L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Indice articoli

Roberto Bolle

GLI OSPITI di DANZA CON ME

VISTI DA ROBERTO BOLLE

PIF - Chi se non lui? Il mio amico Pierfrancesco, che ci conduce per mano attraverso i vari quadri del programma con leggerezza ed ironia. E la cui vita quotidiana, dopo il primo gennaio cambierà radicalmente. Grazie alla danza ovviamente!

VALERIA SOLARINO – la bellezza è componente fondamentale della danza, Valeria, bravissima e dolcissima, è la nostra bellezza personificata per questa edizione di DANZA CON ME. Non sono riuscito a farla ballare. 

FABIO DE  LUIGI –  Fabio è un attore straordinario e la sua comicità è pari soltanto alla sua umanità. Lavorare con lui è tanto facile quanto divertente. Non so se ci ballerei ancora, ma insomma….

CESARE CREMONINI –  Sensibile, disponibile e dotato di una qualità molto rara: sapersi mettere in gioco. Ho conosciuto Cesare in Scala e ho scoperto una sua inaspettata passione per la danza. Dal quel momento sapevo non avrebbe avuto scampo: avremmo ballato sullo stesso palco. E a Danza con me i desideri diventano realtà.

LUCA E PAOLO – la nostra prima collaborazione è stata per la Mostra di Palazzo Ducale a Genova “Paganini Rockstar” voluta da Luca e da Ivano Fossati. Ero rimasto subito colpito dalla figura meravigliosamente moderna di Paganini. La successiva tragedia del Ponte Morandi ha trasformato la mia partecipazione, in un omaggio ad una città cui sono molto affezionato e che ha subito un orribile sfregio. Sono molto grato a Luca per avermi coinvolto e a entrambi per essere venuti nel programma a raccontare, e soprattutto a ricordare, una città, una gente, un dolore che deve farsi forza di ricostruzione nel segno dell’arte. 

STEFANO ACCORSI – Conosco e ammiro Stefano da diversi anni: ci siamo incontrati spesso nel backstage di teatri, sia Italia che in Francia. Oltre ad uno splendido artista, Stefano è un pensatore e un signore. Sono felicissimo che abbia accettato il mio invito a raccontare con me la danza.

ILENIA PASTORELLI -  sono rimasto molto colpito da Ilenia nella sua bellissima interpretazione  in “Lo chiamavano Jeeg Robot”. Averla nel programma è una ventata di aria fresca.

MOSCHETTIERI DEL RE  - Mi insidiano la “donzella”, Valeria Solarino, ma averli nel programma è un enorme regalo: lavorare in un colpo solo con Pierfrancesco Favino, Valerio Mastrandrea, Sergio Rubini e Rocco Papaleo è un’esperienza straordinaria. Troppo divertenti.

ALESSANDRA FERRI  - Alessandra è un tassello importante nella mia vita personale e di ballerino. È stato grazie a lei che sono diventato Principal Dancer dell’American Ballet di New York, a lei devo alcune delle occasioni più importanti della mia carriera. È la nostra prima esibizione in televisione. Una gioia e un onore, come sempre.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.