L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Winterreise con Matthias Goerne e Leif Ove Andsnes

Uno dei più eleganti liederisti e uno straordinario pianista in una serata dedicata a

Franz Schubert dopo il successo del loro album schumanniano

Biografia Leif Ove Andsnes

Biografia Matthias GoerneLa stagione dei recital di canto 

La Stagione dei recital di canto 2019/2020 si apre il 3 dicembre, a pochi giorni dalla Prima del 7, con una serata d’eccezione che vede uniti in un programma schubertiano due musicisti tra i più intelligenti e sensibili del panorama cameristico: il baritono Matthias Goerne, ospite frequente del nostro Teatro, e il pianista Leif Ove Andsnes, che invece manca dal Piermarini dal 2006. Le registrazioni di Matthias Goerne e Leif Ove Andsnes del Liederkreis op. 24 e dei Kernerlieder di Schumann sono stati nominati per un Grammy nella categoria Best Classical Solo Vocal. La registrazione è stata recentemente nominata anche Vocal Recording of the Year 2019 dalla rivista australiana Limelight Magazine e dall’olandese Edison Klassiek 2019.

Annunciando il premio a Sydney, Limelight ha commentato: “Goerne è tipicamente poetico e ardente nel Liederkreis, in cui la fluidità delicata delle dita di Andsnes lascia spazio a finezze espressive e sfumature. Tagliati dalla stessa stoffa, i Kernerlieder sono tinti con una tavolozza di colori più intensamente contrastata, Goerne cattura perfettamente la serietà e l’euforia dell’amore giovanile - e la tragedia del desiderio negato. Andsnes non è meno rivelatore nell’evocare gli stati variegati della natura (dalla tempesta burrascosa al ruscello in bonaccia, illuminato dal sole) che riecheggiano il caleidoscopio di emozioni di Goerne”.

Annunciando il premio ad Amsterdam, Edison Klassiek ha commentato: “Le performance di Goerne e Andsnes delle canzoni di Schumann sono intensamente avvincenti e costringono a una concentrazione d’ascolto senza compromessi. Già nel primo Lied del Liederkreis, Andsnes imposta il tono con nitidezza ritmica, mentre Goerne conduce alla massima espressività. Non si dimentica neppure per un momento che la parte pianistica in Schumann è un partner paritario”.

La Stagione dei recital di canto

I recital di canto sono un’ulteriore occasione di ascoltare alla Scala alcune delle voci più prestigiose del panorama internazionale, ma offrono in primo luogo la possibilità di ascoltare un repertorio di canto da camera che include alcune delle gemme più preziose della tradizione musicale dell’Occidente. Fondamentale diventa allora il dialogo, la complicità del cantante con un pianista che non si limiti ad accompagnare ma sia autentico interlocutore musicale. Ne è un esempio il concerto di apertura il 3 dicembre 2019 con la coppia formata da due artisti straordinari come il baritono Matthias Goerne e il pianista Leif Ove Andsnes. Il 26 gennaio il basso Erwin Schrott, protagonista di tante serate scaligere (incluso Escamillo nella Carmen inaugurale del 2009) e di recente apprezzato Alidoro ne La Cenerentola si presenta con un pianista di sicura esperienza come Giulio Zappa. Il 23 febbraio Aleksandra Kurzak, che qui ha cantato in Rigoletto, Le nozze di Figaro e Le Comte Ory e Julius Drake, tra i più apprezzati accompagnatori, presentano un programma con musiche di Chopin, Viardot, Schumann, Brahms, Čajkovskij. Il 9 marzo il mezzosoprano Ekaterina Semenchuk, trionfatrice nei panni Marfa nella recente Chovanščina diretta da Valery Gergiev, proporrà con Semion Skigin un percorso nella musica vocale da camera russa con pagine di Glinka e Musorgskij. Il 19 aprile il ciclo dei recital si apre alla voce di controtenore con uno degli artisti più acclamati dei nostri anni, Bejun Mehta, già presente alla Scala in Tamerlano nel 2017 e Giulio Cesare nel 2019, che proporrà musiche di Mozart, Beethoven, Haydn, Britten e Mahler insieme a Jonathan Ware. Per il 27 ottobre è di nuovo Giulio Zappa ad accompagnare Marina Rebeka, straordinaria Violetta sotto la guida di Myung Whun-Chung nel 2019, con musiche di Rachmaninov, Bellini e Verdi. A concludere il ciclo, il 9 novembre, un’altra coppia imperdibile per affinità di talento, gusto e sensibilità: Sabine Devieilhe, tra le voci più ricercate degli ultimi anni, e il pianista Alexandre Tharaud in un programma di musica francese.

Recital di canto 2019~2020

Martedì 3 dicembre 2019 ~ ore 20

Baritono

MATTHIAS GOERNE

Pianoforte

LEIF OVE ANDSNES

 

Franz Schubert

 

Winterreise op. 89 D 911

 

Ciclo liederistico su liriche di Wilhelm Müller

 

Prezzi: da 6 a 40 euro più prevendita

Infotel 02 72 00 37 44

www.teatroallascala.org

 


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal