L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Fra Tutino e Puccini

OPERA

M. Tutino, La Ciociara

ore 10:00

Dal Teatro Lirico di Cagliari La Ciociara, opera di Marco Tutino basata sull'omonimo capolavoro di Alberto Moravia nell'allestimento firmato da Francesca Zambello. Sul podio il M° Giuseppe Finzi, nel cast Anna Caterina Antonacci Lavinia Bini Aquiles Machado Sebastian Catana Roberto Scandiuzzi. Regia tv: Arnalda Canali.

Prima della Prima

La Bohème (Bologna 2018)

ore 17:10

In questa puntata Prima della prima ci porta a Bologna, dove è andata in scena la Bohéme di Puccini per la regia di Graham Vick e la direzione di Michele Mariotti. Un dejà-vu per il primo, un delicato debutto per il secondo. - con un programma di Roberto Giannarelli e Francesca Nesler/produttore esecutivo Alessia Viscardi/a cura di Claudia Tarantino/regia TV Roberto Giannarelli 2018

Corpo di ballo pt. 4

ore 17:39

"In lontananza il suono di un corno annuncia una battuta di caccia". La maitre principale discute con il direttore dei progressi dei ballerini. Intanto Claudio riflette sul ruolo dello specchio nella danza.

CONCERTO


L’ORCHESTRA RAI OMAGGIA DANTE IN DIRETTA-DIFFERITA SU RAI5

Aziz Shokhakimov interpreta la Sinfonia Dante di Liszt, anche in diretta su Radio3

Èdedicata a Dante Alighieri nel 700esimo anniversario della scomparsa il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in programma giovedì 13 maggio alle 20 all’Auditorium “Arturo Toscanini” di Torino. La serata, aperta a un pubblico in sala di duecento persone, è trasmessa da Rai Cultura in diretta-differita su Rai5 e in streaming su RaiPlay a partire dalle 21.15, con l’introduzione del linguista Gian Luigi Beccaria e del musicologo Andrea Malvano. È inoltre trasmessa in diretta su Radio3 e nel circuito Euroradio alle ore 20.

In programma la Sinfonia Dante (Eine Symphonie zu Dantes Divina Commedia) per orchestra e coro femminile di Franz Liszt. Ispirato dalla lettura della Divina Commedia e dalle trasfigurazioni figurative di alcuni grandi pittori dell’epoca, Liszt completò il lavoro nel 1856, articolandolo in tre movimenti in corrispondenza con le cantiche dantesche. L’opera è dedicata a Wagner, che cercò di dissuadere Liszt dal musicare il Paradiso, quasi a significare l’impossibilità umana di fronte alla rappresentazione del Divino. Il finale è quindi costruito su un Magnificat, intonato da voci femminili  il Coro Femminile Ruggero Maghini diretto da Claudio Chiavazza  che delineano eterea serenità.

Sul podio è impegnato il direttore uzbeko Aziz Shokhakimov, classe 1988, che a soli 22 anni ha conseguito il secondo premio alla Gustav Mahler International Conducting Competition sotto gli auspici dei Bamberger Symphoniker. Recentemente nominato Direttore musicale dell’Orchestra filarmonica di Strasburgo, Shokhakimov è stato Kapellmeister della Deutsche Oper am Rhein e dal 2006 è Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Uzbekistan.

Con le note sbagliate


L’emozione e il mentore

ìTra idealismo e opportunismo, un ritratto inedito di Beethoven. Piero Rattalino affronta il tema della creatività nei giovani, dei concorsi pianistici e di quanto conti oggi suscitare l’emozione nello spettatore nel secondo episodio della serie “Con le note sbagliate. Beethoven, Schubert e la visione Rattalino”, in onda giovedì 13 maggio alle 22.25 su Rai5. Nella puntata, Alessandro Taverna esegue la Sonata op. 2 n. 3 di Beethoven e la Sonata Reliquie di Schubert.

Si può fare la musica giusta con le note sbagliate? Con un linguaggio lontano da ogni tecnicismo Piero Rattalino ci guida alla riscoperta di Beethoven e Schubert attraverso un viaggio musicale e umano che diventa l’occasione per parlare di temi come il ruolo dell’interprete, la funzione della musica e il senso dello spettacolo dal vivo. Realizzata dal Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, la docuserie vede la partecipazione di sei noti pianisti italiani.ara


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.