L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Indice articoli

Bronzi e i Virtuosi Italiani per una prima assoluta

Domenica 16 novembre in Sala Maffeiana a Verona prima esecuzione assoluta di “In segreta solitudine”, concerto per violoncello e orchestra di Simone Fontanelli. XVI Stagione Concertistica dei Virtuosi Italiani

VERONA, novembre 2014 – Terzo appuntamento a Verona con la XVI Stagione Concertistica de I Virtuosi Italiani. Domenica 16 novembre alle ore 11 in Sala Maffeiana è ospite dei Virtuosi Italiani, Enrico Bronzi, tra i più attivi violoncellisti della sua generazione, solista, direttore e membro del Trio di Parma. Per l’occasione l’orchestra veronese, insieme a Enrico Bronzi, offre al suo pubblico la prima esecuzione assoluta di “In segreta solitudine” per violoncello e orchestra del compositore milanese Simone Fontanelli. Si tratta di un brano commissionato dallo stesso Bronzi nell’ambito di un progetto di ampliamento del repertorio per violoncello solista e orchestra. «L’idea di partenza è che il compositore sia assolutamente libero ma recuperi l’idea del concerto, non formalmente ma scrivendo la parte dello strumento in modo che sia solistica e avventurosa, anche con linguaggi assolutamente nuovi. La seconda condizione è che durante l’esecuzione il solista possa, all’occorrenza, essere anche direttore», spiega Bronzi. Il risultato - che prende il titolo, in omaggio alle origini parmensi del committente, da un verso di una poesia di Attilio Bertolucci in cui si chiedono notizie da Parma – è un brano che risente di influenze delle musica ungherese nella dimensione antropologia del parlato e del gesto strumentale. È organizzato spazialmente: tutte le parti degli archi svolgono in alcuni momenti un ruolo solistico, in altri il solista è protagonista accompagnato da una scrittura orchestrale compatta. Molto articolato dal punto di vista della struttura formale, contiene una dimensione drammatica molto leggibile e chiara con sottili citazioni dal Concerto per violoncello e orchestra di Witold Lutosławski. Simone Fontanelli, milanese classe 1961, ha vinto nel 1995 il prestigioso Premio Mozart di Salisburgo per la Composizione e insegna musica da camera contemporanea alla Universität Mozarteum di Salisburgo.

Il concerto vedrà Bronzi interprete anche di un classico del repertorio per violoncello solista come il Concerto per violoncello e orchestra in Do magg. Hob.VIIb:1 di Franz Joseph Haydn. In apertura della matinée I Virtuosi Italiani eseguiranno di Franz Schubert 5 Danze tedesche con sette trii e coda per archi D.90, di Arnold Schoenberg 10 Valzer per archi.

Biglietti da 10 a 20 euro, per informazioni tel. 392.7178741 – www.ivirtuosiitaliani.it


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.