L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Danza, concerti, opera e operetta

Gli appuntamenti con l'opera e l'operetta avranno questa settimana il filo conduttore della regia di Damiano Michieletto, ma non mancheranno concerti con Maazel Argerich e Pappano, approfondimenti, la danza classica e contemporanea e due prime serate con la direzione di Daniele Gatti fra Berlioz, Wagner e Bruckner.

Leggi anche ->Rai5, le opere in tv dall'11 al 15 gennaio

Domenica 10 gennaio

DANZA

A. Adam, Giselle

ore 10:00

Bellezza, eleganza, passione, padronanza tecnica. A gennaio il balletto è protagonista su Rai5 con cinque appuntamenti dedicati a celebri balletti e grandi interpreti: domenica 10 gennaio alle 10.00 è di scena “Giselle”, balletto romantico per eccellenza proposto nella storica coreografia di Jean Coralli e Jules Perrot, nell’edizione dl 2005 al Teatro alla Scala. Nei ruoli principali, la coppia star della danza internazionale Roberto Bolle e Svetlana Zakharova. Sul podio David Coleman. Regia televisiva di Tina Protasoni.

Nelle domeniche successive sarà proposto “Il lago dei cigni”, nell’edizione del 2004 al Teatro degli Arcimboldi con la direzione musicale di David Garforth. Sul palco sempre le due star assolute della danza internazionale: Roberto Bolle e Svetlana Zakharova, nei panni di Siegfried e Odette/Odile. La coreografia è firmata da Vladimir Bourmeister. Regia televisiva di Tina Protasoni. Il ciclo proseguirà con “Notre-dame de Paris”, andato in scena nel 2013 al Teatro alla Scala con le coreografie di Roland Petit. Con Roberto Bolle nel ruolo di Quasimodo e Natal’ja Osipova in quello di Esmeralda. Sul podio il Maestro Paul Connelly. Regia tv di Patrizia Carmine. Il ciclo si chiuderà con “Don Chisciotte” di Ludwig Minkus, nella versione coreografica di Rudolf Nureyev in scena nel 2014 al Teatro alla Scala. Con Natalia Osipova enl ruolo di Kitri e Leonid Sarafanov in quello di Basilio. Sul podio il Maestro Alexander Titov. Regia televisiva di Patrizia Carmine.

DANZA

Danza Contemporanea de Cuba: The Sacral Dance

ore 17:30

Fondata nel 1959, la principale compagnia di danza contemporanea di Cuba ha avuto una profonda influenza sulla danza e sui ballerini cubani. Negli ultimi anni, lo spettacolo "Danza Contemporánea de Cuba", che Rai Cultura propone in prima visione giovedì 7 gennaio alle 21.15 su Rai5, si è evoluta in un ibrido esotico di stili contemporanei, classici e caraibici. Un emozionante spettacolo di danza moderna al ritmo del futuro.

Coreografia di Christophe Béranger, Jonathan Pranlas-Descours, Jorge Cespédes e Julio Cesar Iglesias. Compagnia Danza Contemporanea de Cuba. Gran Teatro dell'Avana. Regia Patrick Lauzé.

Spazio “Contemporanea”

Rumori del ‘900

ore 19:41

Un programma dedicato alla musica moderna e contemporanea con una proposta di brani eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nei suoi vari concerti, dal 1994 a oggi. È la serie di Rai Cultura “Rumori del ‘900”, con la regia di Elisabetta Foti, che nel nuovo appuntamento, in onda su Rai5, propone Joaquín Rodrigo - Concierto de Aranjuez per chitarra e orchestra, direttore Guido Maria Guida, solista Kaori Muraji. Igor Stravinskij, Le sacre du printemps, George Pehlivanian.

Lunedì 11 gennaio

OPERA

G. Donizetti, L'elisir d'amore

ore 10:00

Dallo Sferisterio di Macerata L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti firmato da Damiano Michieletto. Protagonisti Mariangela Sicilia (Adina), John Osborn (Nemorino), Iurii Samoilov (Belcore), Alex Esposito (Dulcamara), Francesca Benitez (Giannetta). Sul podio Francesco Lanzillotta. Regia tv di Francesca Nesler.

CONCERTO

Čajkovskij con l'Orchestra Rai

ore 17:06

L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e Leon Spierer, direttore e primo violino, eseguono Cajkovskij, Serenata in do maggiore.

Martedì 12 gennaio

OPERA

G. Rossini, Sigismondo

ore 10:00

Dal Teatro Rossini di Pesaro Sigismondo, dramma per musica di Rossini nell'allestimento firmato da Damiano Michieletto con la direzione musicale di Michele Mariotti. Protagonisti sul palco Daniela Barcellona Andrea Concetti Olga Peretyatko Antonino Siragusa Manuela Bisceglie e Enea Scala. Regia tv di Tiziano Mancini.

