L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Terezin 17/10

Concerto di Ensemble Zipangu

In memoria dei 1.390 artisti imprigionati nel ghetto nazista e uccisi il 17 ottobre 1944 a Birkenau

Auditorium Mast, via Speranza 42, alle 18.30

(ingresso libero con prenotazione obbligatoria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Il concerto, che vede sul podio Fabio Sperandio e il suo Ensemble Zipangu, orchestra d’archi dedita al repertorio contemporaneo, insieme alle voci del soprano Elisaveta Martirosyan e del basso Mihailo Šljivić, s’inserisce in un più ampio progetto chiamato Terezin 17/10.

Questo nome, oggi, non dice molto ai più: si trattava di un ghetto nazista nell’allora Cecoslovacchia (Terezín o Theresienstadt in tedesco), dove furono imprigionati dal 1941 al 1944 migliaia di musicisti, artisti, poeti, letterati boemi, moravi, moldavi, austriaci che la macchina nazista aveva concentrato in un unico luogo, concedendo loro una surreale libertà di pensiero e di azione. Era, però, un meccanismo a tempo determinato che conteneva, scritta nei propri ingranaggi, una scadenza precisa: quel 17 ottobre 1944, in cui 1390 artisti del ghetto di Terezín, davvero un’intera generazione, finirono tutti assieme nelle camere a gas di Birkenau.

Terezin 17/10 vivifica l’eredità artistica e morale di questi artisti tragicamente scomparsi, dedicando loro ogni anno una settimana, intorno al 17 ottobre, ridando voce a quelle musiche abbandonate, e creando una rete tra musicisti, istituzioni, organizzazioni culturali, semplici appassionati, che possa interrogarsi regolarmente su questo enorme lascito musicale e filosofico.

Terezin 17/10 è un progetto nato da un’idea del musicologo Guido Barbieri e sviluppato e coordinato da Bruno Dal Bon, tramite l’Associazione Casa della musica di Como nell’ambito dell’attività di A due voci - Dialoghi di musica e filosofia, in collaborazione con l’Associazione Figli della Shoah di Milano presieduta dalla senatrice Lilliana Segre. Giunto al quinto anno, il progetto coinvolge anche le città di Como, Milano, Novara, Trieste, Gorizia, Ancona e Benevento.

Programma

P. Haas (1899-1944)

Studio per orchestra d'archi (1943)

D. Šostakóvič (1906-1975)

Sinfonia n.14 in sol minore per soprano, basso, archi e percussioni op. 135 (1969)

Soprano, Elisaveta Martirosyan

Basso, Mihailo Šljivić

Ensemble Zipangu

Fabio Sperandio, direttore


Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.