L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Intorno alla Fenice

Prosegue il ciclo dedicato da Rai5 alla Fenice di Venezia. In programma anche prove e concerti con Riccardo Muti, l'Orchestra Rai e l'Accademia di Santa Cecilia, documenti storici e prime tv.

Domenica 25 ottobre

DOMENICA all'OPERA

G. Bizet, Carmen

ore 10:00

Il viaggio di Rai Cultura fra i teatri lirici italiani si conclude con il Teatro San Carlo di Napoli e la “Carmen” di Georges Bizet - in onda domenica 25 ottobre alle 10.00 su Rai5 - diretta da Zubin Mehta e con la regia di Daniele Finzi Pasca nel 2015, in occasione dell’apertura di stagione. La “Carmen” della Compagnia Finzi Pasca è onirica, si muove in una Siviglia suggerita più che rappresentata, quasi evocata dalle scene di Hugo Gargiulo. Fondamentale è l'uso che il regista fa della luce, che diventa un vero e proprio personaggio, in un dialogo costante di stati d'animo con gli altri protagonisti presenti sulla scena. Le coreografie sono di Maria Bonzanigo e i costumi di Giovanna Buzzi. Carmen è interpretata dal mezzosoprano Marìa José Montiel, Eleonora Buratto veste i panni di Micaëla, Brian Jagde è Don José, mentre Kostas Smoriginas incarna il torero Escamillo.

CONCERTO

Orchestra Rai: Fabio Luisi, Beatrice Rana ed Ekaterina Bakanova

ore 18:30

La nuova stella italiana del pianismo Beatrice Rana. Uno dei giovani soprani più richiesti di oggi: Ekaterina Bakanova. Una delle bacchetta italiane più apprezzate internazionalmente: Fabio Luisi. Sono i tre protagonisti del concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in programma giovedì 22 ottobre alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, trasmesso da Rai Cultura in diretta con repliche sabato 24 e comenica 25 ottobre.

La serata si apre con un omaggio a Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita: Beatrice Rana interpreta il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra in do minore op. 37 con il quale il compositore, con l’ingresso nel XIX secolo – la pagina fu composta tra il 1800 e il 1803 – sembra voler superare i limiti timbrici e sonori dello strumento, portandolo verso un’imponenza e una ricchezza espressiva tutte nuove. Beatrice Rana ha già interpretato il Terzo concerto con Fabio Luisi al Teatro dell’Opera di Zurigo, dove il maestro è Direttore Musicale, nell’ambito di una residenza che la vedrà interprete di tutti e cinque i concerti pianistici beethoveniani. «Sento particolarmente affine la scrittura di questo capolavoro – dice la pianista ventisettenne – forse perché Beethoven aveva all’incirca la mia età quando lo ha scritto. È un autentico punto di svolta nella sua produzione: fonde insieme quella carica drammatica tipicamente giovanile con soluzioni compositive innovative che si ritroveranno anche nella produzione tarda».

Il concerto prosegue con la Sinfonia n. 4 in sol maggiore di Gustav Mahler, autentico banco di prova per l’orchestra e per il direttore, chiamato a misurarsi con le diverse sfumature dell’animo del compositore boemo, compresa una certa dose di humor, quella del Lied conclusivo Das himmlische Leben (La vita celestiale), tratto dalla raccolta popolare Il corno magico del fanciullo eaffidato alla voce di Ekaterina Bakanova. Il soprano russo è cresciuta negli Urali, ha studiato a Mosca, e sta sviluppando una carriera che la vede protagonista sui più prestigiosi palcoscenici europei, come la Royal Opera House di Londra o il Teatro Real di Madrid, dove ha recentemente ottenuto un grande successo nella Traviata.

Fabio Luisi torna sul podio dell’Orchestra Rai per questo quarto appuntamento dei “Concerti d'autunno” dopo il successo dell’ultimo dei “Concerti per la ripresa” dello scorso luglio. Attualmente ricopre incarichi prestigiosi presso l’Opera di Zurigo, l’Orchestra della Radio Danese, ed è Direttore Musicale designato della Dallas Symphony Orchestra. Negli ultimi anni Luisi è stato protagonista di diversi concerti di successo con l’Orchestra Rai, a Torino ma anche nell’Aula del Senato della Repubblica, insieme a Ekaterina Bakanova in occasione del concerto di Natale del 2018. È stato Direttore Principale dei Wiener Symphoniker – ha ricevuto dall’orchestra la medaglia e l’anello d’oro intitolati a Bruckner –, Direttore Musicale Generale della Staatskapelle e della Sächsische Staatsoper di Dresda, Direttore Principale del Metropolitan di New York e del Maggio Fiorentino.

Secondo le direttive del Decreto della Presidenza della Giunta Regionale della Regione Piemonte n. 85 del 10 agosto 2020, potranno assistere ai “Concerti d’autunno” presso l’Auditorium Rai di Torino un numero massimo di 200 persone a serata. I concerti si svolgeranno senza intervallo.

Lunedì 26 ottobre

OPERA

G. Donizetti, La favorite

ore 10.00 circa

Dal Teatro la Fenice La Favorite, straordinario grand-opéra di Donizetti con la direzione musicale di Donato Renzetti e l’allestimento di Rosetta Cucchi. Tra gli interpreti, Veronica Simeoni, John Osborn e Vito Priante. Regia tv di Daniela Vismara.

CONCERTO

Orchestra Rai:  Brahms e Bartok

ore 17:30

Dall'Auditorium Arturo Toscanini di Torino l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta dal Maestro giapponese Eiji Oue esegue Tragische Ouverture in re minore op.81 di Johannes Brahms, il Concerto n.3 per pianoforte e orchestra di Béla Bartók-con la partecipazione della giovane pianista italiana Beatrice Rana.

Martedì 27 ottobre

OPERA

V. Bellini, Norma

ore 10.00 circa

Dal Teatro La Fenice Norma di Vincenzo Bellini nell'edizione realizzata dal teatro in collaborazione con la Biennale Arte di Venezia. Lo spettacolo, andato in scena nel 2015, è diretto dall’artista Kara Walker, che firma anche le scene e i costumi. Sul podio, il M° Gaetano D’espinosa. Nel cast Carmela Remigio Gregory Kunde Dmitry Beloselskiy Veronica Simeoni Anna Bordignon Emanuele Giannino. Regia tv di Francesca Nesler.

DOCUMENTI

Petruska - Anni di galera Pt2 ore 17.45 circa

Il giovane Verdi e la sua produzione operistica, di cui fa parte la poco rappresentata Giovanna d'Arco, prima della Scala della stagione 2015-16, sono l'argomento di questa puntata di Petruska. Michele dall'Ongaro incontra Anna Netrebko e Riccardo Chailly.

Prima della prima - Simon Boccanegra ore 18.15 circa

Simon Boccanegra, la storia del doge plebeo di Genova, offre amare riflessioni sul potere e sulla lealtà. Tratto dal dramma omonimo di Antonio García Gutiérrez, e ridotto a libretto da Francesco Maria Piave è qui presentato nell'allestimento di Andrea De Rosa. Sul podio del Teatro La Fenice di Venezia Myung-Whun Chung.

Mercoledì 28 ottobre

OPERA

G. Verdi, Simon Boccanegra

ore 10.00 circa

Dal Teatro La Fenice di Venezia Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi. Sul podio il M° Myung-Whun Chung. Interpreti: Simone Piazzola, al suo debutto nel ruolo, Maria Agresta, Francesco Meli, Giacomo Prestia e Julian Kim. Regia e scene di Andrea De Rosa, regia televisiva di Arnalda Canali.

OPERA

W. A. Mozart, La Betulia liberata

Riccardo Muti dirige Mozart

ore 16:38

Lezione-concerto del Maestro Muti che dirige l'Orchestra Cherubini. Viene raccontata e presentata in forma scenica la Betulia liberata riproposta da Mozart, che si rifà a Jommelli, e pur componendo musiche diverse, fa uno stesso uso del coro, del tenore con il coro e dei recitativi accompagnati. Nel cast Michael Spyres, Alisa Kolosova, Marta Vandoni Iorio,Nahuel di Pierro, Barbara Bargnesi, Arianna Vendittelli.

OPERA

G. Verdi, La traviata

in prima serata – ore 21.15

La Traviata di Giuseppe Verdi diretta dal M° Lorin Maazel nel 2004 per la restaurata Fenice di Venezia, con la regia teatrale di Robert Carsen. Nel cast Patrizia Ciofi Dmitri Hvorostovskij Roberto Saccà Eufemia Tufano Elisabetta Martorana Salvatore Cordella Andrea Porta Federico Sacchi Vito Priante Luca Favaron. Regia tv di Patrizia Carmine.

Giovedì 29 ottobre

BALLETTO

Underwood

ore 10.00 circa

Dal Teatro Malibran di Venezia Underwood, balletto eseguito dalla Compagnia Teatrodanza del Teatro La Fenice di Venezia con la coreografia di Carolyn Carlson e Larrio Ekson (musica di Aubry René). Regia televisiva a cura di Fernanda Turvani.

CONCERTO

G. Petrassi, Poema per archi e trombe

17:45

Dal Teatro Malibran di Venezia GOFFREDO PETRASSI: Poema per archi e trombe. Direttore GIUSEPPE SINOPOLI. ORCHESTRA SINFONICA DI TORINO DELLA RAI

DOCUMENTI

Prima della Prima, Aida

ore 18:15

Dal Teatro La Fenice di Venezia, Prima della prima presenta la "storica" Aida riproposta nell'allestimento realizzato nel 1978 da Mauro Bolognini, con le scene di Mario Ceroli e i costumi restaurati di Aldo Buti. Regia ripesa da Bepi Morassi. Sul podio Riccardo Frizza. - con un programma di Francesca Nesler e Roberto Giannarelli/produttore esecutivo Simona Bazzi/a cura di Claudia Tarantino/regia tv Roberto Giannarelli 2019 ITA

PROVE e CONCERTO

Muti-McGill: Prove e Concerto (prima visione)

prima serata - ore 21:15

Puntata 1

MUTI PROVA MOZART

Il maestro Muti prova la sinfonia “Haffner” di Wolfgang Amadeus Mozart con l’Orchestra Cherubini.

La serie proseguirà nei giovedì successivi

Giovedì 5 novembre ore 21.15 - Puntata 2 MUTI e McGILL PROVANO MOZART Il maestro Muti e il solista McGill, con l’Orchestra Cherubini,  provano il concerto in si bemolle maggiore per fagotto e orchestra K191 di Wolfgang Amadeus Mozart.

giovedì 12 novembre ore 21.15 - Puntata 3 - MUTI e McGILL PROVANO CAPPA E VERDI Il maestro Muti e il solista McGill, con l’Orchestra Cherubini,  provano "Fantasia per fagotto su vari pensieri del Trovatore del M° Giuseppe Verdi" di Francesco Cappa. Il maestro Muti e l'Orchestra Cherubini provano anche Sinfonia da "Giovanna d’Arco" e Sinfonia da "La battaglia di Legnano” di Giuseppe Verdi.

giovedì 19novembre  ore 21.15 

Puntata 4

MUTI e McGILL IN CONCERTO

II  M° Muti, McGill (solista) e l’Orchestra Cherubini eseguono: sinfonia Haffner e concerto in si bemolle maggiore per fagotto e orchestra K191 di Mozart; sinfonia da Giovanna d’Arco di Verdi; fantasia per fagotto su vari pensieri del Trovatore del M° G. Verdi  di Cappa e sinfonia da La battaglia di Legnano di Verdi.

DOCUMENTI

Prima della Prima, Cardillac (o Billy Budd)

ore 22:15

Dal Maggio Musicale Fiorentino, l'opera di Hindemith diretta da Fabio Luisi

Venerdì 30 ottobre

PROSA/CONCERTO

E. Grieg/ H. Ibsen Peer Gynt

ore 10.00 circa

Dal Teatro La Fenice Peer Gynt, elaborazione per concerto di Giorgio Albertazzi da Ibsen. Musiche di Edvard Grieg. Voci recitanti Giorgio Albertazzi, Anna Proclemer, Elisabetta Pozzi, Bianca Toccafondi. Soprani: Mary Lindsey, Margherita Vivian, Marisa Salimbeni, Marina Bolgan, Cristina Brancato Benedettelli. Sul podio il M° Piero Bellugi. Regia di Giorgio Albertazzi.

CONCERTO

Accademia Nazionale  di Santa Cecilia, Voci di primavera

ore 17.45 circa

Dall'Auditorium Parco della Musica a Roma l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Manfred Honeck direttore - Mario Brunello violoncello: J. Strauss-Voci di Primavera, Miaskowskij-Concerto per violoncello, Cajkovskij-Sinfonia n.5.

Sabato 31 ottobre 

Sabato classica

Musica da camera con vista: Il pathos

Rigoletto. I misteri del teatro (2020)

Per lo spazio “Sabato classica”, in onda ogni sabato pomeriggio su Rai5, Rai Cultura propone la serie “Musica da camera con vista”, in cui il musicologo Giovanni Bietti presenta celebri pagine del repertorio per quartetto d’archi, nella cornice di prestigiose residenze storiche. Nella puntata dal titolo “Il pathos”, in onda sabato 31 ottobre alle 19.30 su Rai5, il Quartetto Eos (Elia Chiesa e Giacomo Del Papa, vl; Alessandro Acqui, vla; Silvia Ancarani, vcl) interpreta il primo movimento (Allegro moderato) dal Quartetto in re minore K 421 di Wolfgang Amadeus Mozart e il primo movimento (Allegro ma non tanto) dal Quartetto in do minore op. 18 n.4 di Ludwig van Beethoven, nel Borgo delle Viole di Castellarano, in provincia di Reggio Emilia. Regia Antonio Marzotto.

A seguire, viene proposto in prima visione “Rigoletto. I misteri del teatro”, adattamento musicale e drammaturgico del Rigoletto verdiano a cura di AsLiCo. Lo spettacolo vuole raccontare che attraverso il medium del teatro si può creare la magia, raccontare storie meravigliose e pericolose, creare l’amore, la guerra, la tempesta, anche solo con un lampo di luce, così come una lucciola appare luminosa, tutto d’un tratto nel buio del bosco. Gli attori e i cantanti si muovono sul palco, interpretano i loro personaggi, cantano i brani indimenticabili dell’opera verdiana e muovono sipari e fondali, raccontandoci che in teatro tutto è finto ma niente in fondo è falso.

Adattamento musicale e drammaturgico a cura di AsLiCo. Autore: Manuel Renga per Opera Education. Regia: Olo Creative Farm. CAST: Duca di Mantova Francesco Congiu, Rigoletto Jaime Pialli, Gilda Vittoria Magnarello, Monterone/Sparafucile Andrea Gervasoni, Contessa di Ceprano/Maddalena Elena Pervoz, Giovanna Chiara Serangeli, Marullo Filippo Rotondo, Borsa Davide Capitanio, Conte di Ceprano Marco Tomasoni, Attore attrezzista Salvatore Alfano, Attore acrobata Matteo Prosperi. Direttore Cesare Della Sciucca, Scene e costumi Aurelio Colombo. Progetto Opera Education. Tratto da Rigoletto, Musica di Giuseppe Verdi, Libretto di Francesco Maria Piave.

 

Spazio “Contemporanea”

Lezioni di suono

Nel cantiere di Mozart

Con una lezione su Mozart si conclude il ciclo di appuntamenti “Lezioni di suono”, che Rai Cultura propone sabato 31 ottobre alle 24.30 su Rai5 per lo spazio dedicato alla musica contemporanea. In questa ultima lezione, dal titolo "Nel cantiere di Mozart", Sciarrino confronta l'originale versione del concerto 491 con i successivi rifacimenti mozartiani per mostrare come la perfezione formale raggiunta dal compositore salisburghese nasca da una prospettiva di limatura continua della struttura musicale piuttosto che da un'intuizione estemporanea dello sviluppo concertante. La lezione chiude il ciclo di quattro appuntamenti dal titolo “Lezioni di suono”, che l’Orchestra di Padova e del Veneto ha organizzato nella primavera del 2016 con Salvatore Sciarrino, compositore contemporaneo tra i più celebrati al mondo, in residenza nella Stagione 2015/2016 dell’Orchestra di Padova e del Veneto. Nel corso degli incontri, animati dai commenti e dagli esempi musicali dell’orchestra diretta da Marco Angius, il pubblico è stato invitato a entrare nei dettagli più reconditi e inattesi delle partiture, analizzate e proposte in forma di concerto. 

 


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.