L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Scorci d'opera in pellicola

Conferenze di approfondimento

A cura di Fabrizio Festa

Martedì 11 febbraio 2014, alle ore 18.00, nel Foyer Respighi del Teatro Comunale di Bologna si terrà la prima delle cinque conferenze dal titolo Scorci d’opera in pellicola.

Il ciclo di conferenze, organizzate e presentate dal compositore Fabrizio Festa, prosegue l'itinerario cominciato lo scorso anno e dedicato ai rapporti tra cinema e opera lirica.

Con "Scorci d'opera in pellicola", come suggerisce appunto il titolo, indagheremo su come l'opera è stata vista, letta, interpretata, citata, nel contesto del cinema. Il punto di vista sarà quello di alcuni grandi registi, che con il teatro musicale hanno avuto rapporti diretti o indiretti, ma di cui è nota la passione per la lirica. Passione che ha trovato spesso nelle loro opere uno specifico spazio.

Il primo appuntamento, dal titolo «La musica promette, promette e non mantiene mai». Federico Fellini, la musica e i musicisti”, vede protagonista Roberto Calabretto, professore associato di Storia della Musica e Musica per film presso l'Università di Udine.

La conferenza inaugurale cita il regista riminese già nel titolo, titolo che rimanda a "Prova d'orchestra", pellicola che Fellini girò nel 1979. Si tratta dunque di un percorso originale, che intende sottolineare la profondità e l'importanza della funzione del teatro musicale sia in un'arte, come quella cinematografica, chiaramente apparentata con la lirica, sia più in generale nella cultura occidentale.

Roberto Calabretto, professore associato al D.A.M.S. dell’Università degli Studi di Udine, di cui attualmente è Coordinatore e in cui insegna discipline musicologiche.

Calabretto collabora anche con l’Università di Padova. È membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Studi audiovisivi: cinema, musica e comunicazione.

I suoi studi vertono sulla musica del Novecento italiano, affrontando le problematiche inerenti alle funzioni della musica nei linguaggi audiovisivi con una particolare attenzione nei confronti del cinema. Ha pubblicato monografie su Robert Schumann, Alfredo Casella, Nino Rota, sulla musica nella poesia di Andrea Zanzotto e nel cinema di Pier Paolo Pasolini, Michelangelo Antonioni, Andrej Tarkovskij, Luchino Visconti, Alain Resnais e altri registi. Recentemente ha curato il volume “Lo schermo sonoro. La musica per film”, volume che ha ottenuto lusinghieri consensi dalla critica. Ha lavorato come critico musicale per la Società dei Concerti della Scuola Normale di Pisa.

Gli altri appuntamenti del ciclo saranno.

Venerdì 7 marzo 2014 ore 18:00

Maurizio Corbella: Melodramma e musica popolare nella trilogia de “Il Padrino”

Martedì 25 marzo 2014 ore 18:00

Francesco Finocchiaro: “Match Point”, ovvero il melodramma come personaggio

Giovedì 10 aprile 2014 ore 18:00

Francesco Finocchiaro: Mozart e “Il Nuovo Mondo”

Martedì 15 aprile 2014 ore 18:00

Gaia Varon: Eroi, sconfitte e libertà. L’opera di Verdi nel cinema italiano

 

 

L’ingresso alle conferenze è gratuito.


Registrati e ricevi gli aggiornamenti

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.