L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Dal Concerto per l'Italia a Syntax

SABATO 19 SETTEMBRE

Concerto per l’Italia” da Piazza Duomo

In diretta su Rai5 il concerto di ripartenza della Filarmonica della Scala

Rai5,  sabato 19 settembre ore 8:55

Riparte l’attività della Filarmonica della Scala dopo l’estate. Il “Concerto per Milano”, rinviato per la pandemia, dal sagrato del Duomo di Milano si è tenuto domenica 13 settembre, trasmesso in diretta dalle 20.15 su Rai5. Si chiama “Concerto per l’Italia” e a dirigerlo è Riccardo Chailly, ospite il violinista Maxim Vengerov. Il programma accosta al Concerto per violino di Mendelssohn le pagine sinfoniche più celebri del repertorio operistico italiano, da “Don Pasquale” a “Norma”, da “Manon Lescaut” a “La forza del destino”.  L’evento vuole inviare un messaggio di speranza per il ritorno alla normalità a tutto il paese e all’Europa, da parte di una comunità che si risolleva dopo aver pagato un prezzo altissimo in questa crisi sanitaria. Davanti alla cattedrale previsto un pubblico di duemila spettatori seduti e distanziati, nel rispetto delle normative in materia sanitaria. Il concerto sarà distribuito da RaiCom in oltre 20 paesi, inclusi Asia, Giappone e Medio Oriente.

J.S. Bach: Concerti Brandeburghesi (2019)

Rai5, sabato settembre 19 alle 11:40 e domenica 20 settembre

Festival Styriarte Klangwolke 2019 Concerti Brandeburghesi di Johann Sebastian Bach; Concentus Musicus Wien; direzione e clavincebalo: Stefan Gottfried.

Sabato Classica

Musica da camera con vista

sabato 19 settembre ore 19:45

Il musicologo Giovanni Bietti presenta celebri pagine del repertorio per quartetto d’archi, nella cornice di prestigiose residenze storiche. Nella puntata dal titolo “Il canto” il Quartetto Indaco (Eleonora Matsuno e Jamiang Santi, Francesca Turcato, Cosimo Carovani) interpreta musiche di Franz Schubert (Andante con moto, dal Quartetto n. 14 in re minore D. 810 "La morte e la fanciulla") nella Galleria d’Arte di Modena. Regia di Antonio Marzotto.

Spazio contemporanea

Lezioni di suono

sabato 19 settembre ore 24:20

Un tratto peculiare della musica di Beethoven, ovvero la manipolazione del materiale musicale come un codice genetico, anche attraverso l’utilizzo di suoni elettroacustici gestiti da un sintetizzatore che, alla fine del ciclo, introduce elementi timbrici nuovi nell’orchestra: lo fa vivere la composizione “Syntax 0.3” ultimo appuntamento con le “Lezioni di suono”, le tre lezioni-concerto a cura di Ivan Fedele ispirate a tre grandi del classicismo: Haydn, Mozart e Beethoven. Il ciclo è stato eseguito nel 2017 per la rassegna “Lezioni di suono” che ogni anno si tiene su iniziativa dell'OPV-Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Angius, per la promozione della musica. Ivan Fedele, attuale direttore della Biennale Musica di Venezia e compositore tra i più affermati a livello internazionale, spiega la sua concezione compositiva in relazione a musiche di altre epoche e ha composto “Syntax”, sulla base delle opere dei tre compositori viennesi, oggi considerati metafore assolute della creatività, “archetipi” che possono dar luogo, in ogni epoca, a nuove forme e poetiche musicali.


Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.