L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

philip gossett al club dei 27

Addio a Gossett: studiò Verdi con libertà e rigore

L'Istituto nazionale di studi verdiani ricorda Philip Gossett, eminente musicologo, illuminato studioso, raffinato divulgatore. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile in tutta la comunità scientifica e culturale. Ha saputo dare agli studi sul teatro musicale del XIX secolo nuove aperture e rinnovato impulso, coniugando sapientemente libertà intellettuale e rigore metodologico.

Pionieristico è stato il suo impegno nelle edizioni critiche delle opere di Gioachino Rossini e Giuseppe Verdi, fondante nel delinearne ragioni e criteri.

Gli innumerevoli studi pubblicati restano riferimento imprescindibile per la comunità scientifica, con aperture briose come nel suo volume Dive e maestri.

Intellettuale entusiasta, ha saputo stimolare studi e ricerche nelle nuove generazioni di musicologi con dialogo sempre aperto e generoso.

A noi, oggi, resta il compito di raccogliere la sua preziosa eredità intellettuale e di trasmetterla alle generazioni future.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.