L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Addio a dei più grandi ballerini francesi della sua generazione

"Che tristezza oggi apprendere della scomparsa di Patrick Dupond, uno dei più grandi ballerini francesi della sua generazione. Il suo carisma e la sua generosità sul palco hanno lasciato il segno nella mente di tutti. Ci sono e ci saranno sempre ricordi indimenticabili per me e per un’intera generazione di ballerini. Era ovviamente ammirato in Francia e nel mondo, ma era anche particolarmente amato dal pubblico Italiano. Sei partito troppo presto ma non hai mai fatto niente come gli altri. Buon viaggio tra le stelle”.

Il Direttore del Ballo scaligero Manuel Legris ricorda con queste parole il grande ballerino Patrick Dupond, ospite frequente al Teatro alla Scala dal debutto nel 1986 nel Boléro di Ravel/Béjart alla Bisbetica domata di Cranko nel 1991 passando da Don Chisciotte e Giselle nel 1987 e dalle danze dei Vespri siciliani dirette da Riccardo Muti per l'inaugurazione della stagione 1989/1990. 

 


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.