L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Addio a Elijah Moshinsky

Si è spento il 14 gennaio, pochi giorni dopo il suo settantacinquesimo compleanno, il regista australiano Elijah Moshinsky.

Nato a Shangai da genitori ebrei russi originari di Vladivostok, all'età di cinque anni si trasferisce con la famiglia a Melbourne, dove compie i suoi studi e intraprende l'attività teatrale. Come regista d'opera ha collaborato strettamente soprattutto con il Metropolitan di New York e la Royal Opera House - Covent Garden di Londra. Fra le sue produzioni più celebri si ricordano Peter Grimes, Lohengrin, The Rake’s Progress, Macbeth, Samson et Dalila, Samson, Tannhäuser, Tristan und Isolde, Otello, Attila, Der Entführung aus dem Serail, Stiffelio, Aida, Simon Boccanegra, I Masnadieri, Il trovatore, La traviata, Luisa Miller, Don Carlo,  Un ballo in maschera, Nabucco, Pikovaya Dama

Ha lavorato, inoltre, in altri grandi teatri internazionali come la Lyric Opera of Chicago, Houston Grand Opera, Los Angeles Opera, Welsh National Opera, English National Opera, Wiener Staatsoper, Novaya Opera di Mosca, Opera Australia, Grand Théâtre de Genève, Maggio Musicale Fiorentino, La Scala di Milano, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Comunale di Bologna.

È stato inoltre attivo come regista di prosa e televisivo.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.