L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Pathos, Rigoletto, Muti e Mozart

Sabato classica

Musica da camera con vista: Il pathos

Rigoletto. I misteri del teatro (2020)

Per lo spazio “Sabato classica”, in onda ogni sabato pomeriggio su Rai5, Rai Cultura propone la serie “Musica da camera con vista”, in cui il musicologo Giovanni Bietti presenta celebri pagine del repertorio per quartetto d’archi, nella cornice di prestigiose residenze storiche. Nella puntata dal titolo “Il pathos”, in onda sabato 31 ottobre alle 7:59 e alle 19.30 su Rai5, il Quartetto Eos (Elia Chiesa e Giacomo Del Papa, vl; Alessandro Acqui, vla; Silvia Ancarani, vcl) interpreta il primo movimento (Allegro moderato) dal Quartetto in re minore K 421 di Wolfgang Amadeus Mozart e il primo movimento (Allegro ma non tanto) dal Quartetto in do minore op. 18 n.4 di Ludwig van Beethoven, nel Borgo delle Viole di Castellarano, in provincia di Reggio Emilia. Regia Antonio Marzotto.

A seguire, alle 8:34 e alle 20:00 viene proposto in prima visione “Rigoletto. I misteri del teatro”, adattamento musicale e drammaturgico del Rigoletto verdiano a cura di AsLiCo. Lo spettacolo vuole raccontare che attraverso il medium del teatro si può creare la magia, raccontare storie meravigliose e pericolose, creare l’amore, la guerra, la tempesta, anche solo con un lampo di luce, così come una lucciola appare luminosa, tutto d’un tratto nel buio del bosco. Gli attori e i cantanti si muovono sul palco, interpretano i loro personaggi, cantano i brani indimenticabili dell’opera verdiana e muovono sipari e fondali, raccontandoci che in teatro tutto è finto ma niente in fondo è falso.

Adattamento musicale e drammaturgico a cura di AsLiCo. Autore: Manuel Renga per Opera Education. Regia: Olo Creative Farm. CAST: Duca di Mantova Francesco Congiu, Rigoletto Jaime Pialli, Gilda Vittoria Magnarello, Monterone/Sparafucile Andrea Gervasoni, Contessa di Ceprano/Maddalena Elena Pervoz, Giovanna Chiara Serangeli, Marullo Filippo Rotondo, Borsa Davide Capitanio, Conte di Ceprano Marco Tomasoni, Attore attrezzista Salvatore Alfano, Attore acrobata Matteo Prosperi. Direttore Cesare Della Sciucca, Scene e costumi Aurelio Colombo. Progetto Opera Education. Tratto da Rigoletto, Musica di Giuseppe Verdi, Libretto di Francesco Maria Piave.

PROVE e CONCERTO

Muti con l'orchestra Cherubini e David McGill

ore 11:30

Quattro prime serate con il Maestro Riccardo Muti che, alternando tecnica e aneddoti, svela i segreti e l'architettura di alcuni capolavori della musica colta. È “Prove e Concerto”, in onda da giovedì 29 ottobre alle 21.15 su Rai5. Ad affiancare il Maestro Muti, in tre appuntamenti del ciclo, è David McGill, per quasi vent’anni primo fagotto alla Chicago Symphony Orchestra e uno dei maggiori virtuosi di questo strumento. In programma, le prove e il concerto della Sinfonia Haffner di Mozart, il Concerto in Si bemolle maggiore per fagotto e orchestra K191 sempre di Mozart, le sinfonie dalle opere Giovanna d’Arco e La battaglia di Legnano di Verdi, con l’ausilio dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. Nella prima puntata il maestro Muti prova la sinfonia “Haffner” di Wolfgang Amadeus Mozart con l’Orchestra Cherubini.

Prima della prima

ore 12:30

È dedicata all’opera di Hindemit, “Cardillac”, la puntata di “Prima della prima” in onda giovedì 29 ottobre alle 22.15 su Rai5. La trasmissione racconta il dietro le quinte dell’allestimento proposto per l’inaugurazione dell’edizione 2018 del Maggio Musicale fiorentino, firmato da Valerio Binasco con Fabio Lusi sul podio. È la storia di un’ossessione, quella di un artista incapace di staccarsi dalle proprie creazioni arrivando all'emarginazione e all'omicidio. Regia televisiva di Roberto Giannarelli.

Spazio “Contemporanea”

Lezioni di suono

Nel cantiere di Mozart

Con una lezione su Mozart si conclude il ciclo di appuntamenti “Lezioni di suono”, che Rai Cultura propone sabato 31 ottobre alle 24.30 su Rai5 per lo spazio dedicato alla musica contemporanea. In questa ultima lezione, dal titolo "Nel cantiere di Mozart", Sciarrino confronta l'originale versione del concerto 491 con i successivi rifacimenti mozartiani per mostrare come la perfezione formale raggiunta dal compositore salisburghese nasca da una prospettiva di limatura continua della struttura musicale piuttosto che da un'intuizione estemporanea dello sviluppo concertante. La lezione chiude il ciclo di quattro appuntamenti dal titolo “Lezioni di suono”, che l’Orchestra di Padova e del Veneto ha organizzato nella primavera del 2016 con Salvatore Sciarrino, compositore contemporaneo tra i più celebrati al mondo, in residenza nella Stagione 2015/2016 dell’Orchestra di Padova e del Veneto. Nel corso degli incontri, animati dai commenti e dagli esempi musicali dell’orchestra diretta da Marco Angius, il pubblico è stato invitato a entrare nei dettagli più reconditi e inattesi delle partiture, analizzate e proposte in forma di concerto. 


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.