Prima della prima

F. Lehar, La vedova allegra

ore 16:47

Sul palco del Teatro dell’Opera di Roma ha spopolato l’operetta più famosa, LA VEDOVA ALLEGRA di Franz Lehar e la lettura che ne ha dato DAMIANO MICHIELETTO. Prima della prima ne racconterà tutti i segreti attraverso le parole del regista e del direttore d’orchestra, CONSTANTIN TRINKS.

Mercoledì 13 gennaio

OPERA

G. Rossini, Il viaggio a Reims

ore 10:00

Dal Teatro dell'Opera di Roma Il viaggio a Reims di Rossini nell'allestimento firmato da Damiano Michieletto con Stefano Montanari sul podio. Nel cast Mariangela Sicilia, Anna Goryachova, Maria Grazia Schiavo, Francesca Dotto, Juan Francisco Gatell, Adrian Sâmpetrean, Nicola Ulivieri. Regia tv di Carlo Gallucci.

Petruska

Esercizi di stile

ore 16:32

È la grande violinista russa Viktoria Mullova la protagonista della puntata di Petruska dal titolo “Esercizi di stile”. Michele dall'Ongaro ripercorre con lei il suo percorso artistico, dopo aver analizzato le Variazioni su un tema di Haydn op. 56a di Brahms.

OPERA

H. Berlioz, La damnation de Faust

ore 21.15

Dal Teatro dell’Opera di Roma il capolavoro di Hector Berlioz La damnation de Faust, spettacolo che si è aggiudicato il Premio “Abbiati”. Sul podio il M° Daniele Gatti, regia di Damiano Michieletto. Nel cast Pavel Černoch, Alex Esposito, Veronica Simeoni e Goran Jurić. Regia tv di Claudia De Toma.

Giovedì 14 gennaio

OPERETTA

F. Lehar, La vedova allegra

ore 10:00

Dal Teatro dell'Opera di Roma la più celebre delle operette: La vedova allegra di Lehár, nell’allestimento firmato da Damiano Michieletto con la direzione di Constantin Trinks. Nel cast Nadja Mchantaf, Paulo Szot, Anthony Michaels-Moore, Adriana Ferfecka, Peter Sonn, Marcello Nardis. Regia tv di Claudia De Toma.

CONCERTO

Perle d'archivio

ore 17:10

Dall’Auditorium del Foro Italico in Roma Concerto Sinfonico diretto da Lorin Maazel. Orchestra Sinfonica di Roma della Radiotelevisione Italiana. Ouverture dell’opera "Il vascello fantasma", Preludio del 1° atto del "Lohengrin", Preludio e Morte di Isotta da "Tristano e Isotta", Ouverture de "I maestri cantori".

CONCERTO

Orchestra Rai: Daniele Gatti dirige Wagner e Bruckner

ore 21:15

Accosta pagine “estreme” di due compositori coevi, che si stimavano enormemente a vicenda come Wagner e Bruckner il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretto da Daniele Gatti in onda giovedì 14 gennaio alle 21.15 su Rai5.

In programma il Preludio dal Terzo Atto e l’Incantesimo del Venerdì Santo dal Parsifal di Richard Wagner, seguiti dalla Sinfonia n. 9 in re minore di Anton Bruckner. Parsifal e la Nona sono rispettivamente l’ultimo dramma musicale e l’ultima sinfonia creati dai due compositori. Il primo è stato composto tra il 1877 e il 1882 ed è andato in scena il 26 luglio di quell’anno al Festival di Bayreuth. La Nona Sinfonia è stata iniziata da Bruckner nel 1887 ed è rimasta incompiuta, mancante del quarto movimento, a causa della morte del compositore, sopraggiunta l’11 ottobre del 1896.

“Il Parsifal e la Nona di Bruckner sono due opere profondamente intrise di religiosità – dice Gatti – entrambe contengono sia l’elemento della lotta terrena per trovare una sorta di redenzione, sia l’incanto di una serenità che è come un’ascesa al Paradiso. Ho diretto questo programma con il Concertgebouw di Amsterdam, anche in tournée alla Carnegie Hall di New York. Lo propongo adesso per la prima volta in Italia come ideale prosecuzione del concerto che ha segnato il mio debutto con l’Orchestra della Rai, nel gennaio scorso, nel quale avevo interpretato un’altra pagina poderosa ed estrema cona la Nona Sinfonia di Gustav Mahler”.

