L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Palermo, Dante ed Elisir

Il filo conduttore dell'opera mattutina di Rai5 sarà il Teatro Massimo di Palermo, ma non mancheranno concerti, documenti e dietro le quinte, danza e una prima serata con Kent Nagano.

Domenica 28 febbraio

Domenica all’opera 

RAI5: OMAGGIO A MIRELLA FRENI A UN ANNO DALLA SCOMPARSA

G. Donizetti, L'elisir d'amore

ore 10:00

È dedicata a Mirella Freni a un anno dalla scomparsa, avvenuta il 9 febbraio 2020, la tradizionale programmazione operistica della domenica mattina alle 10 che Rai Cultura propone sul suo canale Rai5. Nel mese di febbraio sono stati proposti quattro grandi spettacoli che hanno visto protagonista il grande soprano italiano in teatro o in televisione. 

L’ultimo appuntamento, domenica 28 febbraio alle 10.00, è in compagnia del capolavoro di Gaetano Donizetti L’elisir d’amore, proposto nella storica edizione realizzata negli studi televisivi della Rai di Torino nel 1968. Nel cast, accanto a Mirella Freni, Sesto Bruscantini, Renzo Casellato, Enrico Dezan ed Elena Zilio. La direzione musicale è affidata a Mario Rossi, la regia è di Alessandro Brissoni, mentre le coreografie sono ideate da Susanna Egri. 

Prima della prima

L'elisir d'amore

ore 11:56

Dall'Arena dello Sferisterio di Macerata una puntata dal sapore estivo. Una spiaggia accoglie infatti la divertente vicenda di un Elisir d'amore fuori dal comune; il regista Damiano Michieletto ha riletto la vicenda con gli occhi di oggi, con un Dulcamara che vende strane polverine e un Nemorino improvvisato bagnino.

DANZA


Grandi momenti di danza

ore 19:21

Una serata concepita per unire, in un solo evento, la sensibilità del Novecento e la creatività contemporanea alla storia del balletto. Protagonisti i primi ballerini e gli artisti del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, in un ricco programma che accosta brani classici ad estratti modern.

Prima della prima

Violanta

ora 20:44

Al Teatro Regio di Torino una prima assoluta italiana: "Violanta", un'opera che Erich Wolfgang Korngold scrisse appena diciassettenne nel 1914. Un atto unico su amore e morte, ambientato in un'immaginaria e decadente Venezia rinascimentale. Regia, scene e costumi di Pierluigi Pizzi, direttore Pinchas Steinberg.

Lunedì 1 marzo

OPERA

A. Schönberg La mano felice/ B. Bartók Il castello del Principe Barbablù

ore 10:00

Dal Teatro Massimo di Palermo l’ambizioso progetto del premiato tandem di registi ricci/forte, vincitori del Premio Abbiati 2018, che crea un unicum inedito fra La mano felice di Schönberg e Il castello del Principe Barbablù di Bartók sotto la direzione del M° Gregory Vajda. Nel cast Gabor Bretz e Atala Schöck.

CONCERTO

L'orchestra Rai suona Bartók 

ore 17:30

L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, diretta da George Pehlivanian con Luca Ranieri alla viola, esegue il Concerto per viola e orchestra di Bela Bartók.

Martedì 2 marzo

ORATORIO

R. Schumann Das Paradies und die Peri

ore 10:00

Dal Massimo di Palermo l'oratorio profano di Robert Schumann Das Paradies und die Peri in forma scenica con regia, scene, costumi, video e luci del collettivo Anagoor. Sul podio il M° Massimo Gabriele Ferro, nel cast Sarah Jane Brandon, Valentina Mastrangelo, Atala Schöck, Maximilian Schmitt e Albert Dohmen.

DOCUFILM

Piani paralleli

ore 17:52

Progetto multimediale (oltre al film, un CD album e i concerti live) dedicato ai 30 anni di carriera e ai 50 anni di età del compositore e pianista Giovanni Mazzarino, una delle personalità di spicco del panorama jazz europeo. Il racconto emozionante per musica e immagini diretto dal regista Gianni Di Capua, di come è nata la nuova opera Jazz di Mazzarino, "Piani Paralleli", suite di composizioni originali scritta per quartetto jazz e orchestra d'archi. Il film racconta le cinque intense giornate di registrazione nella Fazioli Concert Hall, adiacente alla fabbrica dei pianoforti Fazioli a Sacile in provincia di Pordenone, insieme agli straordinari compagni di viaggio che Mazzarino ha fortemente voluto con sé e con cui ha già lungamente collaborato nel corso della sua carriera: il contrabbassista e compositore statunitense Steve Swallow, il batterista Adam Nussbaum, il trombettista Fabrizio Bosso e Paolo Silvestri, cui Mazzarino ha affidato l'arrangiamento e la direzione dell'Accademia D'Archi Arrigoni, orchestra da camera del Friuli, terra d'origine anche del sound engeneer Stefano Amerio, presenza ricorrente nelle produzioni Jazzy Records.

Mercoledì 3 marzo

OPERA

G. Donizetti, La favorite

ore 10:00

Dal Massimo di Palermo La favorite di Donizetti per la prima volta nella versione originale in francese. Sul podio il M° Francesco Lanzillotta, uno dei più interessanti giovani direttori italiani. Protagonista Sonia Ganassi, accanto a lei John Osborn e Mattia Olivieri. Regia di Allex Aguilera.

Prima della prima

Svanda, dudák

ore 17:01

Svanda dudák di Jaromír Weinberger dal Teatro Massimo di Palermo. Poco nota fuori dai confini della Repubblica Ceca e dei paesi dell'Europa orientale, è un'opera dai temi fortemente radicati nella cultura popolare boema, in cui convergono melodie popolari, spunti jazz, e riferimenti alla tradizione di Smetana e Dvorák.

Fra Diavolo

ore 17:30

La divertente opera di Auber in un allestimento visionario di Giorgio Barberio Corsetti nato in coproduzione tra i teatri dell’Opera di Roma e Palermo. Scenografie in 3d e video creano uno scenario moderno in cui cantanti come Antonino Siragusa e Chiara Amarù danno vita alla scanzonata vicenda.

OPERA

G. Donizetti, L'elisir d'amore

ore 22:00

Dal Teatro Petruzzelli di Bari, L'Elisir d'amore, un allestimento Nausica Opera International la cui regia è affidata a Victor Garcia Sierra. Sul palco Ivan Ayon Rivas, Marigona Qerkezi, Vittorio Prato, Fabio Capitanucci, Rinako Hara. Sul podio il M° Michele Spotti. 

Giovedì 4 marzo

OPERA

B. Britten, A Midsummer Night's Dream

ore 10:00

Dal Teatro Massimo di Palermo A Midsummer Night's Dream di Britten, nell'allestimento firmato da Paul Curran con la direzione musicale di Daniel Cohen. Nel cast Lawrence Zazzo, Jennifer O'Loughlin, Chris Agius Darmanin, Michael Sumuel, Leah-Marian Jones, Mark Milhofer, Szymon Komasa. Regia tv di Arnalda Canali.

CONCERTO

L'orchestra Rai per Sciarrino e Stravinskij

ore 17:15

Dall'Auditorium di Torino della Rai SALVATORE SCIARRINO: Allegoria della notte per violino e orchestra - IGOR STRAVINSKIJ: L'uccello di fuoco - suite. Direttore R. FRUEHBECK DE BURGOS. Violinista SALVATORE ACCARDO. ORCHESTRA SINFONICA DI TORINO DELLA RAI.

CONCERTO

Nagano debutta sul podio dell’Orchestra Rai

Protagonista anche il pianista Benedetto Lupo 

ore 21:15

Segna il debutto del grande direttore nippo-americano Kent Nagano sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai il concerto che Rai Cultura propone in prima Tv giovedì 4 marzo alle 21.15 sul suo canale Rai5.

Nato in California, a Berkeley, Nagano ha studiato musica alla University of California di Santa Cruz e successivamente alla San Francisco State University. Ha iniziato la sua carriera all’Opera di Boston, ma ben presto è salito sul podio delle compagini più prestigiose, arrivando a ricoprire ruoli di direzione stabile presso istituzioni come l’Opéra de Lyon, la Hallé Orchestra di Manchester, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, l’Opera di Los Angeles, la Bayerische Staatsoper di Monaco e l’Orchestre Symphonique de Montréal. Attualmente è a capo della Staatsoper e della Philharmonisches Staatsorchester di Amburgo.

Grande specialista del repertorio novecentesco, per il suo primo concerto con l’Orchestra Rai propone la Musica per archi, percussioni e celesta di Béla Bartók, scritta nel 1936 su commissione di Paul Sacher per celebrare il decimo anniversario della Kammerorchester di Basilea, e resa celebre anche dal magistrale utilizzo che ne fece Stanley Kubrick nel suo film The Shining.

Nella seconda parte della serata sale sul palco anche il pianista italiano Benedetto Lupo, che sostituisce il previsto Rudof Buchbinder, impossibilitato a viaggiare a causa della pandemia. Benedetto Lupo ha debuttato a tredici anni con il Primo concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven. Si è imposto all’attenzione internazionale nel 1989 al Concorso Van Cliburn, collaborando successivamente con le più prestigiose orchestre americane ed europee. Per il suo ritorno con l’Orchestra Raipropone il Concerto n. 1 in re minore per pianoforte e orchestra op. 15 di Johannes Brahms, pagina giovanile di un romanticismo scoperto e dalla gestazione faticosa, che vide la luce nel 1859 dopo quattro anni di ripensamenti, con l’autore al pianoforte.

Prima della prima

Festival dei Due Mondi 2020

ore 22:16

Prima della Prima ci racconta la 63a edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto, svoltasi ad agosto 2020. Un'edizione speciale che vede protagonisti Pier Luigi Pizzi, Emma Dante, Isabella Ferrari, Beatrice Rana, Monica Bellucci, Roberto Capucci, Luca Zingaretti, Riccardo Muti. Regia TV Barbara Napolitano. - 2020 ITA

Venerdì 5 marzo

OPERA

R. Leoncavallo, Pagliacci

ore 10:00

Dal Massimo di Palermo Pagliacci di Ruggero Leoncavallo, pietra miliare del Verismo in musica, nell'allestimento firmato da Lorenzo Mariani. Sul podio il M° Alessandro D’Agostini, nel cast Martin Muehle, Valeria Sepe, Amartuvshin Enkhbat, Elia Fabbian e Matteo Mezzaro.

CONCERTO

Santa Cecilia: Smetana - La mia patria

ore 16:53

Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Jakub Hrusa direttore, Ciro Visco maestro del Coro. Smetana La mia Patria.

Sabato 6 marzo

Sabato classica

Genio e ritmo con Eddins, Rubino e OSN

ore 8:10 e 18:27 

Concerto di Carnevale 2019. Dall'Auditorium Toscanini di Torino, il Maestro William Eddins dirige l'orchestra sinfonica nazionale della Rai nell'incontro con il sorprendente percussionista Simone Rubino.

OPERA

RAI5: OMAGGIO A MIRELLA FRENI A UN ANNO DALLA SCOMPARSA

G. Donizetti, L'elisir d'amore

ore 10:57

È dedicata a Mirella Freni a un anno dalla scomparsa, avvenuta il 9 febbraio 2020, la tradizionale programmazione operistica della domenica e del sabato mattina che Rai Cultura propone sul suo canale Rai5. Nel mese di febbraio sono stati proposti quattro grandi spettacoli che hanno visto protagonista il grande soprano italiano in teatro o in televisione. 

L’ultimo appuntamento è in compagnia del capolavoro di Gaetano Donizetti L’elisir d’amore, proposto nella storica edizione realizzata negli studi televisivi della Rai di Torino nel 1968. Nel cast, accanto a Mirella Freni, Sesto Bruscantini, Renzo Casellato, Enrico Dezan ed Elena Zilio. La direzione musicale è affidata a Mario Rossi, la regia è di Alessandro Brissoni, mentre le coreografie sono ideate da Susanna Egri. 

TEATRO e DANZA

Divini canti: Lectura Dantis e altri incantamenti (2012) ore 21:15

Divina Commedia. Ballo 1265 (2015) ore 21:57

Divina Commedia. Vespri danteschi - Purgatorio 22:56

Nell’anno in cui si celebrano i 700 anni della morte di Dante Alighieri e nel mese in cui ricorre il Dantedì, che dal 2019 celebra ogni 25 marzo l’inizio del viaggio dantesco, Rai Cultura propone una serata all’insegna di Dante Alighieri in onda sabato 6 marzo a partire dalle 21.15 su Rai5. La serata si apre con un gioiello dall’archivio Rai di Napoli: sette degli otto canti della Divina Commedia di Dante Alighieri recitati nel 1981, nel primo anniversario della Strage di Bologna nella città emiliana, dalla sommità della Torre degli Asinelli, reinterpretati da Carmelo Bene nel 1997. Questo straordinario documento, accompagnato dalla lettura dei commenti all’evento del genio di Campi Salentina da parte della figlia Salomè, è stato raccolto dal regista Felice Cappa nel docu-film "Carmelo Bene in divini canti, lectura Dantis e altri incantamentì". Durante la registrazione dei "Canti orfici" a Napoli, Bene decise di immortalare in video le letture che costituirono il suo tributo ai feriti della strage di Bologna, performance della quale non esistono registrazioni ufficiali.

A seguire, Rai Cultura propone “Divina Commedia. Ballo 1265”, opera del 2015 in cui il coreografo Virgilio Sieni incontra la Divina Commedia, in occasione del 750esimo anniversario della nascita di Dante Alighieri. Le tre cantiche - Inferno, Purgatorio e Paradiso - diventano altrettante parti coreografiche di un viaggio scandito dalla terzina dantesca. Danzatori e cittadini tracciano un itinerario spirituale sulla tessitura ritmica sviluppata dalle percussioni live di Michele Rabbia.

Coreografia Virgilio Sieni, regia televisiva Felice Cappa.

La serata dantesca si chiude alle 23.15 con “Divina Commedia. Vespri danteschi”, in cui l’attrice Lucilla Giagnoni legge i Canti 6, 7 e 8 del Purgatorio. La lettura integrale dei Canti della Commedia da parte dell’attrice proseguirà nei giorni successivi, fino al 25 marzo, ogni sera in seconda serata su Rai5.

L’omaggio di Rai Cultura a Dante proseguirà anche nei giorni successivi, con “La vita nuova”, in onda sabato 20 marzo alle 21.15 su Rai5, in cui il compositore premio Oscar Nicola Piovani si cimenta con la trasposizione musicale del prosimetro dantesco, prima opera attribuita con certezza al Padre della letteratura italiana considerata pietra miliare dello stilnovismo. Dal 22 marzo al 5 aprile inoltre, Rai Cultura proporrà tre prime serate dedicate alle tre Cantiche della Commedia, in cui studiosi, artisti, musicisti, scienziati, personalità dello spettacolo interpretano letture scelte delle terzine dantesche, introdotte dai linguisti Luca Serianni, Valeria Della Valle, Giuseppe Patota.

Spazio “Contemporanea”

PRIMA VISIONE

Rumori del ‘900

ore 23:23

Un programma dedicato alla musica moderna e contemporanea con una proposta di brani eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nei suoi vari concerti, dal 1994 a oggi. È la serie di Rai Cultura “Rumori del ‘900”, con la regia di Elisabetta Foti, che nell’appuntamento in onda sabato 6 marzo su Rai5, propone Strauss/Webern Schatz-Walzer op. 418; Igor Stravinskij Ottetto, per strumenti a fiato; Leonard Bernstein, West side story, danze sinfoniche, direttore John Neschling; Luigi Dallapiccola, Due episodi dall'Ulisse, direttore Luciano Berio, solista Anna Rita Taliento, Alan Opie.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.