L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Ritorno in Texas

di Carlos Rosas-Torres

Robert Wilson torna nella sua terra d'origine per seguire la ripresa di Turandot, sotto la direzione musicale di Eun Sun Kim.

Houston Grand Opera, Wortham Center, Houston Texas USA. 3 maggio 2022. Robert Wilson deve essere il texano più universale! Sì, il famoso regista di teatro sperimentale è nato nella città di Waco, in Texas, a trecento chilometri da Houston, ma la distanza tra lui e i teatri americani, in particolare quelli del Texas, è molto più grande, poiché il suo lavoro è visto più spesso in Europa che negli Stati Uniti. Qualche tempo fa, la Los Angeles Opera ha presentato per tre stagioni la sua Madama Butterfly, che, nella sua prima messa in scena nel 2004, ha sorpreso e affascinato; e nel 2005 è tornato con Parsifal, dopo che, per quanto ne so, è stato assente dei palcoscenici di questo paese; ma non c'è dubbio che la sua fama personale e quella delle sue idee teatrali d'avanguardia siano ben note a livello internazionale, nel mondo culturale, in particolare quello del teatro e dell'opera, senza dimenticare che Wilson è anche pittore, scultore, videoartista, designer di mobili ecc ed ha esposto in musei d'arte contemporanea, come nel Contemporary Arts Museum di Houston.

Sebbene non risieda o non venga in viaggio regolarmente in Texas, o nella nativa Waco, in questa occasione è stato presente alla Houston Grand Opera durante le prove per la prima americana della sua produzione della Turandot di Giacomo Puccini e ha ricevuto riconoscimenti – una targa - da parte dal teatro. Su questo palcoscenico, nel 1992, si è tenuta la prima americana del suo Parsifal e nella sua ultima apparizione locale, nel 1996, è stato incaricato delle scene e della regia dell'opera Four Saints in three acts di Virgil Thomas. Wilson ha detto che ha sempre in mente il Texas quando immagina l'ampiezza e lo spazio che il suo lavoro richiede,: forse è solo un cenno ai suoi concittadini, che, come è noto, sono molto orgogliosi del loro Lone star state, della loro gente, della loro cultura, la sua gastronomia o le sue squadre sportive; e Wilson, ovviamente, è stato riconosciuto come un texano internazionale.

Questa Turandot si basa sull'estetica essenziale di Wilson: ampio palcoscenico, luci e neon che giocano sempre un ruolo importante, movimenti lenti dei personaggi. Il carattere orientale dell'opera è dato dai costumi dei personaggi (disegnati da Jacques Reynaud). Assistere a una performance di Robert Wilson è senza dubbio un'esperienza che deve essere vissuta, ma oltre ad approfondire quanto visto sul palco, emergono alcune considerazioni che possono essere discutibili: si tratta della Turandot di Wilson o di quella di Puccini? È vero che un regista teatrale ha più risalto del compositore o degli interpreti sul palco? È valido che una messa in scena interpreti la trama in un modo che sembri diversa dal libretto? La parte teatrale di un'opera può diventare più importante della parte musicale? La verità è che l'opera è un'espressione artistica in continuo movimento e in evoluzione e che a volte richiede a persone come Wilson di scuotere le viscere e mantenere vivo lo spettacolo.

Il cast vocale è stato guidato dal soprano Tamara Wilson, che ha mostrato una voce potente, brillante o tagliente, a seconda di ciò che il ruolo richiede. Come Liú, il soprano Nicole Heaston (al pari della collega, un'altra star diplomata allo studio della Houston Grand Opera) ha catturato con il suo canto, affermandosi come la cantante più applaudita dello spettacolo. Il tenore Kristian Benedikt (Calaf) e il basso Peixin Chen (Timur) si sono esibiti in modo soddisfacente, così come tutto il resto del cast. Il coro e l'orchestra guidati della maestra coreana Eun Sun Kim, direttrice ospite principale di questi musicisti e a capo della San Francisco Opera Orchestra, che ha concertato con coraggio e decisione, riunendo tutte le forze musicale per ottenere un risultato efficace.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.