L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Indice articoli

Rossini Opera Festival 2015

È stato annunciato il programma preliminare del XXXVI Rossini Opera Festival, che si terrà a Pesaro dal 10 al 22 agosto 2015. [scarica qui il programma in pdf]
L'inaugurazione sarà riservata alla ripresa dell'apprezzato allestimento della Gazza ladra firmato da Damiano Michieletto nel 2007. Del cast originario è confermato Alex Esposito nei panni di Fernando Villabella, mentre Simone Alberghini sarà il consuocero Fabrizio Vingradito. Debuttano a Pesaro Nino Machaidze (Ninetta), René Barbera (Giannetto) e Teresa Iervolino (Lucia), mentre viene riconfermata come Pippo Lena Belkina, già Arsace in Aureliano in Palmira nel 2014. Torna anche Alessandro Luciano, Rodolphe in Guillaume Tell nel 2013; gli altri ruoli verranno sostenuti da giovani già allievi dell'Accademia Rossiniana nel 2014. Dirige l'esperto Donato Renzetti.
Seguirà la nuova produzione della Gazzetta, per la quale è stato di recente rinvenuto il quintetto del primo atto che si credeva perduto e non era mai stato eseguito a Pesaro. Sul podio Enrique Mazzola, che al Rof aveva diretto nel 1998 Isabella di Azio Corghi, mentre la regia è di Marco Carniti, alla prima esperienza pesarese. Si confermano le presenze di artisti già ben noti al Festival come Maria José L Monaco e formatisi all'Accademia Rossiniana come Nicola Alaimo, Maxim Mironov, Raffaella Lupinacci, Andrea Vincenzo Bonsignore e Sergio Vitale. Il soprano armeno Hasmik Torosyan (Lisetta) è alla prima esperienza come protagonista dopo la partecipazione al Festival Giovane (Corinna nel Viaggio a Reims 2014), così come il basso baritono cinese Yupeng Wang.
Chiude il cartellone operistico la ripresa dell'Inganno felice - farsa veneziana assente da ben vent'anni dal ROF - nell'allestimento che segnò il debutto pesarese di Graham Vick nel 1994. Con l'esordio del baritono Giulio Mastrototaro si segnalano i ritorni di tre ex allievi dell'Accademia: Mariangela Sicilia (Elvira nell'Italiana in Algeri nel 2013), Vassilis Kavayas (Eustazio in Armida nel 2014) Davide Luciano (Haly nell'Italiana in Algeri del 2013) e Carlo Lepore, presenza abituale dal Siège de Corinthe del 2000 fino all'Armida del 2014. Dirigerà Denis Vlasenko, già sul podio per Il viaggio a Reims dei giovani.
Altri importanti appuntamenti saranno la Messa di Gloria (assente dal Rof dal 1995) affiancata al Pianto d'Armonia per la morte d'Orfeo e alla Morte di Didone e lo Stabat Mater abbinato alle danze del Guillaume Tell. Nella prima canteranno Jessica Pratt e Juan Diego Florez con il basso Mirco Palazzi e il mezzosoprano Viktoria Yarovaya sotto la direzione di Roberto Abbado. Nello Stabat Mater, sotto la bacchetta di Michele Mariotti, sono previsti Yolanda Auyanet, Anna Goryachova, René Barbera e Nicola Ulivieri.
Molte le iniziative collaterali, fra cui i recital solistici di Chiara Amarù, Olga Peretyatko e Florian Sempey (il Figaro pesarese del 2014).

Registrati e ricevi gli aggiornamenti

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.