17 MAGGIO 2014, Ore 20:00 Domenica 18 MAGGIO 2014, Ore 16:00 TEATRO ROSETUM, VIA PISANELLO, 1 - MILANO (M1 GAMBARA)

L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti rappresenta il quarto e ultimo appuntamento della Stagione lirica del Teatro Rosetum di Milano (teatro inaugurato nel 1957 da Maria Callas) realizzata dall’Associazione culturale VOCEALLOPERA di Gianmaria Aliverta, regista e direttore artistico degli spettacoli. Dopo Il barbiere di Siviglia cinese, gli studenti in Erasmus della Bohème e il recital di canto del tenore rossiniano Maxim Mironov, VoceAllOpera porta in scena l’opera musicata da Donizetti sul testo di Felice Romani in un allestimento moderno che di certo farà discutere. Adina, avvenente ma opportunista, ricorda moltissimo una qualsiasi ragazza fuoriuscita da un reality televisivo; lo sprezzante Belcore si svende per la sua presunta superiorità e il sedicente dottore Dulcamara spaccia a “rustici” creduloni, menzogne mascherate da dolcissimi elisir, capaci di guarire ogni male e risolvere ogni cosa: entrambi sembrano politicanti in campagna elettorale, che fanno a gara a propinare miracolosi rimedi agli elettori. Il semplice Nemorino è l’unico ad uscire dalla narrazione moralmente intatto, proprio in virtù del fatto che non appartiene a quel mondo fatto d’inganni e apparenze.

Anche il doppio cast (uno per sabato 17 e uno per domenica 18) dell'Elisir d’amore è giovane, composto da cantanti al loro debutto selezionati nelle audizioni dello scorso dicembre da una giuria di massimi esperti. Adina sarà impersonata da Carolina Varela (17) e Lucia Conte (18); invece Filippo Pina Castiglioni (17) e Gabriele Barinotto (18) vestiranno i panni di Nemorino. Allan Rizzetti sarà il Belcore di sabato, mentre Jaime Eduardo Pialli di domenica. La piccola orchestra d’archi e pianoforte sarà diretta da Michele Spotti, al suo debutto come direttore. Gianmaria Aliverta curerà regia e direzione artistica dello spettacolo.

Le scenografie, i costumi e le luci saranno prerogativa degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Verona, guidati dai professori Giorgio Bagnoli e Caterina Pinelli. I costumi sono stati acquistati presso il mercatino Baddarò di Milano, che supporta il progetto sociale dell’Associazione “Il Borgo in Città” a sostegno dei disagi psichici e sociali.

L’opera ha ottenuto il patrocinio del Comune di Milano.

www.voceallopera.com

 


Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.