L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Ivor Bolton direttore musicale

DEL TEATRO REAL DI MADRID

 

Entrerà in carica dalla stagione 2015/2016

Madrid, 10 febbraio 2014) — Nel corso di una riunione ordinaria tenutasi in data odierna, a seguito di una proposta del sovrintenente e del direttore artistico del Teatro Real, il Consiglio d'amministrazione ha nominato Ivor Bolton come nuovo direttore musicale per un periodo di 5 anni. Questa decisione arriva dopo una valutazione approfondita delle candidature pervenute da professionisti eccellenti.

 

Il Consiglio di Amministrazione ha preso atto delle grandi qualità artistiche e la proiezione internazionale di Ivor Bolton. Egli assumerà la sua nuova posizione di direttore musicale nella stagione 2015/2016 .

 

Ivor Bolton(Blackrod, 1958)ha studiato all'Università di Cambridge ( Clare College), Royal College of Music e National Opera Studio di Londra . Mentre era ancora uno studente presso quest'ultimo è stato invitato a diventare Maestro del Coro del Festival di Glyndebourne, dove ha assistito Bernard Haitink e Simon Rattle. Ha poi diretto più volte al Festival di Glyndebourne ed è divenuto Direttore Musicale della Glyndebourne Touring Opera. Ivor Bolton ha intrattenuto uno stretto rapporto con la Bayerische Staatsoper München, dove, dal suo debutto nel 1994, ha diretto diciassette nuove produzioni ad oggi, tra cui un ciclo di Monteverdi e di una serie di grande successo di opere di Händel ed è stato insignito del prestigioso Bayerische Theaterpreis .

 

Ha fatto il suo debutto al Covent Garden di Londra nel 1995 con la prima mondiale di Arianna di Alessandro Goehr e da allora vi è tornato spesso a dirigere. Su invito di Gerard Mortier ha fatto il suo debutto al Festival di Salisburgo nel 2000 con Iphigénie en Tauride ed è stato subito invitato a diventare Direttore Musicale dell'Orchestra Mozarteum di Salisburgo, incarico che ricopre tuttora. È tornato al Festival di Salisburgo ogni anno, dirigendo opere di Mozart, Haydn, Bellini, Tchaikovsky, Gluck, Stravinsky e Händel. Ha lavorato in molti dei principali teatri d'opera europei, apparendo spesso all'Opéra National de Paris, Maggio Musicale Fiorentino, Nederlandse Opera, La Monnaie di Bruxelles, Wiener Staatsoper, Opernhaus di Zurigo, la Semperoper di Dresda, Festival International d' Art Lyrique d ' Aix - en - Provence, Theater an der Wien, Staatsoper di Amburgo. È tornato al Glyndebourne Festival e alla Royal Opera House di Londra, con apparizioni a Teatro Colón di Buenos Aires , Sidney Opera e San Francisco Opera.

Bolton è attivo nel campo concertistico e discografico. Ha lavorato con la Royal Concertgebouw Orchestra, Tonhalle - Orchester Zürich, Münchner Philharmoniker, Freiburger Barockorchester e in particolare con la sua Orchestra Mozarteum di Salisburgo, con il quale tiene spesso tournée in Giappone e anche negli Stati Uniti, Cina, Germania e Regno Unito. Sta ultimando una serie già acclamata dalla critica di registrazioni delle sinfonie di Bruckner e ha recentemente eseguito di Messiaen Turangalila Symphony al Grosses Festspielhaus di Salisburgo. Ha avuto una carriera come clavicembalista solista e ha registrato i concerti completi per clavicembalo di J.S. Bach. Al Teatro Real ha guidato produzioni di Leonore e Jenufa, e sarà sul podio per Alceste di Gluck nelle prossime settimane http://www.ivorbolton.com/

 

Ivor Bolton è sposato con la musicologa, critica e giornalista televisivo Tess Knighton. Vivono insieme con il loro figlio a Barcellona, dove è professoressa di musica rinascimentale spagnola nel Institució Catalana de Recerca i Estudis Avançats ( ICREA ) e membro emerito del Clare College, Cambridge University.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.