L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Una settimana con Pierluigi Pizzi


Per lo spazio dedicato all’opera in onda dal 21 al 25 giugno alle 10.00 su Rai5, saranno proposte 5 opere con allestimenti di Pier Luigi Pizzi, scenografo, regista e costumista italiano di fama internazionale. Dal 1951 ha svolto attività di scenografo e costumista collaborando a spettacoli teatrali di prosa e di lirica. Di particolare importanza il suo sodalizio con G. De Lullo e “la Compagnia dei giovani” come anche la collaborazione con L. Ronconi.

Domenica 20 giugno

Il Teatro di Lele Luzzati

Turandot, Il flauto magico, Renard 

Per l’omaggio al genio dello scenografo e illustratore Emanuele Luzzati, nel centenario dalla nascita, Rai Cultura propone “Turandot”, in onda domenica 20 giugno alle 10.00 su Rai5. Un film di animazione, commissionato dalla Rai nel 1974 a Gianini e Luzzati e tratto dalla fiaba di Carlo Gozzi, riscritta per la televisione da Tonino Conte, con le musiche di Oscar Prudente e Ivano Fossati

A seguire un altro straordinario film di animazione “Il Flauto Magico”, sempre di Gianini e Luzzati, su testi di Tonino Conte e musiche di Mozart interpretate dai Berliner Philarmoniker e da un cast d’eccezione guidati da Karl Böhm. Alle parti animate si alternano riprese dal vero con Marcello Bartoli nei panni di Papageno. La mattinata all’insegna del tetro di Luzzati termina con “Renard”, balletto proposto in occasione del VII Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano. La compagnia Ater Balletto si esibisce nello spettacolo di danza Renard di Igor Stravinsky. Coreografie di Amedeo Amodio, costumi di Lele Luzzati, regia di Sergio Valzania

Gergiev dirige Bruckner

Dall’Abbazia di San Floriano in Austria, la Munich Philharmonic Orchestra diretta da Valery Gergiev esegue la Sinfonia n.4 in mi bemolle maggiore, detta anche “Romantica”, di Anton Bruckner. Il concerto – in onda domenica 20 giugno alle 17:55 su Rai5 – è seguito alle 19:15 dal documentario in prima visione “Anton Bruckner. A Giant in the Making”, un film documentario sul compositore austriaco del 2019, scritto da Torsten Bönnhoff e Reiner Moritz, che ne ha curato anche la regia. A prendervi parte sono Cornelius Obonya, Valery Gergiev, Simon Rattle e Kent Nagano.

Prima della prima

È dedicata a “Pelléas et Mélisande” di Claude Debussy, messo in scena dal Teatro Regio di Parma, la puntata di “Prima della Prima” in onda domenica 20 giugno alle 20:15 in prima visione su Rai5.  Un'opera del silenzio, del non-tempo e del non-luogo, della quale Debussy scrisse: “Lavoro a cose che saranno comprese solo dai figli del XX secolo”. Regia, scene e costumi sono di Barbe&Doucet, dirige Marco Angius. La regia Tv è di Roberto Giannarelli.

Lunedì 21 giugno

OPERA

G. Rossini, Tancredi

ore 10:00

Dal Teatro Comunale di Firenze, Tancredi di Gioachino Rossini nell'allestimento di Pier Luigi Pizzi che cura anche scene e costumi. Sul podio il M° Riccardo Frizza. Con Raúl Giménez, Daniela Barcellona, Marco Spotti, Darina Takova, Barbara di Castri e Nicola Marchesini. Regia televisiva di Andrea Bevilacqua.

CONCERTO

Bruckner: Sinfonia N.4 In Mi Bemolle

ore 17:40

L'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, diretta da Marek Janowski, esegue: Bruckner, Sinfonia n.4 in mi bemolle maggiore.

Visioni

Scoprire Luigi Nono

ore 18:45

Il rifiuto della strada segnata e l’incessante ricerca di nuovi percorsi hanno accompagnato sin dall’inizio la personalità artistica di Luigi Nono. “Visioni” rende omaggio al compositore con uno speciale firmato da Alessandra Greca, Paola Mordiglia, Emanuela Avallone, Andrea Di Consoli, per la regia Anna Tinti, in onda lunedì 21 giugno alle 18.45 su Rai5. Il programma si snoda attraverso il racconto della moglie Nuria Schoenberg e di importanti musicisti come Salvatore Sciarrino, Claudio Ambrosini; con le testimonianze di stretti collaboratori come Claudio Scabia, Mimma Guasconi, Alvise Vidolin e lo sguardo sulle avanguardie artistiche dello storico Claudio Strinati. Un compositore polifonico e un artista che ha fatto della musica uno strumento d’espressione e di pura avanguardia che ha ispirato la continua ricerca sul suono per molti “Caminantes” della musica contemporanea.

Martedì 22 giugno

OPERA

G. Verdi, I vespri siciliani

ore 10:00

Dal Teatro "Giuseppe Verdi" di Busseto I vespri siciliani di Giuseppe Verdi. La regia è affidata a Pier Luigi Pizzi, che cura anche le scene e i costumi. Sul palco Renzo Zulian, Amarilli Nizza, Orlin Anastassov, Vladimir Stoyanov. Sul podio il maestro Stefano Ranzani. Regia televisiva di Fausto Dall'Olio.

CONCERTO

Corrado Giuffredi Duets

ore 17:25

Nella splendida cornice di Villa Parisi a Frascati, residenza seicentesca del Cardinale Taverna e della famiglia Borghese, il famoso clarinettista Corrado Giuffredi, primo Clarinetto dell’Orchestra della Svizzera Italiana e solista apprezzato in tutto il mondo, duetta con cinque musicisti altrettanto fantastici: Giampaolo Bandini (Chitarra), Stefania Tallini (Pianoforte), Cesare Chiacchiaretta (Fisarmonica), Valeria Serangeli (Clarinetto), Federico Nicoletta (Pianoforte).

Mercoledì 23 giugno

OPERA

G. Verdi, Aida

ore 10:00

Dall'Arena di Verona Aida di Giuseppe Verdi nell'allestimento di Pier Luigi Pizzi che cura anche scene e costumi. Sul podio il M° Daniel Oren. Protagonisti sul palco Sylvie Valayre, José Cura, Larissa Diadkova e Leo Nucci. Regia televisiva a cura di Ilio Catani.

PICCOLA STORIA DELLA MUSICA

Trionfo del pianoforte in età Romantica ore 17:40

Enzo Restagno ripercorre la storia del pianoforte, che raggiunge il massimo splendore intorno alla meta dell'Ottocento, con riferimento ad alcuni maestri dell'epoca come Chopin, Liszt e Schumann. Brevi esecuzioni del pianista Bruno Canino.

La Francia di Debussy ore 18:00

Enzo Restagno parla del compositore Claude Debussy con il soprano Alina Maria Salvetta e il pianista Antonio Ballista. Brevi esecuzioni in studio.

Congedo con Luciano Berio ore 18:15

Enzo Restagno intervista Luciano Berio sulla storia della composizione musicale contemporanea.

OPERA

A. Ponchielli, La Gioconda

ore 21:15

Dall'Arena di Verona Rai Cultura propone La Gioconda di Ponchielli, in onda mercoledì 23 giugno alle 21.15 su Rai5. Regia, scene e costumi sono firmati da Pier Luigi Pizzi, mentre l’orchestra è diretta da Donato Renzetti. Tra gli interpreti Andrea Gruber, Catlo Colombara, Marco Berti, Ildiko Komlosi, Elisabetta Fiorillo e, al suo debutto nella Danza delle Ore, un solista d'eccezione, Roberto Bolle.

Giovedì 24 giugno

OPERA

A. Salieri, L'Europa riconosciuta

ore 10:00

al Teatro alla Scala L'Europa riconosciuta di Salieri con la direzione di Riccardo Muti, la regia di Luca Ronconi e le scene di Pier Luigi Pizzi. Protagonisti Diana Damrau, Désirée Rancatore, Daniela Barcellona e Giuseppe Sabbatini. Étoile Alessandra Ferri e Roberto Bolle. Regia tv di Pierre Cavassilas.

CONCERTO

Thomas Schippers e l'Orchestra Rai

ore 17:05

L'Orchestra sinfonica della Rai di Torino diretta da Thomas Schippers esegue concerto n1 in Fa minore di Durante (revisione Lualdi) e sinfonia n3 in Fa maggiore di Brahms.

Concerto sull'acqua – Suoni a Ledro

ore 18:00

Nella splendida cornice della Valle di Ledro, un concerto straordinario. Il Coro Cima d'oro, con il M° Cristian Ferrari, si esibisce con brani di Pedrotti, Chailly e Sartori. Davide Cabassi e Tatiana Larionova, pianisti di fama internazionale, ci accompagnano con i dolci suoni di pianoforte in una location unica, su una piattaforma posizionata in mezzo al Lago di Ledro. Cabassi e Larionova eseguono musiche di Schubert, Brahms e Dvorak. Introduzioni di Angelo Foletto.

L’omaggio dell’Orchestra Rai a Igor Stravinskij

I. Stravinskij, Pulcinella

ore 21:15

È un omaggio a Igor Stravinskij nel cinquantesimo anniversario della scomparsa – avvenuta a New York il 6 aprile del 1971 – il concerto che Rai Cultura propone giovedì 24 giugno alle 21.15 su Rai5.Sul podio Ottavio Dantone: tra i massimi interpreti di musica antica, clavicembalista e direttore d’orchestra, grande esperto e studioso della prassi esecutiva barocca. Dal 1996 è Direttore Musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna con la quale collabora dal 1989. E proprio alla musica antica fa esplicito riferimento la pagina di Stravinskij in programma: Pulcinella, balletto in un atto per piccola orchestra con tre voci soliste, su musiche di Giovanni Battista Pergolesi. L’opera, creata tra il 1919 e il 1920, segnò una svolta nella produzione del compositore, inaugurando il suo passaggio al neoclassicismo, caratterizzato dalla ripresa degli stilemi della musica antica. La prima rappresentazione avvenne all’Opera di Parigi il 15 maggio 1920 con la coreo-grafia di Léonide Massine e le scene e i costumi di Pablo Picasso.

Le parti vocali sono affidate al mezzosoprano Paola Gardina; al giovane tenore australiano Alasdair Kent, vincitore dei prestigiosi Joan Sutherland & Richard Bonynge Bel Canto Award; e al basso-baritono Paolo Bordogna, già interprete del Maestro di Cappella di Cimarosa con l’Orchestra Rai.

Completa la serata la celebre Sinfonia n. 41 in do maggiore KV 551 di Wolfgang Amadeus Mozart detta “Jupiter”. Composta in un periodo difficile del musicista austriaco, dato da incertezza economica, affettiva e psichica, la pagina è caratterizzata da un tono grandioso e olimpico e conclude il ciclo delle sue ultime tre sinfonie, scritte in soli tre mesi tra giugno e agosto del 1788.

CONCERTO

Bollani e la United Soloists Orchestra

ore 22:35

Stefano Bollani con Gabriele Evangelista al contrabbasso e Bernardo Guerra alla batteria aprono la Stagione del Teatro Ponchielli di Cremona accompagnati dalla United Soloists Orchestra. La direzione del concerto, trasmesso in prima visione giovedì 24 giugno alle 22.35 su Rai5, è affidata al giovane direttore d’orchestra e fagottista Arseniy Shkaptsov. Musiche di Gershwin Ellington e Bollani.

Venerdì 25 giugno

OPERA

G. Donizetti, Maria Stuarda

ore 10:00

Dal Teatro alla Scala Maria Stuarda di Gaetano Donizetti nell'edizione del 2008 firmata da Pier Luigi Pizzi, che cura anche scene e costumi. Protagonisti sul palco Anna Caterina Antonacci, Mariella Devia e Francesco Meli. Sul podio il M° Antonino Fogliani. Regia televisiva di Carlo Tagliabue.

CONCERTO

Mozart in viaggio con Fabio Biondi e l’Orchestra di Santa Cecilia

ore 17:30

È interamente dedicato al genio di Wolfgang Amadeus Mozart il concerto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Fabio Biondi nella doppia veste di direttore e violino solista, in onda venerdì 25 giugno alle 17.30 su Rai5. Apre il programma la Sinfonia n. 31 in re maggiore K 297 detta “Parigi”, scritta nel 1778 alla fine di un viaggio durato più di un anno, che aveva portato il ventiduenne Mozart da Mannheim a Parigi. Commissionata dalla prestigiosa società dei Concerts Spirituels, fu concepita per piacere al suo pubblico secondo lo stile brioso, pieno di colori e contrasti d’intensità del sinfonismo parigino. Segue la Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra in mi bemolle maggiore K 364, composta nel 1779 al difficile rientro a Salisburgo dopo i molti viaggi in terra straniera. La partitura, che raccoglie la preziosa esperienza Mannheim-Parigi, è un distillato di cantabilità operistica, senso del contrappunto e raffinatezza orchestrale. A esaltare la bellezza delle parti solistiche in dialogo con l’orchestra sono Raffaele Mallozzi, prima viola dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, e lo stesso Fabio Biondi, impegnato anche come violinista solista. Chiude il programma la Sinfonia n. 36 in do maggiore K 425 detta “Linz”, composta in gran fretta nel 1783 su invito del Conte Thun, quando di ritorno da una visita a Salisburgo Mozart si fermò a Linz prima di proseguire per Vienna. La pagina è un’opera di passaggio che, nonostante risenta ancora dello stile di Haydn, preannuncia la perfezione che l’arte del suo autore raggiungerà nelle sinfonie viennesi. Regia televisiva di Andrea Menghini.

Sabato 26 giugno

Chigiana Summer Academy 2018 con Daniele Gatti

Dal Teatro dei Rozzi di Siena, il Concerto degli allievi del Corso di direzione d'orchestra: è il Chigiana International Festival & Summer Academy 2018 "Sounding Times", in onda sabato 26 giugno alle 19.30 su Rai5. Daniele Gatti docente e coordinatore, Luciano Acocella docente associato. L’Orchestra Giovanile Italiana e il Coro della Cattedrale di Siena "Guido Chigi Saracini" eseguono Johannes Brahms: Ouverture tragica in re minore, op. 81; Schicksalslied, op. 54; Sinfonia n. 1 in do minore op. 68.

“Contemporanea” Rumori del ‘900

Prosegue il ciclo di Rai Cultura dedicato alla musica moderna e contemporanea con brani eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nei suoi vari concerti, dal 1994 a oggi: “Rumori del ‘900”, con la regia di Elisabetta Foti, sabato 26 giugno alle 23.10 su Rai5, propone Sergej Prokofiev - L'amore delle tre melarance Direttore: Juraj Valcuha. Sergej Prokofiev - Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in do maggiore op. 26 Direttore: Tugan Sokhiev Solista: Martha Argerich. Zoltàn Kodàly- Danze di Marosszék Direttore: Peter Eötvös


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.