L’ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

.

 

 

 

 

Opera domani: teatro e videogioco

di Luca Fialdini

Opera Domani AsLiCo e Imaginarium Creative Studio lanciano un videogioco a tema operistico, in cui ci si muove tra note, pentagrammi e gli spazi del teatro.

Leggi anche -> Rigoletto. I misteri del teatro su Operavision il 26 aprile

Il 26 aprile 2020 sarà disponibile sul sito OperaVision Rigoletto. I misteri del teatro, la nuova produzione firmata Opera Domani AsLiCo in collaborazione con il Bregenzer Festspiele; uno spettacolo che, previsto da febbraio a giugno, avrebbe dovuto vantare circa di 160 alzate di sipario e soprattutto avrebbe visto coinvolti oltre di 150.000 bambini, l’autentico cuore pulsante di Opera Domani, in quanto la missione di AsLiCo da più di settant’anni è educare alla musica e formare gli spettatori del futuro.

È proprio in seno a questo progetto che nasce un videogioco a tema Rigoletto, prodotto da Opera Domani AsLiCo e sviluppato dall’Imaginarium Creative Studio dei toscani Francesca Pasquinucci e Davide Giannoni. Lo Studio non è nuovo a muoversi nell’ambiente teatrale, specialmente se si tratta di teatro d’opera: oltre a curare la gestione social di alcuni teatri (ad esempio il Carlo Felice di Genova e il Teatro Verdi di Pisa), ha realizzato alcuni contenuti grafici (stagione lirica 2019/2020 del Teatro del Giglio di Lucca) e anche scenografie, una su tutte quella per il pastiche pergolesiano Il maestro di musica, andato in scena nel 2018 al Teatro Verdi di Pisa. Nel medesimo anno, l’Imaginarium Creative Studio è stato premiato a Los Angeles come Eccellenza Italiana per l’Arte, con il Green Award conferito dalla Italy–America Chamber of Commerce West e dall’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles.

Per l’ideazione del videogioco, in stile anni ’80/’90, Pasquinucci e Giannoni hanno attinto direttamente dalla visione di Manuel Renga, il regista di Rigoletto. I misteri del teatro (di cui il videogioco mantiene anche il titolo); cionondimeno, il prodotto non è una trasposizione videoludica dell’opera, ma dello stesso mondo teatrale: il giocatore non si muove all’interno della trama del melodramma verdiano, bensì tra gli spazi del teatro. I cortigiani del Duca di Mantova hanno rapito Gilda e Sparafucile ed ecco che Rigoletto è pronto a correre dalle quinte, alla sartoria, all’attrezzeria, evitando trapani, pennelli da trucco e minacciose sedie di velluto. Molto gustosa la colonna sonora, estratta direttamente dalla partitura e – per di più – da momenti estremamente riconoscibili, da "Cortigiani, vil razza dannata", a "Caro nome", fino alla musica del festino del Duca.

La fattura dei fondali 2D, dei personaggi e degli oggetti (il tutto disegnato e colorato a mano), il gusto per i colori saturi e vividi, la garbata follia di design e contesti, ogni dettaglio reca il marchio di fabbrica dell’Imaginarium Creative Studio. Gli accenti giocosi e lo stile che oscilla dal pop allo psichedelico rendono Rigoletto. I misteri del teatro un’esperienza videoludica ben più che gradevole, capace di stimolare a un tempo curiosità verso il titolo verdiano e il mondo del teatro, ambedue ritratti sì con una certa naïveté, ma anche con grande sincerità, dove divertimento e apprendimento si intersecano di continuo.

Rigoletto. I misteri del teatro è disponibile gratuitamente su App store e Play store, per PC e smartphone; inoltre è disponibile anche direttamente dal sito di Opera Domani AsLiCo.

Link utili:

- Opera domani https://www.operaeducation.org/it/progetti/opera-domani/;
- Imagiunarium Creative Studio http://imaginariumcreativestudio.com/;
- App store https://apps.apple.com/us/app/rigoletto-i-misteri-del-teatro/id1494929359?l=it&ls=1;
- Play store https://play.google.com/store/apps/details?id=com.imaginariumcreativestudio.rigoletto;
- videogioco sul sito di Opera domani https://www.operaeducation.org/rigoletto-videogame/index.html

 


Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brescia.
Registrazione n. 1/2015 del 26/01/2015
© 2015 L'ape musicale. Tutti i diritti riservati

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy

RECENSIONI  INTERVISTE NEWS 

TV RADIO e STREMING

VIDEO  TERZA PAGINA CORSI e CONCORSI 

CONTATTI

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.