L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Addio al grande costumista

ROMA, 10 agosto 2019 - Si è spento a Roma il costumista e Premio Oscar alla carriera 2013 Piero Tosi. Era nato a Sesto Fiorentino (FI) nel 1927.

Ricordando la lungo amicizia e il proficuo sodalizio col Maestro Zeffirelli, il figlio Pippo che lo ricorda così: «La loro amicizia nasce sin dai tempi degli studi presso l’Istituto d’arte di Porta Romana, a Firenze. Franco, Piero, insieme al Premio Oscar per i costumi di Romeo e Giulietta Danilo Donati, formarono un gruppo unico ed eccezionale insieme a Anna Anni, costumista e scenografa di fiducia del Maestro e di Carla Fracci.»

«Nell’arco di più di mezzo secolo si sono rivelati quattro autentici talenti internazionali delle arti dello spettacolo. Dopo l’incontro con Luchino Visconti, Zeffirelli li portò a Roma avviandoli a quella che sarebbe poi diventata la loro professione. Per anni hanno condiviso lo stesso appartamento a Roma dove vivevano come bohémienne, ovvero con pochi soldi e molto talento. Questo dava a tutti la possibilità di collaborare, scambiarsi idee e ottenere grandi risultati.»

«Oggi quindi si spegne l’ultimo di questi quattro grandi artisti, sicuramente uno dei più grandi costumisti al mondo: in particolare Tosi va ricordato per i grandi film di Visconti e di Bolognini, mentre con Franco Zeffirelli ha collaborato in ogni settore dello spettacolo: per la prosa nel 1949 fu assistente volontario di Zeffirelli scenografo e della costumista Maria De Matteis per Troilo e Cressida a Boboli; poi nel 1950 fu costumista per Lulù di Carlo Bertolazzi, con le scene e la regia di Zeffirelli; quindi nel 1954 fu costumista per I saltimbanchi, spettacolo di varietà con Walter Chiari e Laura Betti, con le scene e la regia di Zeffirelli. Per l’opera nel 1959 fu scenografo e costumista per Scuola di guida, opera in un atto di Nino Rota, con la regia di Zeffirelli; e ancora nel 1960 fu costumista per Euridice di Jacopo Peri a Boboli, con scene e regia di Zeffirelli e nel 1992 fu di nuovo costumista per La bohème all'Opera di Roma, sempre con le scene e la regia di Zeffirelli. Infine il cinema: nel 1983 fu costumista per La traviata e 10 anni più tardi per Storia di una capinera, senza dimenticare il suo ruolo di consulente per il trucco dei protagonisti dei film Otello (1986) e Hamlet (1990).»

«Vorrei anche aggiungere – conclude Pippo Zeffirelli - che Piero Tosi sarà deposto nella cappella della Famiglia Zeffirelli, al Cimitero delle Porte Sante di Firenze, dove riposano sia il Maestro con i suoi congiunti, sia Anna Anni».

FILMOGRAFIA

Bellissima, regia di Luchino Visconti (1951)
Amore selvaggio, regia di Giuseppe Bennati (1953)
Senso, regia di Luchino Visconti (1954)
L'arte di arrangiarsi, regia di Luigi Zampa (1954)
Il padrone sono me, regia di Franco Brusati (1955)
Suor Letizia, regia di Mario Camerini (1956)
Le notti bianche, regia di Luchino Visconti (1957)
Marisa la civetta, regia di Mauro Bolognini (1957)
Vacanze a Ischia, regia di Mario Camerini (1957)
Giovani mariti, regia di Mauro Bolognini (1958)
Policarpo, ufficiale di scrittura, regia di Mario Soldati (1959)
Arrangiatevi!, regia di Mauro Bolognini (1959)
Il bell'Antonio, regia di Mauro Bolognini (1960)
Rocco e i suoi fratelli, regia di Luchino Visconti (1960)
La contessa azzurra, regia di Claudio Gora (1960)
Un amore a Roma, regia di Dino Risi (1960)
La viaccia, regia di Mauro Bolognini (1961)
A cavallo della tigre, regia di Luigi Comencini (1961)
Senilità, regia di Mauro Bolognini (1962)
Il Gattopardo, regia di Luchino Visconti (1963)
Adultero lui, adultera lei, regia di Raffaello Matarazzo (1963)
I compagni, regia di Mario Monicelli (1963)
Ieri, oggi, domani, regia di Vittorio De Sica (1963)
La visita, regia di Antonio Pietrangeli (1963)
La donna scimmia, regia di Marco Ferreri (1964)
La donna è una cosa meravigliosa, registi vari (1964)
Il giornalino di Gian Burrasca
, serie TV, regia di Lina Wertmüller (1964)
Caccia alla volpe
, regia di Vittorio De Sica (1966)
Le streghe
, registi vari (1967)
Lo straniero
, regia di Luchino Visconti (1967)
Matchless, regia di Alberto Lattuada (1967)
Arabella
, regia di Mauro Bolognini (1967)
Questi fantasmi,
regia di Renato Castellani (1967)
La caduta degli Dei
, regia di Luchino Visconti (1969)
Medea
, regia di Pier Paolo Pasolini (1969)
Ciao Gulliver
, regia di Carlo Tuzii (1970)
Metello,
regia di Mauro Bolognini (1970)
Bubù, regia di Mauro Bolognini (1971)
Morte a Venezia,
regia di Luchino Visconti (1971)
Ludwig
, regia di Luchino Visconti (1973)
Vogliamo i colonnelli,
regia di Mario Monicelli (1973)
Il portiere di notte
, regia di Liliana Cavani (1974)
Libera, amore mio!
, regia di Mauro Bolognini (1975)
L'età della pace
, regia di Fabio Carpi (1975)
Per le antiche scale, r
egia di Mauro Bolognini (1975)
L'innocente,
regia di Luchino Visconti (1976)
Al di là del bene e del male,
regia di Liliana Cavani (1977)
Il malato immaginario,
regia di Tonino Cervi (1979)
La storia vera della signora delle camelie
, regia di Mauro Bolognini (1981)
La pelle
, regia di Liliana Cavani (1981)
La festa perduta,
regia di Pier Giuseppe Murgia (1981)
Giorno dopo giorno,
serie TV, regia di Salvatore Nocita (1982)
Oltre la porta,
regia di Liliana Cavani (1982)
La Traviata,
regia di Franco Zeffirelli (1982)
Credo,
film TV, regia di Jacques Deray (1983)
Matrimonio con vizietto (Il vizietto III),
regia di Georges Lautner (1985)
Vendetta: Secrets of a Mafia Bride
, miniserie TV, regia di Stuart Margolin (1990)
Albert Savar
us, film TV, regia di Alexandre Astruc (1993)
Storia di una capinera,
regia di Franco Zeffirelli (1993)
Estas
i, film TV, regia di Maria Carmela Cicinnati e Peter Exacoustos (1993)
Un bel dì vedremo,
regia di Tonino Valerii (1997)
La Bohème
, film TV, regia di Carlo Battistoni (2003)
Le chiavi di casa,
regia di Gianni Amelio (2004)
Omaggio a Rom
a, cortometraggio, regia di Franco Zeffirelli (2009)


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal