L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Oberto chiede di più

di Gabriele Cesaretti

G. Verdi

Oberto, conte di San Bonifacio

Parodi, Sassu, Pentcheva, Sartori

direttore Antonello Allemandi

regia Pier'Alli

Busseto, Teatro Verdi, ottobre 2007

DVD Unitel Classic 721808, collana TUTTO VERDI, 2012

Primo volume del monumentale progetto TuttoVerdi della CMajor, il dvd in questione riproduce la registrazione delle recite di Oberto, Conte di San Bonifacio andate in scena nell’ottobre 2007 al Teatro Verdi di Busseto, nell’ambito del Festival Verdi 2007 organizzato dal Teatro Regio di Parma.

Lo spettacolo di Pier’Alli venne presentato come nuovo allestimento, usando il termine nella sua accezione più pratica, dato che di fatto venne “nuovamente allestito” uno spettacolo la cui idea, però, era già vecchia, essendo nato al Teatro Lauro Rossi di Macerata nell’estate del 1999. Lo spettacolo è comunque gradevole (meno gradevole che al Lauro Rossi, però) e nonostante le dimensioni lillipuziane del palcoscenico bussetano si lascia guardare con un certo interesse: non dirò che questa sorta di riflessione scenica sul concetto di gesto ottocentesco, che fa immobilizzare gli artisti in pose da tableau vivant del XIX secolo, sia la scelta migliore per rivelare le potenzialità di un’opera che si gioverebbe meglio di una condotta drammaturgica più bruciante, ma le immagini non sono prive di una loro sobria eleganza.

L’esecuzione musicale è sostanzialmente corretta, ma le debolezze di un’opera prima (quale è senza dubbio Oberto) necessiterebbero di personalità vocali ed espressive più decise: ricordo che dal vivo la trionfatrice della serata fu Mariana Pentcheva, una Cuniza di discreto spicco che si riconferma tale anche nel dvd, mentre più debole mi sembrò il protagonista Giovanni Battista Parodi, soprattutto per colpa di un’emissione piuttosto dura, che si riconferma alla visione del dvd. Fabio Sartori, interprete dell’opera anche a Macerata nel 1999 e più di recente alla Scala, è uno specialista della parte di Riccardo e ne esce abbastanza bene, sia pur con alcune durezze in acuto, mentre Francesca Sassu è una Leonora dimessa e poco adatta alla parte: l’artista è interessante e la voce notevole, ma dal vivo la stanchezza si sentiva crescere scena per scena (la grande espansione “Ah, Riccardo se a misera amante”, inoltre, avrebbe bisogno di ben altra forza per risultare trascinante e commovente come il momento scenico prevede) e anche nel dvd il grande finale non emerge come dovrebbe. La direzione di Antonello Allemandi è abbastanza serrata e vivace ed esegue l’opera integralmente. Le riprese video di Tiziano Mancini, così come in tutti gli altri volumi della serie, sono professionali e di ottimo livello: nel caso in questione organizzano la narrazione in maniera fluida e scorrevole, rispettando la drammaturgia e la logica dell’allestimento, che non esce sacrificato dal filtro del video. Al termine della visione, tuttavia, resta l’impressione che Oberto ancora attenda una realizzazione video in grado di porsi come elemento di eccellenza.

Recensione pubblicata in collaborazione con Non solo Belcanto

 


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.