Daniele Gatti torna sul podio dell’Orchestra Rai dopo i tre concerti del ciclo primaverile che l’hanno visto protagonista tra giugno e luglio, e dopo la serata d’apertura dei “Concerti d'autunno” dello scorso settembre. È Direttore musicale dell’Opera di Roma e dell’Orchestra Mozart, ed è Consulente artistico della Mahler Chamber Orchestra. Ha ricoperto incarichi presso orchestre come quella del Concertgebouw di Amsterdam, dell’Accademia di Santa Cecilia, presso la Royal Philharmonic Orchestra e la Royal Opera House di Londra. I Berliner e i Wiener Philharmoniker, la Staatskapelle di Dresda, la Symphonieorchestrer des Bayerisches Rundfunk e la Filarmonica della Scala sono alcune delle istituzioni sinfoniche che dirige regolarmente. 

Musica da camera con vista

La Francia

Un progetto dedicato al quartetto per promuovere e diffondere il grande repertorio quartettistico e i suoi interpreti, affiancando all’esecuzione dei brani l’illustrazione delle loro caratteristiche. È la serie di lezioni-concerto “Musica da camera con vista”, in onda dal 14 al 28 gennaio ogni giovedì alle 22.30 circa su Rai5. Al centro della prima lezione la Francia: nell’ottocentesco Teatro sociale di Luzzara, col Quartetto Mitja (Giorgiana Strazzullo, violino, Pasquale Allegretti Gravina, violino, Carmine Caniani, viola, Veronica Fabbri Valenzuela, violoncello) vengono analizzati due Quartetti di Debussy (1893) e Ravel (1903). La lezione evidenzia i modi personalissimi e del tutto originali con cui i compositori interpretano il dialogo con la tradizione Mitteleuropea: il clima è più rilassato, la logica più imprevedibile, forte è l’evocazione di atmosfere esotiche di Spagna e Andalusia.

Venerdì 15 gennaio

OPERA

G. Puccini, Madama Butterfly

ore 10:00

Dal Teatro Regio di Torino Madama Butterfly di Giacomo Puccini con la regia di Damiano Michieletto. Interpreti principali: Amarilli Nizza, Massimiliano Pisapia, Alberto Mastromarino, Giovanna Lanza. Sul podio il M° Pinchas Steinberg. Regia televisiva a cura di Francesca Nesler.

CONCERTO

Santa Cecilia in Giappone

ore 16:56

Prodotto dal Festival di Beppu in Giappone, dall‘auditorium Parco della Musica di Roma, un concerto da camera con un cast stellare. Martha Argerich e Antonio Pappano al pianoforte per il Carnevale degli animali di Saint Säens ed il grande violoncellista Misha Maisky per la sonata per cello solo di Dimitry Sostakovic.

Sabato 16 gennaio

CONCERTO

Uto Ughi in ricordo di Madre Teresa

ore 7:55 e 18:52

Dalla Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola in Roma, concerto straordinario offerto dal Maestro Uto Ughi in ricordo di Madre Teresa di Calcutta, con i Filarmonici di Roma e la Camerata Strumentale di Roma. Violino Uto Ughi su musiche di Mozart e Beethoven. - con 1997

Petruska

Incontri - Giovanni Sollima

ore 09:05 e 20:01

Giovanni Sollima, il grande violoncellista, racconta il suo rapporto con lo strumento e ripercorre i vari passi della sua formazione: un padre compositore e una famiglia di musicisti, ma anche le collaborazioni artistiche con personaggi come John Turturro, Patty Smith, Philip Glass, Peter Greenaway e Bob Wilson. - 2015 ITA

DANZA

A. Adam, Giselle

ore 10:24

Bellezza, eleganza, passione, padronanza tecnica. A gennaio il balletto è protagonista su Rai5 con cinque appuntamenti dedicati a celebri balletti e grandi interpreti: “Giselle”, balletto romantico per eccellenza, è proposta nella storica coreografia di Jean Coralli e Jules Perrot, nell’edizione dl 2005 al Teatro alla Scala. Nei ruoli principali, la coppia star della danza internazionale Roberto Bolle e Svetlana Zakharova. Sul podio David Coleman. Regia televisiva di Tina Protasoni.

Visioni

Scoprire Luigi Nono

ore 18:22

Visioni, programma di Rai 5 va in onda con uno speciale su Luigi Nono. Un omaggio ad un artista che ha fatto della musica uno strumento d'espressione e che ha ispirato la continua ricerca sul suono per molti Caminantes della musica contemporanea. Di A. Greca, P. Mordiglia, E. Avallone, A. Di Consoli. Regia Anna Tinti - con Autori A. Greca, P. Mordiglia, E. Avllone, A. Di Consoli e di M.Serri Regia Anna TInti 2020

Serata dedicata al REF 2020

21.15 Visioni – RomaEuropaFestival Contatto

22.10 Dialoge. Roma 2020 Terra Sacra

Rai Cultura dedica una serata all’ultima edizione del “Romaeuropa Festival” con un doppio appuntamento, in onda sabato 16 gennaio a partire dalle 21.15 su Rai5. Apre la serata il programma “Visioni” che offre una panoramica sulle esibizioni andate in scena quest’anno, attraverso il racconto di Fabrizio Grifasi, direttore generale e artistico della Fondazione Romaeuropa, e le voci dei più importanti artisti in scena. “Visioni” introduce lo spettacolo a seguire “Dialoge. Roma 2020 Terra Sacra” di Sasha Waltz, che ha aperto l’ultima edizione del Festival: una creazione site-specific, ideata per l'occasione.

Visioni – RomaEuropaFestival Contatto

Un momento di condivisione, di dialogo, di scoperta, affrontato con cura e responsabilità, prima dei nuovi provvedimenti per fronteggiare l’emergenza sanitaria: questo è stata la 35ª edizione del Romaeuropa Festival che “Visioni” di Rai Cultura racconta con lo Speciale “Romaeuropa Festival. Contatto”, curato da Alessandra Greca, Emanuela Avallone, Andrea Di Consoli, Paola Mordiglia per la regia di Roberto Valdata. Nel segno di un filo conduttore riassunto in “Un ‘contatto’, un gesto per il presente”, lo Speciale propone una panoramica sulle esibizioni andate in scena quest’anno, attraverso il racconto di Fabrizio Grifasi, direttore generale e artistico della Fondazione Romaeuropa, e delle voci dei più importanti artisti in scena.

Dopo l’inaugurazione affidata a una creazione speciale di Sasha Waltz con i suoi danzatori, nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, si succedono i grandi nomi del panorama musicale internazionale e italiano, dal concerto monografico di Bryce Dessner, ai “Talismani per tempi incerti” di Vasco Brondi, progetto nato e ideato come risposta alla pandemia, e la messa in scena di “Pierino e il Lupo” di Prokof’eve e “Pulcinella” di Igor Stravinskij, realizzata da Tonino Battista e Ascanio Celestini con la PMCE – Parco della Musica Contemporanea Ensemble.

Tra le novità dell’edizione 2020 anche i “Sulla paura”, programma di Lectures curato da Francesco Siciliano con Francesca D’Aloja, e – a confermare l’interesse del Festival verso il panorama internazionale - le esibizioni di Bashar Murkus e il duo Azkona & Toloza.

Tra gli artisti italiani degni di nota, invece, Virgilio Sieni in dialogo con il musicista Andrea Rabaudengo nel suo “Solo Goldberg Variations” ed Enzo Cosimi che con la prima assoluta di “Coefore Rock & Roll” trasforma in una debordante visione glam rock il mito di Oreste e gli spazi del Mattatoio di Roma.

Dialoge. Roma 2020 Terra Sacra

Sasha Waltz insieme alla sua straordinaria compagnia presenta uno speciale progetto all’aperto realizzato appositamente per l’opening della trentacinquesima edizione del Romaeuropa Festival 2020 alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica. Sull’orma dei suoi celebri “Dialoge” e confrontandosi artisticamente con le misure di sicurezza ancora in atto per fermare la pandemia, la coreografa tedesca dà vita a una performance rigorosa ma con una forte componente d’improvvisazione, a un dialogo tra il corpo, lo spazio, e questo nostro paradossale presente. Regia televisiva Claudia De Toma. progetto editoriale Felice Cappa. produttore esecutivo Serena Semprini. a cura di Giulia Morelli.

Regia e coreografia Sasha Waltz

Costumi Jasmin Lepore, Bernd Skodzig (Sacre)

Luci Martin Hauk

Drammaturgia Jochen Sandig

Danza e coreografia Ayaka Azechi, Blenard Azizaj, Jirí Bartovanec, Anne Brinon, Davide Camplani, Maria Marta Colusi, Juan Kruz Diaz de Garaio Esnaola, Davide Di Pretoro, Luc Dunberry, Yuya Fujinami, Tian Gao, Hwanhee Hwang, Annapa Marola Leso, Margaux Marielle -Tréhoüart, Sergiu Matis, Sean Nederlof, Virgis Puodziunas, Sasa Queliz, Zaratiana Randrianantenaina, Aladino Rivera Blanca, Stylianos Tsatsos, Orlando Rodriguez, Mata Sakka, Yael Schnell, Claudia de Serpa Soares, Wibke Storkan, Joelz Suárez

Ripetizione Antonio Ruz Jimenez

Tromba solista Marco Blaauw

Una produzione di Sasha Waltz & Guests

Rumori del '900

Prokof'ev e Zoltàn Kodàly con l'Orchestra Rai

ore 23:19

Sergej Prokof'ev - suite da L'amore delle tre melarance Direttore: Juraj Valcuha. Sergej Prokof'ev - Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in do maggiore op. 26 Direttore: Tugan Sokhiev Solista: Martha Argerich. Zoltàn Kodàly- Danze di Marosszék Direttore: Peter Eötvös -


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.