L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Valčuha torna sul podio per la Sesta di Mahler 

 

Sabato 8 giugno ore 20,00 - domenica 9 giugno ore 18,00

Sabato 8 giugno alle ore 20.00 e in replica domenica 9 giugno alle 18.00 torna sul podio dell’Orchestra del Teatro di San Carlo il direttore musicale Juraj Valčuha che, dopo gli unanimi consensi di Die Walküre, affronta, per la Stagione di Concerti, la monumentale Sinfonia n. 6 in la minore “Tragica” di Gustav Mahler.
Composta tra il 1903 e il 1904 ed eseguita per la prima volta nel 1906 ad Essen sotto la direzione dello stesso autore, la Sinfonia n.6 è tra a le pagine più impegnative ed emblematiche del sinfonismo di inizio Novecento.  Un lavoro quanto mai complesso e che riassume i tratti salienti della poetica tragica e pessimistica di Mahler. Parole di elogio verso la Sinfonia, che non ebbe un esordio felice, furono espresse solo dagli autori più proiettati verso il futuro come Arnold Schönberg e Alban Berg.  Proprio quest’ultimo, in una lettera a Webern definì la composizione “l’unica sesta malgrado la Pastorale”.

Dopo questo appuntamento, Juraj Valčuha sarà nuovamente impegnato sul podio del Massimo napoletano sabato 22 giugno per dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo e l’Orchestra della Rai di Torino nell’esecuzione, in un’unica giornata, di tutte le 9 Sinfonie di Beethoven.

sabato 8 giugno 2019, ore 20.00 - Turno S – Turno M Concerti
domenica 9 giugno 2019, ore 18.00 - Turno P

 JURAJ VALČUHA

 Direttore | Juraj Valčuha

 Gustav Mahler
Sinfonia n.6 in la minore "Tragica"

Orchestra del Teatro di San Carlo

Juraj Valčuha Dall’ottobre 2016 Juraj Valčuha è Direttore Musicale del Teatro di San Carlo di Napoli, nonché Primo Direttore Ospite della Konzerthausorchester di Berlino. Inoltre è stato Direttore Principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dal 2009 al 2016. Nato nel 1976 a Bratislava, vi studia Composizione e Direzione, proseguendo poi gli studi a San Pietroburgo con Ilya Musin e a Parigi.Nel 2006 debutta con l’Orchestre National de France e inizia la carriera italiana al Comunale di Bologna con La bohème. Da allora è salito sul podio delle orchestre più prestigiose quali i Münchner Philharmoniker, Gewandhausorchester di Lipsia, Staatskapelle di Dresda, Berliner Philharmoniker, le orchestre di Radio di Francoforte, NDR Amburgo, Radio Svedese, Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam, le orchestre americane di Pittsburgh, Los Angeles, San Francisco, National Symphony, New York Philharmonic, Chicago Symphony, Cleveland Orchestra, Philharmonia di Londra, Filarmonica della Scala e Orchestra dell´Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai ha effettuato tournée al Musikverein di Vienna, alla Philharmonie di Berlino, a Colonia, Monaco e Zurigo, nella stagione di Abu Dhabi Classics e al Festival Enescu di Bucarest. In campo operistico ha diretto recentemente Parsifal all’Opera di Budapest, Turandot, Elektra, La fanciulla del West e Lady Macbeth del distretto di Mtsensk al San Carlo di Napoli, Jenůfa e Peter Grimes al Comunale di Bologna, L’amore delle tremelarance e Faust all’Opera di Firenze. Tra gli appuntamenti di questa stagione segnaliamo il suo ritorno con la New York Philharmonic, Cleveland Orchestra, San Francisco e Pittsburgh Symphony, Philharmonia, la BBC Symphony, i Wiener Symphoniker e le Orchestre dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e dell’OSN Rai. Ha diretto Salome al Teatro Comunale di Bologna. È stato insignito del Premio Abbiati 2018 come migliore direttore d’orchestra.


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal