L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Indice articoli

Tell torna a Brescia

GUGLIELMO TELL

GIOACHINO ROSSINI

11 ottobre 2019 ore 20.30

13 ottobre 2019 ore 15.30

Secondo appuntamento del 2019 con l’Opera sarà quello con Guglielmo Tell di Gioachino Rossini che, nei giorni 11 e 13 ottobre, torna a Brescia dopo 56 anni dall’ultima rappresentazione.

Acclamata come un capolavoro universale, l’ultima opera composta da Rossini inneggia alla libertà, ispirandosi alla tragedia di Johann Christoph Friedrich Schiller. Prima di abbandonare definitivamente il mondo operistico, Gioachino Rossini compose un ultimo indimenticabile capolavoro: si tratta di un’opera epica che narra il complesso processo di liberazione del popolo svizzero, guidato dall’eroe Tell, dalla dominazione austriaca. Composta in pochi mesi, il Guglielmo Tell è permeato anche dall’elemento idilliaco/pastorale, che si intreccia all’azione storico-drammatica, ed è esemplificato dall’amore tra il semplice pastore Arnoldo e la nobile principessa Matilde.

L’opera arriva al Teatro Grande nel nuovo allestimento di Arnaud Bernard, regista francese invitato nell’ambito del Circuito OperaLombardia alcuni anni fa con una accattivante produzione de L’elisir d’amore. Assistente per anni di Nicolas Joël, Bernard ha avviato un’intensa attività registica che lo ha portato nei maggiori teatri francesi ed internazionali. L’obiettivo principale delle sue regie teatrali è quello di unire tradizione a un ritmo teatrale moderno, essenziale, pulito e così è anche per la sua idea di Guglielmo Tell che chiama in causa l’immaginazione per creare un gioco di trasposizione della celebre vicenda nei giorni nostri.

La direzione d'orchestra dei Pomeriggi musicali è affidata a Carlo Goldstein, fra i giovani direttori italiani che più si stanno imponendo per talento e sensibilità nel panorama operistico nazionale e internazionale e che il pubblico bresciano ha già avuto modo di apprezzare.

La locandina si configura con un doppio cast per i ruoli principali e accoglie alcuni dei vincitori del 70° Concorso AsLiCo per giovani cantanti lirici d’Europa conclusosi lo scorso 6 gennaio: Guglielmo sarà interpretato da Gezim Myshketa (11 ottobre) e Michele Patti (13 ottobre – vincitore Concorso AsLiCo 2019), Marigona Qerkezi (11 ottobre) e Clarissa Costanzo (13 ottobre) saranno Matilde, mentre Arnoldo verrà interpretato da Giulio Pelligra (11 ottobre) e Matteo Falcier (13 ottobre). Al loro fianco Davide Giangregorio (Gualtiero Farst), Pietro Toscano (Melchthal), Barbara Massaro (Jemmy), Irene Savignano (Edwige), Nico Franchini (Pescatore – vincitore Concorso AsLiCo 2019), Rocco Cavalluzzi (Gessler), Luca Vianello (Leutoldo), Giacomo Leone (Rodolfo).

I biglietti per tutta la Stagione Opera e Balletto 2019 del Teatro Grande di Brescia sono in vendita alla Biglietteria del Teatro Grande (aperta dal martedì al venerdì dalle 13.30 alle 19.00, il sabato dalle 15.30 alle 19.00, domeniche di spettacolo dalle 13.30 alle 15.30), on line su vivaticket.it e nelle filiali abilitate di Ubi Banca in Brescia e provincia.

Anche per questo titolo sarà attivo il progetto di accessibilità OPEN volto a rendere il Teatro e la suaStagione fruibili dai disabili visivi e uditivi: oltre ai sopratitoli, alle audiodescrizioni e all’ascolto assistito tramite il sistema Mobile Connect di Sennheiser, domenica 13 ottobre alle ore 11.00 è inoltre previsto per le persone non vedenti e ipovedenti uno speciale percorso tattile dedicato al tema della musica. Per maggiori informazioni e modalità di adesione al progetto OPEN, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal