L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge


Riconoscimento di uno status particolare al

Teatro dell’Opera di Roma

Il Presidente del Teatro dell’Opera di Roma, il Sindaco Ignazio Marino, e il Sovrintendente Carlo Fuortes hanno espresso grande soddisfazione per la nuova denominazione che la Fondazione capitolina assume – cioè Teatro dell’Opera di Roma Capitale – dopo l’approvazione, ieri in Consiglio dei Ministri, del decreto legge proposto dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini.

“Si tratta – sostengono Ignazio Marino e Carlo Fuortes - di un primo importante passo per il riconoscimento dell’alto valore del Teatro e dei suoi complessi artistici che, sotto la direzione del Maestro Riccardo Muti ha raggiunto livelli di eccellenza”. Il decreto legge prevede che, "per valorizzare e sostenere le attività operistiche nella Capitale, la Fondazione Teatro dell'Opera di Roma assume il nome di Teatro dell'Opera di Roma Capitale".

“Molto positive – commentano Marino e Fuortes – sono anche le norme che riguardano l’incremento di 50 milioni di euro del fondo per il risanamento delle fondazioni liriche, e l'aumento della defiscalizzazione del mecenatismo privato. Entrambe, contribuiranno a dare grande impulso al rafforzamento del Teatro dell'Opera di Roma Capitale, consentendogli di uscire definitivamente dalla situazione di criticità economico-finanziaria in cui il Teatro versava alla fine del 2013”.


Registrati e ricevi gli aggiornamenti

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.