L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Al via la collaborazione fra Lingotto Musica e De Sono

 

LINGOTTO MUSICA E DE SONO INSIEME
PER PICCOLI (AS)SAGGI MUSICALI

giovedì 18 ottobre 2018 ore 17.15

Auditorium Antonio Vivaldi
Piazza Carlo Alberto 3, Torino

(as)saggi musicali



FRANCESCO STEFANELLI

violoncello

GIULIA ATTILI

violoncello

ALESSANDRO MOSCA

pianoforte
 

ROBERT SCHUMANN (1810-1856)

Adagio e Allegro in la bemolle maggiore per violoncello e pianoforte op. 70

BOHUSLAV MARTINŮ (1890-1959)

Variazioni su un tema di Rossini per violoncello e pianoforte

(Francesco Stefanelli, Alessandro Mosca)


PËTR IL'IČ ČAJKOVSKIJ (1840-1893)

Pezzo capriccioso in si minore per violoncello e pianoforte op. 62

GIOACHINO ROSSINI (1792-1868)

Une Larme per violoncello e pianoforte

(Giulia Attili, Alessandro Mosca)


JEAN-BAPTISTE BARRIÈRE (1707-1747)

Sonata per due violoncelli n. 10 in sol maggiore

(Francesco Stefanelli, Giulia Attili)


Si ringraziano Acqua Sant'Anna, Guido Castagna e Lavazza per i prodotti offerti

Con il mese di ottobre prende il via un’inedita collaborazione tra Lingotto Musica e De Sono: una mini rassegna di due concerti intitolata (as)saggi musicali, per sottolineare l’aderenza dell’iniziativa al mondo della didattica, la natura breve degli appuntamenti, senza dimenticare i prodotti che per l’occasione saranno gentilmente offerti dagli sponsor dell’Associazione che operano nel settore food & beverage (Lavazza, Acqua Sant’Anna e Guido Castagna). Gli appuntamenti si svolgeranno presso l’Auditorium Antonio Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria (Piazza Carlo Alberto 3, Torino) e vedranno esibirsi i migliori allievi delle masterclass per strumentisti ad arco organizzate dall’Associazione torinese e tenute da Alessandro Moccia (violino), Simone Briatore (viola) e Thomas Demenga (violoncello).

Un progetto inedito e sperimentale, che unisce per la prima volta le due anime professionali di Francesca Gentile Camerana, fondatrice e direttore artistico di entrambe le Associazioni, e che porta per la prima volta Lingotto Musica al di fuori della sua sede naturale, con la finalità di intercettare un nuovo pubblico grazie a una proposta agile (2 concerti di soli 45 minuti senza intervallo) al simbolico prezzo di 2 euro e una sede storica nel pieno centro della città.

Protagonisti di questo primo incontro, in programma giovedì 18 ottobre alle 17.15, saranno i giovanissimi violoncellisti Francesco Stefanelli e Giulia Attili, personalmente selezionati da Thomas Demenga tra quelli che in questi anni hanno frequentato le sue masterclass, inserite nell’ambito delle attività della De Sono e finanziate dalla famiglia Camerana in memoria del figlio Giovanni. Nati rispettivamente a San Marino nel 1999 e a Roma nel 2000 hanno già nel loro curriculum importanti riconoscimenti in concorsi internazionali e in quest’occasione saranno accompagnati al pianoforte da Alessandro Mosca.

Il programma di questo primo incontro vedrà inizialmente Stefanelli e Mosca impegnati con l’Adagio e Allegro in la bemolle maggiore op. 70 di Robert Schumann e le virtuosistiche Variazioni su un tema di Rossini del compositore ceco Bohuslav Martinů. Spazio poi a Giulia Attili con il Pezzo capriccioso in si minore op. 62 di Pëtr Il'ič Čajkovskij e Une Larme di Gioachino Rossini. Gran finale a due con la Sonata per due violoncelli n. 10 in sol maggiore di Jean-Baptiste Barrière.

Prima del concerto, nei locali attigui all’Auditorium, sarà possibile visitare gratuitamente la mostra «Angelo Malinverni – I fiori, la Grande Guerra, gli Alpini», curata da Angelo Mistrangelo e realizzata con la collaborazione della galleria Berman.

Il secondo e ultimo appuntamento della rassegna avrà luogo mercoledì 12 dicembre e porterà sul palco del Vivaldi il violinista Giacomo Del Papa e la violista Giorgia Lenzo, rispettivamente allievi di Alessandro Moccia e Simone Briatore.

Ingressi non numerati a 2 euro in vendita prima del concerto nel foyer dell’Auditorium Vivaldi. Informazioni: 011.66.77.415

BIOGRAFIE

Nato a San Marino nel 1999, Francesco Stefanelli ha iniziato lo studio del violoncello a 7 anni presso l'Istituto Musicale Sammarinese e si è diplomato nel 2015 con il massimo dei voti presso l'Istituto di Alta Formazione "Lettimi" di Rimini. Ha frequentato i corsi di Antonio Meneses presso l'Accademia Chigiana di Siena, la Pavia Cello Academy con Enrico Dindo e l'Accademia Stauffer di Cremona con Antonio Meneses, oltre a masterclasses con Ivan Monighetti, Young-Chang Che, Massimo Polidori, Frans Helmerson. Dal 2013 frequenta le masterclasses di Thomas Demenga organizzate a Torino dalla De Sono. E' costantemente seguito da Marianne Chen. Attualmente frequenta il Master of Arts in Music Performance, presso la Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano, nella classe di Enrico Dindo. Appena dodicenne ha esordito come solista con l'Orchestra Sinfonica della Repubblica di San Marino. Vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali, si è aggiudicato la borsa di Studio "Maura Giorgetti" 2015 della Filarmonica della Scala di Milano e nel 2016 la borsa di Studio della "Yamaha Music Foundation of Europe" dedicata agli archi. Sempre nel 2016 ha vinto il premio in memoria di Giovanni Camerana, al Concorso Internazionale Mazzacurati di Torino, quale più giovane semifinalista, il primo premio all'11° Concorso Internazionale di violoncello “Antonio Janigro”, grazie al quale ha debuttato a Praga nel giugno 2017 con la Czech Philarmonic Orchestra e ha partecipato, in rappresentanza della Repubblica di San Marino, all'Eurovision Young Musicians a Colonia eseguendo il I tempo del Concerto n.1 per violoncello e orchestra di Šostakovič accompagnato dall'Orchestra Sinfonica della WDR.

Giulia Attili è nata a Roma nel dicembre 2000 e a sette anni inizia lo studio del violoncello con Giorgio Schultis. A dieci anni debutta al Teatro Ghione di Roma e nel 2011, come premio di rappresentanza, riceve una medaglia dal Presidente Giorgio Napolitano. Ha vinto numerosi concorsi internazionali, tra cui: a 11 anni, 1° premio al TIM a Parigi e a 14 anni, 1° premio al David Popper International Cello Competition in Ungheria. Ha collaborato con Gerard Wyss, Bruno Giuranna, Salvatore Accardo. Per l’Accademia Chigiana si è esibita a Bruxelles per il progetto “Giovani Talenti Musicali Italiani nel Mondo” e nel “Chigiana International Festival”. Ha frequentato masterclass con Gautier Capuçon e con Thomas Demenga presso l’Associazione De Sono di Torino. Dal 2014 studia con Antonio Meneses in Svizzera, a Siena presso l’Accademia Chigiana e a Cremona presso l’Accademia Walter Stauffer. Collabora ed è sostenuta dalla Fondazione svizzera Boubo-Music, dall’Associazione italiana De Sono e dall’Associazione italiana Musica con le Ali.

 


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal