L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Carmen

di Georges Bizet

Arena di Verona

Sabato 21 giugno alle ore 21.00

Carmen è il secondo titolo in scena per il Festival lirico 2014 e ritorna all’Arena di Verona sabato 21 giugno alle ore 21.00.

Opéra-comique in quattro atti su musica di Georges Bizet e libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, dalla novella omonima di Prosper Mérimée,è la seconda opera più rappresentata all’Arena di Verona, con un totale di 226 serate in 23 stagioni.

Quest’anno Carmen compie cent’anni dalla sua prima rappresentazione nell’anfiteatro scaligero, avvenuta il 1 agosto 1914.

Regia e scene sono a firma del M° Franco Zeffirelli, con i costumi di Anna Anni e la coreografia flamenca di El Camborio ripresa da Lucia Real, per un allestimento di grande successo proposto in cartellone per ben 11 Festival dal 1995 ad oggi, rivisitato nella messa in scena nel 2009.

Sul podio delle 11 recite vedremo alternarsi il direttore ungherese Henrik Nánási (21/06 – 4, 18, 25/7 – 1, 7, 14/8) al suo debutto nell’anfiteatro scaligero, con il maestro Julian Kovatchev (26/6 – 10/7 – 29/8 – 3/9) di ritorno dal successo della serata Arena di Verona 2014 – Lo spettacolo sta per iniziare trasmessa in Eurovisione su RaiUno lo scorso 1 giugno.

Repliche: 26 giugno ore 21.00 – 4, 10, 18, 25 luglio ore 21.00 – 1, 7, 14, 29 agosto ore 20.45 – 3 settembre ore 20.45.

 L’allestimento che Franco Zeffirelli ha realizzato per Carmen si sposa perfettamente con i grandi spazi dell’Arena di Verona, tanto da essere ancora oggi attesissimo dal pubblico: sia per chi si lascia affascinare dal vederlo per la prima volta, sia per chi non si stanca mai di cercare un nuovo particolare in una messa in scena tanto ricca quanto densa di dettagli realistici. L’ambientazione pensata da Zeffirelli si snoda infatti tra una serie di mirabili e coloratissimi quadri d’ambiente: la piazza assolata di Siviglia, la taverna di Lillas Pastia, l’accampamento dei contrabbandieri tra selvaggi dirupi, la Plaza de Toros nel giorno della corrida, al cui interno si muovono i caratteri che danno corpo alla vicenda, un dramma moderno fatto di personaggi veri.

Carmen è la donna libera ed emancipata, che non si lascia incatenare da legami eterni e indissolubili per seguire il suo istinto pienamente femminile; Micaela incarna per contrasto il perbenismo piccolo-borghese, l’angelo del focolare con consuetudini e tradizioni così ben radicate da trasformarla in una donna forte, che sa andare a riprendersi il proprio uomo tra monti e briganti, anche se senza successo. Don José è invece la rappresentazione della gelosia e del possesso, che non vede Carmen come un essere vivente altro da sé, ma come un oggetto da possedere; Escamillo è il divo del momento, all’apice del successo, il vincente che attrae tutte le donne e, per questo, Carmen non può farselo sfuggire.

Proprio per questi tratti attualissimi e universali Carmen è tra i melodrammi più popolari al mondo: la gitana che ammalia con il fascino della libertà e che non conosce tabù è protagonista di una storia che potremmo ritrovare oggi fra le cronache di delitti passionali. Carmen è una donna infedele, adorabile, bugiarda e seduttrice, con un corpo che trasuda erotismo. E’ la donna più amata dagli uomini, ma non vuole conoscere l’amore, che vede come “un uccellino ribelle”. Per questo porta chi se ne innamora a passioni incontrollabili ed alla follia, fino al gesto estremo di Don José che la uccide, non potendo tenerla soltanto per sé.

Darà voce alla protagonista Carmen Ekaterina Semenchuk (21, 26/6 – 4, 10/7 – 7, 14/8) in alternanza ad Anita Rachvelishvili (18, 25/7 – 1/8) ed a Ildikó Komlósi (29/8 – 3/9). Don José sarà interpretato da Carlo Ventre (21, 26/6 – 29/8 – 3/9), Mario Malagnini (4, 10/7 – 7, 14/8) e Jorge de León (18, 25/7 – 1/8), il toreador Escamillo da Carlos Álvarez (21, 26/6 – 4, 10/7), Raymond Aceto (18, 25/7 – 1/8) e Dalibor Jenis (7, 14, 29/8 – 3/9), mentre saranno Micaela Irina Lungu (21, 26/6 – 4/7), Tatyana Ryaguzova (10, 18, 25/7) al suo debutto areniano, Rocio Ignacio (1, 7, 14/8) e Natalia Roman (29/8 – 3/9).

Completano il cast Francesca Micarelli (21, 26/6 – 4/7 – 14, 29/8 – 3/9) e Irene Favro (10, 18, 25/7 – 1, 7/8) nel ruolo di Frasquita, Cristina Melis (21, 26/6 – 4/7 – 14, 29/8 – 3/9) e Alice Marini (10, 18, 25/7 – 1, 7/8) in Mercedes, Federico Longhi (21, 26/6 – 4/7), Gabriele Ribis (10, 18, 25/7 – 1, 7/8) e Nicolò Ceriani (14, 29/8 – 3/9) che si alternano come Dancairo, Paolo Antognetti (21, 26/6 – 4/7), Saverio Fiore (10, 18, 25/7 – 1, 7/8) e Carlo Bosi (14, 29/8 – 3/9) come Remendado. Nei panni di Zuniga Seung Pil Choi (21, 26/6 – 4/7 - 14, 29/8 – 3/9) e Victor Garcia Sierra (10, 18, 25/7 – 1, 7/8), in quelli di Morales Francesco Verna (21, 26/6 – 4/7), Gianfranco Montresor (10, 18, 25/7 – 1, 7/8) e Federico Longhi (14, 29/8 – 3/9).

Impegnati Orchestra, Coro, Corpo di ballo – con i Primi ballerini Teresa Strisciulli, Amaya Ugarteche e Antonio Russo – e Tecnici dell’Arena di Verona, insieme ai giovani artisti del Coro di voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani ed alla moltitudine di comparse che trasformano l’Arena di Verona nella Siviglia dove si compie il dramma.

 

21, 26 giugno 2014 (ore 21.00) – 4, 10, 18, 25 luglio 2014 (ore 21.00)

1, 7, 14, 29 agosto 2014 (ore 20.45) – 3 settembre 2014 (ore 20.45)

Carmen

100 anni in arena

Opéra-comique in quattro atti.

Libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy dalla novella omonima di Prosper Mérimée

Musica di Georges Bizet

 

Direttore

Henrik Nánási (21/6 – 4, 18, 25/7 – 1, 7, 14/8) / Julian Kovatchev (26/6 – 10/7 – 29/8 – 3/9)

Regia e scene Franco Zeffirelli

Costumi Anna Anni

Coreografia El Camborio ripresa da Lucia Real

 

Personaggi e interpreti

 

Carmen

Ekaterina Semenchuk (21, 26/6 – 4, 10/7 – 7, 14/8); Anita Rachvelishvili (18, 25/7 – 1/8); Ildikó Komlósi (29/8 – 3/9)

Micaela

Irina Lungu (21, 26/6 – 4/7); Tatyana Ryaguzova (10, 18, 25/7);

Rocio Ignacio (1, 7, 14/8); Natalia Roman (29/8 – 3/9)

Frasquita

Francesca Micarelli (21, 26/6 – 4/7 – 14, 29/8 – 3/9);

Irene Favro (10, 18, 25/7 – 1, 7/8)

Mercedes

Cristina Melis (21, 26/6 – 4/7 – 14, 29/8 – 3/9); Alice Marini (10, 18, 25/7 – 1, 7/8)

Don José

Carlo Ventre (21, 26/6 – 29/8 – 3/9); Mario Malagnini (4, 10/7 – 7, 14/8)

Jorge de León (18, 25/7 – 1/8)

Escamillo

Carlos Álvarez (21, 26/6 – 4, 10/7); Raymond Aceto (18, 25/7 – 1/8); Dalibor Jenis (7, 14, 29/8 – 3/9)

Dancairo

Federico Longhi (21, 26/6 – 4/7); Gabriele Ribis (10, 18, 25/7 – 1, 7/8); Nicolò Ceriani (14, 29/8 – 3/9)

Remendado

Paolo Antognetti (21, 26/6 – 4/7); Saverio Fiore (10, 18, 25/7 – 1, 7/8); Carlo Bosi (14, 29/8 – 3/9)

Zuniga

Seung Pil Choi (21, 26/6 – 4/7 - 14, 29/8 – 3/9); Victor Garcia Sierra (10, 18, 25/7 – 1, 7/8)

Morales

Francesco Verna (21, 26/6 – 4/7); Gianfranco Montresor (10, 18, 25/7 – 1, 7/8); Federico Longhi (14, 29/8 – 3/9)

 

Primi ballerini

Teresa Strisciulli, