L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

 

 

 

 

Nuove atmosfere 2017/2018

Dodicesima edizione

Dal 3 novembre 2017 al 19 maggio 2018

25 concerti all’Auditorium Paganini di Parma

 Il programma

Nuove Atmosfere, la stagione sinfonica della Filarmonica Arturo Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma avrà luogo dal 3 novembre 2017 al 19 maggio 2018. Quest’anno alla sua dodicesima edizione, si preannuncia ricca di novità e di appuntamenti, con un cartellone che si articola in 25 appuntamenti sinfonici nella tradizionale ripartizione di 12 concerti per il Turno Verde, 9 concerti per il Turno Rosso, costituito interamente da repliche dei precedenti, e 4 concerti per la serie Tutti per uno, che rimane un’opzione sottoscrivibile da tutti gli abbonati. Il programma include inoltre in opzione anche i 3 concerti sinfonici che saranno diretti, nel mese di ottobre, dai finalisti del Concorso Internazionale di direzione d’orchestra “Arturo Toscanini”. L’intera stagione fa parte del programma delle celebrazioni per il 150esimo anniversario della nascita di Arturo Toscanini, che si concluderà il 24 marzo 2018 con il concerto diretto dal vincitore del Primo Premio del Concorso.

Il programma è stato presentato il 5 luglio nella splendida sala prove del nuovo CPM Toscanini, intitolata a Gianandrea Gavazzeni, alla presenza di un numeroso pubblico di appassionati e dei vertici della Fondazione Toscanini: il presidente Luciano Pasquini, il Sovrintendente Luigi Ferrari, il Direttore artistico Rosetta Cucchi, il direttore principale della Filarmonica Toscanini Alpesh Chauhan (che assumerà formalmente l’incarico dal 1 settembre). Erano presenti il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e il nuovo Assessore alla Cultura Michele Guerra, alla sua seconda uscita istituzionale, che nel suo breve intervento di saluto ha espresso il ringraziamento per l’attività a favore della città svolta quotidianamente dalla Fondazione in molte articolazioni e in molte forme, e per l’eccellenza artistica della programmazione che veniva presentata.

La stagione di quest’anno pone grande attenzione al pubblico degli abbonati, per il quale, a fronte di una diversificazione dell’offerta adatta a tutte le tasche, sono state studiate una serie di offerte cumulative tra le varie iniziative che permettono ulteriori risparmi e che includono l’ingresso alle prove e alle conferenze che precederanno ogni concerto. Forte è anche l’attenzione verso il pubblico dei più giovani, con una significativa riduzione dei prezzi per gli under30 e un abbonamento speciale a 50 euro per chi compirà 18 anni nel 2018.

“L’esempio del Maestro Toscanini resta per noi tutti la stella polare capace di orientarci in un mare quanto mai periglioso per la cultura e per la musica – ha osservato Luciano Pasquini nel salutare i presenti. - Lo navighiamo oggi da una sede moderna e funzionale, che contiamo di arricchire con ulteriori interventi e che desideriamo sia la “casa” non solo della Fondazione, ma anche di tutti coloro che con interesse e passione continuano a seguire il nostro operato”.

“La dodicesima edizione di Nuove Atmosfere è la prima che presentiamo nel Centro di Produzione Musicale, nuova “casa” della Fondazione e della Filarmonica Toscanini, che porta da quest’anno il nome del Maestro – hadichiarato Luigi Ferrari. – La nuova stagione mantiene un tratto progettuale coerente al disegno artistico che tanto successo ha riscosso presso il pubblico di Parma e dell’Emilia-Romagna. Tutto questo avviene all’interno di scelte rigorose, sempre improntate a un equilibrato connubio tra impeto artistico e attenzione gestionale: una strategia sin qui valsa a preservare l’equilibrio funzionale della Fondazione e a permetterle di offrire al pubblico dell’intero territorio regionale stagioni di valore e un gamma di scelte musicali capace di raggiungere chiunque desideri ascoltare musica sinfonica eseguita a un alto livello qualitativo.”

“La stagione 2017-18 segnerà anche l’entrata in carica di Alpesh Chauhan, nuovo direttore principale della Filarmonica, che interpreterà diversi programmi impegnativi – spiega Rosetta Cucchi– segnati dal fascino di pagine celebri (come il ciclo integrale delle Sinfonie brahmsiane, il Terzo Concerto di Rachmaninov o la Prima di Mahler) o aperti alla novità di brani mai eseguiti dalla Filarmonica (il Concerto di Lutoslawski e la Sinfonia da Requiem di Britten). Un cartellone quanto mai stimolante, concepito nel segno delle celebrazioni per il 150.o anniversario di Arturo Toscanini, che avranno termine ideale il 24 marzo con il concerto del vincitore del Concorso per giovani direttori.I programmi valorizzeranno nella stagione entrante soprattutto il pianoforte, grazie all’apporto di interpreti di assoluto valore, basti citare Krystian Zimerman, Stephen Hough e gli interpreti italiani Enrico Pace, Emanuele Arciuli, Bruno Canino, Antonio Ballista e Maurizio Baglini, e scelte di repertorio che non si limitano ad affrontare il grande repertorio, pur sempre prediletto, ma esplorano anche il nostro tempo e la recente modernità.”

"Sono felice e entusiasta di presentare questa mia prima stagione come Direttore Principale – ha detto Alpesh Chauhan - sia per i miei programmi che per quelli dei prestigiosi artisti ospiti. La stagione si forma intorno al tema dei concerti per pianoforte e sono contento di lavorare con l'incredibile Stephen Hough sul primo di Brahms e con Enrico Pace sul terzo di Rachmaninov. In particolare vorrei approfondire e rafforzare il mio rapporto con l’orchestra e accrescere il suo repertorio, avendo anche la possibilità di imparare molto da un’orchestra di questo livello, soprattutto nel repertorio dove si sentono già a casa. Brani come la Prima di Mahler, il Concerto per Orchestra di Lutoslawski, Ein Deutsche Requiem di Brahms, che aprirà la stagione, la Decima Sinfonia di Shostakovich e Verklärte Nacht di Schoenberg, permettono diversi punti di vista e accresceranno la nostra conoscenza".

