L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Indice articoli

Fabio Sartori in memoria di Bonaldo Giaiotti

Domenica 24 febbraio 2019 ~ ore 20

Recital di Canto 2018/2019

In memoria di Bonaldo Giaiotti

Tenore

FABIO SARTORI

Pianoforte

MZIA BACHTOURIDZE

Tommaso Giordani

Caro mio ben


Antonio Caldara

Sebben crudele


Vincenzo Bellini

Malinconia, ninfa gentile

Vanne, o rosa fortunata
Ma rendi pur contento
Vaga luna che inargenti


Stefano Donaudy

O del mio amato ben
Perduta ho la speranza

Vaghissima sembianza

Francesco Paolo Tosti

Ideale
‘A vucchella
Donna, vorrei morir
Non t’amo più!
L’alba separa dalla luce l'ombra

Luigi Denza
Occhi di fata


Pietro Mascagni

Serenata


Stanislao Gastaldon

Musica proibita

FABIO SARTORI

Nato a Treviso, ha debuttato nel 1996 con La bohème al Teatro La Fenice di Venezia. Nel 1997 ha debuttatoalla Scala nella Messa da Requiem di Verdi e nel Macbeth diretto da Riccardo Muti, titolo inaugurale della Stagione1997-98. Nello stesso anno ha inaugurato anche la Stagionedel Teatro La Fenice e del Comunale di Bologna, rispettivamentecon Simon Boccanegra e Don Carlo. Nel 1999 èstato ancora protagonista del Simon Boccanegra sotto la direzionedi Claudio Abbado in occasione del suo debutto aBerlino, titolo ripreso poi a Vienna e a Chicago.

Negli anni successivi ha consolidato la sua carriera e ha arricchito il repertorio con i più celebri ruoli tenorili fino a Pagliacci, passando attraverso i grandi titoli donizettiani e senza mai trascurare il suo amore per i grandi capolavori verdiani a cui, quattro mesi orsono, si è aggiunto il debutto nel Trovatore e che nel 2020 culminerà con Otello.

Lavora con i più grandi direttori d’orchestra ed è ospite dei principali teatri di tradizione italiani e internazionali. Con la Scala ha un sodalizio artistico molto intenso e ne ha calcato il palcoscenico in numerose occasioni: La bohème (2008 e 2017), I due Foscari (2009), Simon Boccanegra (2010, 2014 e 2018), Attila (2011), Oberto conte di San Bonifacio (2013, in occasione delle celebrazioni verdiane), Aida (2013, 2015 e 2018), Don Carlo (2013) e Tosca (2015) oltre che in tournée con Messa da Requiem di Verdi a Tokyo nel 2000 e Buenos Aires nel 2013 e Simon Boccanegra a Seoul, Shanghai e Mosca, nel 2016. Dopo il grande successo personale come Foresto nell’Attila che ha inaugurato la Stagione 2018-2019 sotto la direzione di Riccardo Chailly, Sartori tornerà alla Scala a giugno per I masnadieri diretti da Michele Mariotti, spettacolo che a luglio sarà anche in tournée a Savonlinna, in Finlandia.

Tra i suoi prossimi impegni Pagliacci a Vienna, Turandot a Monaco di Baviera, Macbeth a Berlino, Otello a Firenze.

www.fabio-sartori.com

Prezzi: da 5,50 a 40 euro più prevendita

Infotel 02 72 00 37 44

www.teatroallascala.org


Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.