L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

.

 

 

 

 

Il mito secondo Offenbach

Rai5, giovedì 20 giugno 2019 - 22:45

Rai5, domenica 23 giugno 2019 - 10:00

L'Hamburger Morgenpost l'ha definita «Uno spettacolo pirotecnico per gli occhi e per le orecchie», mentre per la Bild è «spiritoso e tracotante» fino alla parodia. È l’operetta francese in tre atti “La Belle Hélène”, titolo fra i più noti di Jacques Offenbach, che Rai Cultura propone in omaggio al compositore giovedì 20 giugno alle 22.45 su Rai5, nel giorno del 200° anniversario della nascita. Primo grande successo del 1864, frutto della collaborazione a tre con i librettisti Meilhac e Halévy, il lavoro mette in ridicolo i costumi della Parigi del Secondo Impero satireggiando uno dei miti più venerati dell’antichità: l’amore adulterino fra Elena e Paride che scatenerà la guerra di Troia. Protagonista un’umanità fragile che si affanna a divertirsi e a coltivare la “joie de vivre”, chiudendo gli occhi sui problemi che minano le fondamenta del suo mondo. Registrata all’Opera di Amburgo nel 2014, la produzione del regista e coreografo Renaud Doucet, con le scene e i costumi di André Barbe, opera una netta revisione dell’originale spostando l’orologio avanti di un secolo e trasferendo l’azione dal mito classico a un’immaginaria nave da crociera hippy. A interpretarla un cast di grandi voci come Jun-Sang Han (Pâris), Peter Galliard (Ménélas), Jennifer Larmore (Hélène), Viktor Rud (Agamemnon), Rebecca Jo Loeb (Oreste), Dovlet Nurgeldiyev (Achille), Sergiu Saplacan (Ajax), Christian Miedl (Calchas) e Anat Edri (Bacchis). Sul podio della Philharmoniker Hamburg il direttore Gerrit Prießnitz. Regia televisiva di Marcus Richardt.  


 

Vuoi sostenere L'Ape musicale?
Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal