L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

La prima dell'opera di Bellini in diretta dal Maggio

Rai5, martedì 14 maggio 2019 - 19:50

Segna il debutto alla regia d’opera del regista cinematografico Mateo Zoni la nuova produzione di “La straniera” di Vincenzo Bellini che Rai Cultura trasmette in diretta martedì 14 maggio alle 19.50 su Rai5 dal Teatro. Secondo titolo in cartellone del Festival del Maggio Fiorentino – LXXXII Maggio Musicale dopo “Lear” di Aribert Reimann, lo spettacolo è affidato alla bacchetta di Fabio Luisi, Direttore musicale del Maggio Musicale Fiorentino, del Festival della Valle d’Itria di Martina Franca e dell’Opera di Zurigo, nonché Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Danese. Una passione proibita che precipita in tragedia quella messa in versi da Felice Romani per la prima rappresentazione al Teatro alla Scala nel 1829 che consacrò Bellini padre dell’opera romantica. Nell’allestimento di Matteo Zoni, ambientato in un medioevo diviso fra potere, virtù e ragion di stato, le scene sono curate da Tonino Zera e Renzo Bellanca, i costumi da Stefano Ciammitti e le luci da Daniele Cipri. Protagonisti sul palco Salome Jicia nel ruolo del titolo, Dario Schmunck nei panni di Arturo, Serban Vasile come Valdeburgo e Laura Verrecchia come Isoletta. Accanto a loro il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, istruito da Lorenzo Fratini. Ispirato al romanzo “L’Étrangère” (1825) di Charles-Victor Prévost d’Arlincourt, il melodramma vede protagonista l’infelice regina Agnese, abbandonata dal re di Francia per motivi politici e costretta a vivere sotto mentite spoglie lungo le sponde del lago di Montolino in Bretagna, insieme al fratello Leopoldo. Della solitaria straniera, che s’aggira in incognito nella foresta suscitando timori e sospetti, s’innamora Arturo, conte di Ravenstel, nonostante sia già promesso a un’altra donna. Le drammatiche conseguenze di questo amore impossibile sono al centro di un’opera dove soggetto, musica e drammaturgia consentono a Bellini di sperimentare soluzioni compositive nuove, come uno stile vocale declamatorio e ricco di pathos. 


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal