L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Il Teatro Nazionale apre il sipario

 

Alessandra Delle Monache:

"Il mio Sogno di una notte di mezzaestate neoclassico-contemporaneo, ironia dell’amore e della sua caricatura"

Gli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera in scena nella commedia di William Shakespeare Spettacolo in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica "Silvio D’Amico"

Il sipario del Teatro Nazionale si alza sabato 6 dicembre, ore 18, sul nuovo allestimento di Sogno di una notte di mezza estate; interpreti le giovani stelle della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera. Alessandra Delle Monache è coreografa e regista del balletto in un atto su musica di Felix Mendelssohn-Bartholdy. “Rimango fedele all’ironia usata da Shakespeare – spiega Delle Monache – pongo l’accento sul via vai tra l’amore e la sua caricatura, sull’assurdo delle relazioni amorose, sul desiderare proprio chi non ricambia il sentimento. I problemi umani si fondono con il magico mondo degli elfi. Il linguaggio coreografico è quello neoclassico-contemporaneo, pertinente alle qualità degli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera”. Giulia Tomaselli è la voce recitante della più famosa commedia fantastica di William Shakespeare. Per una volta attori anche cinque ballerini della Scuola di Danza diretta da Laura Comi. Tra gli interpreti alcuni elementi del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera. Le scene sono di Michele della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti e le luci di Patrizio Maggi. Consulenza musicale di Giuseppe Annese. Spettacolo in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.

Sogno di una notte di mezza estate andrà in scena sabato 6 dicembre (ore 18), domenica 7 (ore 16.30) e sabato 13 (ore 18).

Biglietto unico euro 23,00. Matineé riservate alle scuole (sempre alle ore 11.00), venerdì 5, martedì 9, mercoledì 10, giovedì 11 e venerdì 12. Biglietto euro 6,00 - Per informazioni: operaroma.it