L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

All'insegna di Donizetti

Il celeberrimo Don Pasquale diretto da Riccardo Muti, ma anche autentiche rarità come Sancia di Castiglia e Il borgomastro di Sardaam di Donizetti spiccano fra gli appuntamenti della settimana di Rai5, ma il programma operistico comrpende anche La Gioconda di Ponchielli o l'inconsueto Aroldo di Verdi, mentre i concerti spaziano da Beethoven a Nino Rota, né mancano gli approfondimenti di Prima della Prima e di Petruska, ospite Raina Kabaivanska.

Domenica 22 novembre

Domenica all'opera

G. Puccini, La fanciulla del West (1991)

ore 10:00

A un anno dalla scomparsa avvenuta a Londra il 27 novembre 2019, Rai Cultura ricorda l’autore e regista d’opera e di teatro britannico Jonathan Miller con “La fanciulla del West”, diretta da Miller nel 1991 per il Teatro alla Scala con la direzione musicale del maestro Lorin Maazel. Nel cast le voci di Plácido Domingo, Mara Zampieri, Juan Pons, Sergio Bertocchi, Luigi Roni, Antonio Salvadori. Regia tv di John Michael Phillips.

Spazio “Contemporanea”

PRIMA VISIONE

Rumori del ‘900

ore 18:53

Un programma dedicato alla musica moderna e contemporanea con una proposta di brani eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nei suoi vari concerti, dal 1994 a oggi. È la nuova serie di Rai Cultura “Rumori del ‘900”, con la regia di Elisabetta Foti, che nel terzo appuntamento, in onda sabato 21 novembre alle 23.15 e domenica 22 novembre alle 18:53 su Rai5, propone György Kurtág, Stele op. 33, con la direzione musicale di Heinz Holliger; Ottorino Respighi, Pini di Roma, poema sinfonico P 141 diretto da Juraj Valčuha; Leonard Bernstein, Fancy Free - Ballet diretto da John Axelrod; Igor Stravinskij , Concerto in re per orchestra d'archi, direttore Dima Slobodeniouk.

LEZIONI di SUONO

Berio - Verdi

ore 19:57

Si chiudono gli appuntamenti con le “Lezioni di suono” interamente dedicate al particolare rapporto che Luciano Berio trattenne con i grandi capolavori del passato. Nell’ultima lezione, in onda giovedì 19 novembre alle 22.15 su Rai5 con repliche sabato 21 alle 12:31 e domenica 22 alle 19:57, il critico musicale Sandro Cappelletto spiega come Berio ha reinventato le giovanili Romanze di Giuseppe Verdi in un labirinto di doppi musicali da cui emergono vertiginose e imprevedibili anamorfosi. Cappelletto conduce la puntata con esempi musicali e un’esecuzione finale cantata dal tenore Luca Cervoni insieme all'Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Marco Angius.

CONCERTO

L’ORCHESTRA RAI E MILANO MUSICA INSIEME PER UNA PRIMA ASSOLUTA DI FRANCESCO FILIDEI

Con Tito Ceccherini e Maurizio Baglini

ore 21:15

C’è la prima esecuzione assoluta del nuovo Concerto per pianoforte e orchestra di Francesco Filidei, intitolato Tre quadri, al centro del concerto proposto dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai insieme al Festival Milano Musica, in programma domenica 22 novembre alle 21.15 su Rai5.

Il nuovo lavoro è stato commissionato al compositore pisano Francesco Filidei, da anni residente a Parigi, dal Festival Milano Musica, dalla Casa da Musica di Porto e dal Festival Internazionale di Musica Contemporanea “Autunno di Varsavia”. Filidei è tra i compositori italiani viventi più apprezzati nel mondo, con esecuzioni a Berlino, Monaco, Vienna, Tokyo, New York, Los Angeles, nei festival di musica contemporanea più prestigiosi, e con premi come il Salzburg Music Forderpreistrager, il Prix Takefu, il Forderpreistrager Siemens, la Medaglia Unesco Picasso/Mirò del Rostrum of Composers e il Premio Abbiati. Recentemente l’Opéra Comique di Parigi gli ha commissionato l’opera L’inondation, andata in scena nel settembre 2019.

Il concerto è interpretato da Maurizio Baglini, pianista dalla brillante carriera sia come solista, sia come camerista, che ha suonato per istituzioni come l’Accademia di Santa Cecilia, la Scala di Milano, il Kennedy Center di Washington e la Salle Gaveau di Parigi. È ospite dei più prestigiosi festival pianistici del mondo, da quello di La Raoque-d’Anthéron a quello di Yokohama, passando per l’Australian Chamber Music Festival.
La serata, raccolta sotto l’ormai consueta etichetta di Rai NuovaMusica, vede protagonista sul podio Tito Ceccherini, apprezzato interprete del repertorio moderno e contemporaneo, che collabora con orchestre come la Philharmonique de Radio France, la BBC Symphony, la Philharmonia di Londra e la Tokyo Philharmonic. Le sue incisioni hanno ottenuto numerosi premi, tra cui lo Choc du Monde de la Musique, il Diapason d’or e il Midem Classical Award.

Dopo il concerto di Filidei è in programma In cauda III di Franco Donatoni, proposta in prima esecuzione italiana. Terzo capitolo di una serie di composizioni orchestrali legate al proverbio latino In cauda venenum (Il veleno è nella coda), il lavoro è stato composto nel 1996 per il 400esimo anniversario della città di Valladolid, in Spagna, ed è proposto per ricordare il ventennale della morte di Donatoni, scomparso il 17 agosto del 2000.

In chiusura Le chant du rossignol, il poema sinfonico che Igor Stravinskij trasse nel 1917 su richiesta di Diaghilev dalla sua prima opera, Le rossignol (L’usignolo), ispirata alla fiaba di Hans Christian Andersen che racconta la storia di un imperatore cinese amante del canto di un usignolo, poi sostituito da un uccello meccanico.

Lunedì 23 novembre

OPERA

A. Ponchielli, La Gioconda (2018)

ore 10:00

Dal Teatro Municipale di Piacenza La Gioconda, melodramma di Amilcare Ponchielli noto al grande pubblico per la “Danza delle ore” e per l'aria del tenore “Cielo e mar”. Sul podio dell'Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna il M° Daniele Callegari. Protagonisti sul palco Saioa Hernández, Francesco Meli, Sebastian Catana, Anna Maria Chiuri, Giacomo Prestia e Agostina Smimmero. Regia teatrale di Federico Bertolani, regia tv di Arnalda Canali.

CONCERTO

Inbal dirige Beethoven con l'Orchestra Rai

ore 17:22

L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Elihau Inbal esegue: Beethoven, Sinfonie n.1 e n.6.

Martedì 24 novembre

OPERA

G. Verdi, Aroldo (2003)

ore 10:00

Dal Teatro Municipale di Piacenza un titolo poco rappresentato ma di grande fascino, Aroldo di Giuseppe Verdi nell'allestimento curato da Pier Luigi Pizzi che ne firma scene, costumi e regia. Protagonisti del dramma cavalleresco Gustavo Porta e Adriana Damato. Accanto a loro Franco Vassallo, Enrico Giuseppe Iori, Valter Borin, Antonio Feltracco, Miriam Artiaco. Sul podio il M° Pier Giorgio Morandi. Regia tv di Elisa Lazzati.

PRIMA della PRIMA

Prima della prima - Gisela!

ore 17:30

Ultima opera di Hans Werner Henze, compositore tedesco considerato fra i più grandi del Novecento, è un racconto di com'è la vita e delle strane e memorabili vie per essere felici. Musicalmente si sviluppa in modo leggero e scherzoso ed è una testimonianza concreta dell'impegno di Henze verso i giovani.

Prima della prima - Fra Diavolo

ore 18:02

La divertente opera di Auber in un allestimento visionario di Giorgio Barberio Corsetti nato in coproduzione tra i teatri dell’Opera di Roma e Palermo. Scenografie in 3d e video creano uno scenario moderno in cui cantanti come Antonino Siragusa e Chiara Amarù danno vita alla scanzonata vicenda.

Mercoledì 25 novembre

OPERA

G. Donizetti, Sancia di Castiglia (1984)

ore 10:00

Dal Teatro Donizetti di Bergamo Sancia di Castiglia, melodramma poco conosciuto di Gaetano Donizetti nell'allestimento del 1984 firmato da Filippo Crivelli con la direzione musicale di Roberto Abbado. Tra gli interpreti Antonella Bandelli, Adriana Cicogna, Franco De Grandis, Giuseppe Costanzo.

PETRUSKA

Il Maestro cantore pt 6

ore 17:28

È Raina Kabaivanska la protagonista della puntata di Petruska dal titolo "Il Maestro cantore". Michele dall'Ongaro ripercorre con lei la sua vita artistica, dopo averci avvicinato a Richard Wagner e al capolavoro Tristano e Isotta insieme a Teresa Vicentini, corno inglese dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

OPERA

G. Donizetti, Il Borgomastro di Sardaam (2017)

Il raro titolo di Donizetti diretto a Bergamo da Roberto Rizzi Brignoli

ore 21:15

E' il leggendario Zar Pietro il Grande, Imperatore di Russia, il protagonista del raro titolo operistico "Il Borgomastro di Saardam" di Gaetano Donizetti, che Rai Cultura trasmette in prima tv mercoledì 25 novembre alle 21.15 su Rai5. 

Lo spettacolo è andato in scena nel novembre del 2017 al Teatro Sociale di Bergamo, nell'ambito del Festival Donizetti Opera. La direzione musicale è affidata a Roberto Rizzi Brignoli, mentre la messa in scena è curata da Davide Ferrario, regista cinematografico di fama internazionale, qui al suo debutto con l'opera lirica. Il cast vede affiancati Andrea Concetti, Giorgio Caoduro, Juan Francisco Gatell, Irina Dubrovskaya e Aya Wakizono. L'Orchestra e il Coro sono quelli del Festival Donizetti Opera. 

"Il borgomastro di Saardam" è stata composta nel 1827 da un Donizetti appena trentenne. L'intreccio celebra un atto digenerosità dello zar Pietro il Grande in favore di Flimann che, insignito di un altisonante titolo, sposa l’amata Marietta. Il libretto, scritto da Domenico Gilardoni, è un perfetto esempio di opera buffa italiana sul quale Donizetti costruisce un discorso musicale elettrizzante, con geniali interventi che si discostano dal canone musicale rossiniano, allora imperante. È così che, nell’Introduzione dell’opera, Donizetti introduce un pulsante ritmo di bolero e, nel Terzetto del primo atto, una miracolosa frase ai violini, distesa e lirica, che sarà una delle sue cifre stilistiche più apprezzate. La partitura serba altre gemme che allo spettatore toccherà scoprire.

Giovedì 26 novembre

OPERA

G. Donizetti, Don Pasquale (2006)

ore 10:00

Dal Teatro Alighieri di Ravenna Don Pasquale di Gaetano Donizetti con la regia di Andrea De Rosa e la direzione musicale di Riccardo Muti. Protagonista sul palco Claudio Desderi, nel ruolo del titolo. Accanto a lui Mario Cassi, Juan Francisco Gatell, Laura Giordano e Gabriele Spina. Regia tv di Gabriele Cazzola.

CONCERTO

Sciarrino e Stravinskij con l'orchestra Rai

ore 17:22

Dall'Auditorium di Torino della Rai SALVATORE SCIARRINO: Allegoria della notte per violino e orchestra - IGOR STRAVINSKIJ: L'uccello di fuoco - suite. Direttore R. FRUEHBECK DE BURGOS. Violinista SALVATORE ACCARDO. ORCHESTRA SINFONICA DI TORINO DELLA RAI.

CONCERTO

Omaggio a Federico Fellini

ORCHESTRA RAI: OMAGGIO A FEDERICO FELLINI NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

Dirige Marcello Rota

ore 21:15

È dedicato a Federico Fellini nel centenario della nascita il concerto dell’ Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai ha proposto all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino giovedì 8 e mercoledì 14 ottobre alle 20.30, con trasmissione in diretta su Radio3, in onda giovedì 26 novembre alle 21.15 su Rai5.  Protagoniste le immortali colonne sonore dei suoi film più celebri, passando per le musiche per il balletto tratto da La strada, fino alla pellicola più rappresentativa del rapporto del grande regista con la musica, Prova d’orchestra, che sarà proiettata prima del secondo concerto del ciclo. Sul podio, in entrambe le serate, è impegnato Marcello Rota, spesso protagonista nelle più prestigiose istituzioni musicali e particolarmente apprezzato per l’interpretazione della musica da film.

Venerdì 27 novembre

OPERA

N. Piovani, La vita nuova (2015)

ore 10:00

Dal Palazzo Mauro De André di Ravenna La vita nuova, opera di Nicola Piovani cantata su versi di Dante Alighieri. Voce recitante Elio Germano, soprano Rosa Feola. Ensamble Aracoeli, tastiera Rossano Baldini, sassofoni Marina Cesari, percussioni Ivan Gambini, basso elettrico Marco Loddo, flauti Alessio Mancini. Direttore Nicola Piovani. Regia tv di Daniela Vismara

CONCERTO

Pappano dirige Respighi e Čajkovskij

ore 17:20

Nell'Auditorium Parco della Musica di Roma, l'Orchestra Sinfonica di Santa Cecilia diretta da Antonio Pappano esegue il poema sinfonico "Fontane di Roma" di Ottorino Respighi e la "Francesca Da Rimini, fantasia per orchestra op. 32" di Čajkovskij.

Sabato 28 novembre

Sabato classica

Petruska Incontri - Ottavio Dantone

Richard Wagner. Diario veneziano della sinfonia ritrovata

Per lo spazio “Sabato classica”, in onda ogni sabato pomeriggio su Rai5, Rai Cultura propone una puntata di “Petruska” dedicata al clavicembalista e direttore d’orchestra Ottavio Dantone. Nella puntata, in onda sabato 28 novembre alle 8:00 e alle 19.45 su Rai5, Michele dall'Ongaro ripercorre il suo percorso di interprete di musica barocca.

A seguire, alle 8:30 e alle 20:15, il docufilm “Richard Wagner. Diario veneziano della sinfonia ritrovata” di Gianni Di Capua. Al centro del filmato, la storia della Sinfonia in Do, lavoro giovanile di Wagner ritenuto smarrito e poi ritrovato, l’esecuzione nelle sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia e il rapporto del compositore tedesco con la città lagunare.

CONCERTO

Omaggio a Federico Fellini

ore 10:20

È dedicato a Federico Fellini nel centenario della nascita il concerto dell’ Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai ha proposto all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino giovedì 8 e mercoledì 14 ottobre alle 20.30, con trasmissione in diretta su Radio3, in onda giovedì 26, sabato 28 e domenica 29 novembre su Rai5.  Protagoniste le immortali colonne sonore dei suoi film più celebri, passando per le musiche per il balletto tratto da La strada, fino alla pellicola più rappresentativa del rapporto del grande regista con la musica, Prova d’orchestra, che sarà proiettata prima del secondo concerto del ciclo. Sul podio, in entrambe le serate, è impegnato Marcello Rota, spesso protagonista nelle più prestigiose istituzioni musicali e particolarmente apprezzato per l’interpretazione della musica da film.

Spazio “Contemporanea”

Rumori del ‘900

Un programma dedicato alla musica moderna e contemporanea con una proposta di brani eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nei suoi vari concerti, dal 1994 a oggi. È la nuova serie di Rai Cultura “Rumori del ‘900”, con la regia di Elisabetta Foti, che nel quarto appuntamento, in onda sabato 28 novembre alle 22.45 su Rai5, propone Dmitrij Šostakovič, Concerto n.1 in do minore per pianoforte, tromba e orchestra d'archi op.35, direttore Xiang Zhang, solisti Daniil Trifonov e Roberto Rossi; Tōru Takemitsu, Requiem per archi, direttore Juraj Valčuha; Luca Francesconi, Duende -The Dark Notes, per violino e orchestra, direttore Susanna Mälkki, solista Leila Josefowicz.

 

 


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.