L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Musica in rete: il Sabato con l’Accademia

Cinque concerti in streaming sul canale YouTube dell’Accademia Filarmonica

A partire da sabato 21 novembre, alle ore 17

Da sabato 21 novembre, e fino al 19 dicembre, l’Accademia Filarmonica di Bologna propone una nuova rassegna musicale per il suo pubblico: “Musica in Rete. Il Sabato con l’Accademia”, cinque concerti in streaming al sabato pomeriggio (ore 17), attraverso il canale YouTube dell’istituzione.

Costretta, come le tante altre istituzioni musicali, a interrompere a causa della pandemia la sua rassegna dal vivo nella Sala Mozart di via Guerrazzi, l’Accademia Filarmonica si è riorganizzata per non mancare allo storico appuntamento del sabato con il suo affezionato pubblico: “Attraverso il nostro canale YouTube – afferma il Presidente Loris Azzaroni – “sarà possibile vedere ed ascoltare i concerti. Abbiamo leggermente modificato il nome della nostra ultradecennale rassegna: “Il Sabato all’Accademia” è diventato “Il Sabato con l’Accademia”; perché questo è il bello della musica: si può essere uniti in un unico, comune ascolto anche a distanza, proprio come recita il nostro antico motto di fondazione “Unitate Melos”. Nella trepida attesa di ritrovarci dal vivo, questo è un piccolo gesto per essere presenti e provare a restare vicini”.

Principali protagonisti della rassegna sono due musicisti già conosciuti e amati dal pubblico: István Bátori, che per due concerti (21 novembre e 5 dicembre) eseguirà musiche sul prezioso Organo Traeri (del 1673), posto nella Sala Rossini, al secondo piano di Palazzo Carrati, sede dell’Accademia, e Stefano Malferrari, che eseguirà due concerti per pianoforte in Sala Mozart (28 novembre e 12 dicembre).

L’ultimo appuntamento del 19 dicembre sarà un’occasione speciale per ascoltare i musicisti del FontanaMIX ensemble eseguire, in prima esecuzione assoluta, le opere create nel 2020 dai compositori allievi del corso di Alta Formazione in Composizione dell’Accademia Filarmonica sotto l’esperta guida del Maestro Mauro Bonifacio.

Canale YouTube Accademia Filarmonica di Bologna: https://www.youtube.com/channel/UCY1S-545tRV9XHgZhBtDsow

Il calendario e i programmi dei concerti:

Sabato 21 novembre, ore 17

István Bátori | Organo Traeri

Arcangelo Corelli (1653 - 1713), Sonata V

Giovanni Battista Martini (1706 - 1784), Sonata II per l’Organo 

Pietro Giuseppe Sandoni (1683 - 1748), Sonata in Sol minore

Carlo Monza (1735ca. - 1801), Sonata in Re maggiore

Sabato 28 novembre, ore 17

Stefano Malferrari | Pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791), Fantasia in Do minore K 475

Franz Schubert (1797 - 1828), Improvviso in Sol bemolle maggiore D 899 n. 3

                                                     Improvviso in Mi bemolle maggiore D 899 n. 2

Sabato 5 dicembre, ore 17

István Bátori | Organo Traeri

Giovanni Paolo Colonna (1637 - 1695), Sonata settima

Pietro Degli Antonii (1639 - 1720), Pastorale per il S.S. Natale

Domenico Vincenzo Maria Puccini (1772 - 1815), Rondò

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791), Andante dalla Sonata KV 620

                                                                            Marcia in Do maggiore

Sabato 12 dicembre, ore 17

Stefano Malferrari | Pianoforte

Claude Debussy (1862 - 1918)La fille aux cheveux de lin e La Cathédrale engloutie da Préludes - Libro 1

Fryderyk Chopin (1810 - 1849), Valzer in La minore op. 34 n. 2

                                                        Polacca in La bemolle maggiore op. 53

Sabato 19 dicembre, ore 17

Progetto “Microforme” – nell’ambito del corso di Alta Formazione in Composizione

I compositori e le composizioni

Irene Calamosca      Kiel Malsagecoj per clarinetto basso

Andreas Gies           Preludio (da 6 Studi) per chitarra

Paolo Molinari        Athanos per arpa

Christian Paterniti  Interludio per clarinetto

Pasquale Punzo      Flares 1 per flauto

Davide Riva             Totem per flauto

Paola Samoggia       Horizonte n° 3 per violoncello

I solisti di FontanaMIX ensemble

Lavinia Guillari flauto, Marco Ignoti clarinetto e clarinetto basso, Walter Zanetti chitarra, Alice Caradente arpa, Sebastiano Severi violoncello

ISTVÁN BÁTORI, di origine ungherese, si è laureato nel 2015 presso l’Università Musicale di Würzburg (Germania) in: Musica sacra e organo con il M.o Christoph Bossert, in Clavicembalo con il M.o Glen Wilson ed in Direzione corale con il M.o Jörg Straube. Dal 2010 ha frequentato vari corsi di perfezionamento, tenuti dai maestri: Christoph Bossert e Andreas Liebig (Germania), L.F. Tagliavini (Italia), László Fassang e Balázs Szabó (Ungheria), Andres Ceá Galan (Spagna), J.P. Lecaudey (Francia).

Dal 2015 al 2016, presso il Conservatorio „G. B. Martini” di Bologna, ha svolto l’incarico di assistente al corso di clavicembalo e clavicordo.

Nel 2018, nella classe del M.o Francesco Tasini presso il Conservatorio „G. Frescobaldi” di Ferrara, ha conseguito il diploma di secondo livello in Organo, con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale.

Concertista in molti paesi d’Europa (Italia, Germania, Francia, Polonia, Ungheria), è stato invitato in importanti rassegne organistiche: Soli Deo Gloria a Reggio Emilia (2014, 2016); Koncert cecylianski, Krakow (2015); San Giacomo Festival, Bologna (2017); 17. Przemysl Music Festival (2017) in Polonia; Ferrara organistica (2016, 2017).

In maggio 2015 si è esibito al concerto inaugurale del restaurato organo monumentale Montesanti-Tonoli (1861) nella Chiesa del Santissimo Nome di Maria a Poggio Rusco (MN), durante il quale ha offerto all’ascolto la Seconda Rapsodia Ungherese di Franz Liszt da lui trascritta per quell’evento. Nel 2016 ha trascritto per organo la „Messa da Requiem” di G. Verdi, che ha eseguito, in prima esecuzione assoluta, nella Chiesa di San Pietro Apostolo a Saliceto di Cadeo (PC), sull’organo ottocentesco acquistato da Verdi a Cortemaggiore (PC) per la chiesa dove è tuttora collocato.

Dal 2017 svolge gli incarichi di organista titolare nella Chiesa della SS. Trinità e di secondo organista nella Basilica di Santo Stefano a Bologna.

Membro della Cappella Musicale di San Giacomo Maggiore di Bologna, ha collaborato come continuista all’organo nell’incisione dell’opera omnia di Ippolito Ghezzi, pubblicata dalla casa discografica Tactus.

STEFANO MALFERRARI ha studiato al Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna con Franco Agostini e si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro sotto la guida di Franco Scala. Si è poi perfezionato con i pianisti Jörg Demus e Gyorgy Sandor. Classificatosi tra i vincitori di alcuni concorsi internazionali (Enna, Senigallia), ha tenuto concerti sia in recital che come solista con orchestra (Orchestra Sinfonica della RadioTelevisione di Varsavia, Orchestra Sinfonica di Recife, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Accademia Bizantina), in formazioni da camera e in ensembles di musica contemporanea per importanti associazioni e prestigiose sale da concerto italiane: Sala Verdi di Milano, Accademia Filarmonica di Roma, Teatro Comunale di Firenze, Teatro Comunale di Bologna. Altri concerti in Europa (Svizzera, Francia, Germania, Svezia, Croazia, Islanda, Norvegia, Inghilterra, Russia, Spagna, Grecia, Olanda), Centro-Sud America (Messico, Perù, Colombia, Brasile, Cile, Argentina, Ecuador) e Asia (Kazakstan, Thailandia). Ha partecipato a diversi festival internazionali: "Rossini Opera Festival" di Pesaro, "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, “Maggio Musicale Fiorentino”, “MilanoMusica”, “Settembre Musica” di Torino, “Biennale Musica” di Venezia, “Festival Internazionale” di Bergen, Ravenna Festival, Dimitria Festival di Salonicco.

Attivissimo nel repertorio cameristico e liederistico, ha tenuto collaborazioni con vari musicisti: i flautisti Andrea Griminelli, Giorgio Zagnoni, il pianista Jörg Demus, il violinista Domenico Nordio, i soprani Dimitra Theodossiu, Irina Lungu e Lorna Windsor, il mezzosoprano Monica Bacelli. Ha collaborato, inoltre, nell’esecuzioni di melologhi per voce recitante e pianoforte con gli attori Arnoldo Foà, Leo De Berardinis e Stefania Rocca.

Ha dedicato una particolare attenzione al repertorio contemporaneo collaborando con il violinista Enzo Porta, la flautista Annamaria Morini e il pianista Mauro Castellano; in molte occasioni ha presentato opere in prima esecuzione assoluta collaborando attivamente con molti compositori tra i quali Adriano Guarnieri, Paolo Aralla, Cristina Landuzzi, Chiara Benati. Ha fatto parte di diversi ensembles di musica contemporanea: Octandre (Bologna), FontanaMIX (Bologna), European Music Project (Ulm) e Zephir Ensemble (Palermo) e collabora con il Centro di Ricerca TEMPO REALE per esecuzioni per pianoforte ed elettronica.

Nell’ottobre 2008 è stato impegnato nella 1° esecuzione mondiale del “Concerto per l’Infanzia” per pianoforte, soprano e orchestra di Marco Biscarini, presso il Teatro Santa Isabel di Recife, con l’Orchestra Sinfonica di Recife diretta da Osman Gioia.

Sue esecuzioni sono state trasmesse dalla RAI, da radio estere e da network privati e ha all'attivo incisioni in CD per la NLM, NUOVA ERA, NUOVA CARISCH, AGENDA, TACTUS, VERMEER e EMAVINCI.

Oltre alla docenza presso il Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna in cui ricopre attualmente anche il ruolo di vicedirettore, è Consigliere d’Arte della Regia Accademia Filarmonica di Bologna; ha tenuto corsi e conferenze-concerto presso istituzioni musicali italiane ed estere. È inoltre curatore (insieme a Lorenzo Bianconi e Giorgio Pagannone) della collana editoriale "Chiavi d'ascolto" per i tipi di Albisani Editore.

È stato chiamato in diverse occasioni in giuria in concorsi nazionali e internazionali di pianoforte e musica da camera; e ha collaborato come direttore o consulente artistico per associazioni culturali e musicali private e istituzionali. È stato tra i fondatori dell’Associazione Incontri col Maestro d’Imola (ora Accademia), e dell’Ensemble FontanaMIX.


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.