L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Dopo sei mesi riapre al pubblico il Museo Teatrale alla Scala

Il Museo Teatrale alla Scala riapre le sue porte da martedì 4 maggio, a sei mesi esatti dalle chiusure dello scorso autunno. Servirà la prenotazione per poter rivedere le collezioni, l’affaccio alla sala del Piermarini e la mostra “Va pensiero” curata da Pier Luigi Pizzi, che finora è stata visitata solo virtualmente.

È prevista per martedì 4 maggio (dalle 10 alle 18) la riapertura del Museo Teatrale alla Scala che, dopo sei mesi di chiusura, accoglierà i visitatori nelle sale dove sono custodite le collezioni storiche, ma anche nel Foyer Toscanini nonché nei palchi che permettono di affacciarsi alla sala del Teatro. Fin dall’ingresso il pubblico potrà ammirare un’installazione fotografica di Giovanni Hänninen che è diventata il simbolo della mostra “Va pensiero. Il mito della Scala tra cronaca e critica”, curata da Pier Luigi Pizzi, sul rapporto tra la Scala e la parola scritta letteraria, critica e giornalistica. La mostra è stata inaugurata online lo scorso 4 marzo e i suoi temi sono stati approfonditi attraverso i social del Museo con una visita guidata in video e con diversi contributi di alcuni dei più importanti critici musicali, anch’essi disponibili sul sito.

I primi 50 visitatori riceveranno in omaggio una copia del catalogo della mostra.

L’attività online del Museo durante i mesi di chiusura è stata molto intensa, grazie alla creazione di Museo HUB+, nuovo salotto letterario virtuale dove sono confluiti numerosi contenuti digitali, che permettono al pubblico di visitare il Museo anche quando è chiuso, anche di notte, anche se non si è a Milano. L’ultima iniziativa in ordine di tempo è la serie in 9 episodi “Il tempo di un caffè” con Alberto Mattioli e Pierluigi Panza che si avvicendano nel raccontare le tante storie che si nascondono dietro alcune opere del Museo: dalle dive del belcanto allo spadino di Napoleone, dalla famosa veduta della Scala dipinta da Angelo Inganni all’evoluzione dell’immagine di Rossini e Verdi nei loro ritratti, fino al feticismo laico delle reliquie dei compositori.

Inoltre, in occasione delle celebrazioni dantesche del 2021, il Museo Teatrale ha reperito nei propri archivi ed esposto in una teca nella sala dell’Esedra un importante documento. Nel maggio del 1865, per l’inaugurazione della statua di Dante davanti a Santa Croce a Firenze, Victor Hugo - che era in esilio a Guernsey - scrisse una “Lettera su Dante”. Di questo documento, in francese, scritto da un copista e firmato Victor Hugo esistono, in realtà, due copie. Questa, qui esposta, è particolarmente preziosa perché contiene annotazioni autografe dello stesso scrittore. È assai probabile che il manoscritto fosse stato indirizzato da Hugo al librettista di Verdi Arrigo Boito, che fu tra i fondatori, nel 1911, del Museo teatrale stesso.

Il Museo sarà aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18, con l’ultimo ingresso alle 17.30. Alle possibilità esistenti si aggiunge una nuova formula dedicata alle famiglie, che propone l’ingresso di 2 bambini di meno di 12 anni accompagnati da 2 adulti al prezzo speciale di € 10. Riprendono anche le visite guidate al Teatro, della durata di un’ora per gruppi di non più di 5 persone, che includono i palchi storici del Teatro. Una novità sono le visite guidate Museo+Mostra al prezzo di € 15 che saranno disponibili ogni sabato alle 10 in inglese e alle 15 in italiano.

L’ingresso al Museo avverrà solo su prenotazione o preacquisto e un sistema di conteggio automatico permetterà di contingentare gli ingressi, che non supereranno le 30 persone ogni mezz’ora.

Un termoscanner misurerà la temperatura ai visitatori all’ingresso e dispenser di liquido sanificante saranno disposti all’ingresso, nelle sale, nel Ridotto e nel corridoio di accesso ai palchi. Ai visitatori sarà richiesto di indossare la mascherina e se possibile i guanti.

I visitatori, scaricando l’app del Museo, avranno a disposizione un’audioguida gratuita sul proprio telefono.

Orari e biglietti

Orario di apertura al pubblico:

da martedì a domenica 10:00-18:00 (ultimo ingresso 17:30).

Giorno di chiusura: lunedì

Ingresso (prenotazione/preacquisto obbligatori nel fine settimana entro 24 ore prima):

Intero: € 9

Ridotto: € 6 (studenti sopra i 12 anni, Over 65, Touring Club, FAI, Possessori di un biglietto Gallerie d’Italia)
NEW Famiglia: € 10

Gratuito (solo ingresso, non visita guidata): Under 12, Disabili, Guide, Soci ICOM, Militari in divisa, Abbonati Teatro alla Scala, Abbonamento Musei Lombardia

NEW Visita guidata al Teatro: € 25per persona, massimo 5 persone.

La visita comprende il Ridotto dei Palchi “Arturo Toscanini”, il palco centrale e i palchi storici

Orari: da martedì a sabato alle 13.00 (italiano) e alle 16.00 (inglese)

Visita guidata Museo+Mostra: € 15 a persona

Orari: sabato alle 10:00 (inglese) e alle 15:00 in italiano

Per l’acquisto dei biglietti scegliere la fascia oraria su: www.museoscala.org

Se possessore di card e/o voucher, è possibile prenotare l’ingresso gratuito al Museo:

  • per e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (indicando nome, cognome, indirizzo e-mail e numero di telefono)
  • per telefono al numero 02.88797473

 


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.