Il vice Presidente della Fondazione Cariparma, Stefano Andreoli, ha evidenziato nel suo intervento come l’investimento fatto sulla cultura e sull’arte – come quello che da sempre la sua istituzione riserva alla Fondazione Toscanini sia un investimento a beneficio diretto della crescita individuale e collettiva di una società e di individui spesso circondati da continui richiami al profitto ed alla freddezza dei rapporti. Dal canto suo Roberto Arduini, vice presidente della Fondazione Monte Parma, ha espresso le proprie felicitazioni per l’ampiezza e la qualità del programma proposto, auspicando in futuro altre attività possano essere ospitate nella nuova sede di Monte Parma, in Strada Farini, che sarà dotata di un Auditorium.

“La musica è un bene prezioso e indispensabile nella vita delle persone ha dettoLuigi Capitani, amministrazione delegato di CePIM spaper questo, come CePIM-Interporto di Parma e con immenso piacere, continuiamo a sostenere e promuovere l’attività concertistica della Fondazione Arturo Toscanini. Crediamo veramente che il patrimonio artistico, ed in particolare musicale, della nostra città sia un bene da preservare e promuovere”.

“Anche per quest’anno, Hera Comm è lieta di essere a Fianco della Fondazione Toscanini in occasione della presentazione della nuova Stagione di “Nuove Atmosfere”. Una stagione speciale – ha dichiarato Isabella Malagoli, Direttore Marketing e Vendite Hera Comm- perché prende il via nell’anno in cui si celebrano i 150 anni della nascita di Toscanini. L’eccellenza e l’estensione della proposta culturale nonchè il seguito di pubblico che questa riscuote, sono ragioni più che sufficienti per dare continuità a una collaborazione che sa qualificare in maniera distintiva il profilo della nostra presenza, non soltanto commerciale, a Parma, dove chiunque può venire a conoscerci presso il nostro Hera Comm Point di via Ireneo Affò. Per la stagione concertistica che ci attende – prosegue Malagoli – siamo contenti di confermare la nostra offerta luce e gas dedicata ad abbonati, orchestrali e dipendenti della Fondazione, che sarà illustrata in dettaglio nel programma di Nuove Atmosfere”.

Gli abbonamenti e i biglietti per Nuove Atmosfere sono in vendita alla nuova biglietteria della Fondazione sita nell’atrio del Centro di Produzione Musicale Arturo Toscanini (Viale Barilla 27/a, all’interno del Parco Eridania, 0521-391339, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) e online sul sito: www.biglietteriatoscanini.it. L’edificio, di fronte all’Auditorium, è raggiungibile a piedi dai tre ingressi del parco (lato Barilla center, viale Barilla e via Toscana). Chi verrà in auto può come sempre parcheggiare gratuitamente nel parcheggio dell’Auditorium, a 50 metri dal CPM.

Gli abbonamenti ai due Turni principali (da 285 a 50 € i prezzi) e alla serie Tutti per uno (da 40 a 20€) saranno rinnovabili dal 1 al 30 settembre. I nuovi abbonamenti saranno acquistabili dal 7 ottobre, i singoli biglietti dal 21 ottobre 2017 (alla mezzanotte del 22 per gli acquisti on-line). Per informazioni: Fondazione Toscanini, www.fondazionetoscanini.it, tel. 0521-391372.

Per i propri abbonati più fedeli la Fondazione ha previsto un’offerta omnicomprensiva che include uno dei Turni maggiori, Tutti per Uno, Concorso Toscanini e il ciclo di 15 conferenze Impariamo il Concerto al prezzo. Per chi ha come base il Turno Verde la spesa per 19 concerti e 15 conferenze sarà di 300 euro (per il posto Oro) o di 230 (posto Blu). Per chi ha come base il Turno Rosso la spesa è di € 200 (Oro) o 170 (Blu) per 16 concerti e 15 conferenze.

Restano naturalmente in vigore le riduzioni per spettatori di età superiore ai 65 anni e inferiore ai 30, nonché per gli enti e istituzioni convenzionate con la Fondazione Toscanini. Restano in vigore anche le tariffe promozionali per gli studenti del Conservatorio Boito e del Liceo Musicale Bertolucci.

E’ stato comunque incrementato l’aspetto promozionale della serie Tutti per Uno, che resta opzionale e sottoscrivibile “in aggiunta” ai turni maggiori, ma che conferma in questa edizione i prezzi molto popolari per chiunque (dai 40 ai 20 euro per assistere a tre concerti). Altrettanto economica (da 15 a 10 euro per tre concerti) la card che permette l’accesso ai tre concerti pubblici del Concorso Toscanini (in programma musiche di Verdi, Puccini, Beethoven, Brahms, Ciaikovskij e altri celeberrimi compositori) dove gli spettatori assegneranno il Premio del Pubblico a quello dei quattro semifinalisti che li avrà maggiormente impressionati.

Nuove Atmosfere è resa possibile grazie al contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e il Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma, Provincia di Parma. Chiesi Spa è sponsor ufficiale della stagione. CePIM spa è partner istituzionale della Filarmonica Arturo Toscanini. Heracomm è partner istituzionale della Fondazione Arturo Toscanini. Assicoop Emilia Nord e Dallara sono Amici promotori. Sponsor tecnici sono Peugeot Davighi F.lli e Crosconsulting.