L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Il balletto romantico per eccellenza

 di Michele Olivieri

Ritorna sul palcoscenico scaligero uno dei titoli protagonisti delle più recenti trasferte internazionali con il Corpo di Ballo diretto dal Maestro Frédéric Olivieri.

Manca dal palcoscenico del Piermarini dal 2016, ma in questi anni ha girato il mondo: dopo le rappresentazioni in programma presso l’NCPA di Pechino nel mese di agosto, Giselle torna alla Scala dal 17 settembre all’8 ottobre.

Questo balletto continua ad attrarre il pubblico italiano e internazionale; non è un caso che con l’indimenticabile coreografia di Coralli-Perrot, nella ripresa di Yvette Chauviré, il Corpo di Ballo scaligero abbia ottenuto grandi riscontri anche nel corso delle passate tournée in Oman, Brasile, Hong Kong, Parigi e nelle più recenti trasferte: in Cina nel 2016, a Costa Mesa - California nel 2017 e nel 2018 ancora in Cina e nel corso della prima visita in assoluto della Scala in Australia.

Una storia d’amore, tradimento e redenzione, tra gioiose feste contadine e il bianco stuolo di Willi, affascinanti quanto spietate. Ricco e completo nella sua classicità, Giselle, perfetto nella sua struttura coreografica, permette di mettere in risalto la versatilità degli artisti in scena e la specificità delle produzioni scaligere, essendo infatti impreziosita dall’allestimento di Aleksandr Benois creato appositamente per la Scala e patrimonio della compagnia da innumerevoli anni. E fu proprio Yvette Chauviré, straordinaria étoile scomparsa da pochi anni, ad essere interprete alla Scala della sua versione, per la prima volta sul palcoscenico milanese nel 1950.

Nel corso degli otto spettacoli in programma tra settembre e ottobre alla Scala di Milano saranno in scena gli artisti scaligeri che hanno ottenuto notevole successo nel corso delle recenti recite internazionali, accanto a due superstar che apriranno le rappresentazioni nelle serate del 17, 19 e 24 settembre: per la prima volta insieme alla Scala in questo titolo l’étoile Svetlana Zakharova e David Hallberg, eccezionale artista ospite.

La cura e la raffinatezza di ruoli come Giselle ha esaltato la tradizione classica in tutta la sua purezza e consegnato la sua fama al mondo. L’esecuzione musicale sarà affidata all’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala diretta da David Coleman. Scene e costumi diAleksandr Benois rielaborati da Angelo Sala e Cinzia Rosselli.

Per l’approfondimento “Prima delle prime – Balletto” Teatro alla Scala con Amici della Scala l’appuntamento è per giovedì 12 settembre alle ore 18 presso il Ridotto dei Palchi “A.Toscanini” con Patrizia Veroli la quale parlerà sul tema “Vitalità di un capolavoro”. (Ingresso libero sino a esaurimento posti)

 


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal