L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Rai5: Omaggio a Puccini

 

“È una musica cinematografica ante litteram, con una drammaturgia musicale basata su primi piani, controcampi, piani sequenza, che apre all’immaginario del teatro musicale soluzioni fino a quel momento inedite”. Così il direttore d’orchestra Gianandrea Noseda ha descritto la “Manon Lescaut” che Rai Cultura trasmette martedì 31 marzo alle 17:20, nell'ambito della programmazione pomeridiana straordinaria durante l'emergenza coronavorus.
 
A interpretare “Manon Lescaut”, insieme all’Orchestra e al Coro del Teatro Regio di Torino, guidati dal Direttore Musicale Noseda, è chiamato un cast di star internazionali: il soprano uruguaiano María José Siri interpreta Manon; il tenore americano Gregory Kunde è il Renato Des Grieux;  il baritono slovacco Dalibor Jenis è Lescaut; il basso Carlo Lepore interpreta Geronte di Ravoir. Completano il cast i tenori Francesco Marsiglia (Edmondo) e Saverio Pugliese (maestro di ballo), il mezzosoprano Clarissa Leonardi (musico), il tenore Cullen Gandy (lampionaio), il basso Dario Giorgielè (sergente degli arcieri / oste)  e il mimo Francesco Scalas (parrucchiere). L’allestimento del Teatro Regio, con la regia di Vittorio Borrelli, si caratterizza per una significativa convivenza tra realismo e simbolismo, pur nel rispetto dei dettami presenti nel libretto. L’ambientazione settecentesca è solare nel primo atto, dominata dagli ori e dal nero nel palazzo di Geronte nel secondo, si tinge di un’atmosfera tenebrosa nell’atto del porto di Le Havre e si conclude con una distesa dominata da luci taglienti e nette per la “landa desolata” dell’ultimo atto. La regia televisiva è curata da Ariella Beddini. Il capolavoro giovanile di Puccini è strettamente legato al Regio di Torino, dove ebbe la sua prima esecuzione assoluta il 1° febbraio 1893. L’autore, per nulla spaventato dal confronto con l’omonima opera di Massenet, scrisse: “Lui la sentirà da francese, con la cipria e i minuetti. Io la sentirò all’italiana, con passione disperata”.

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.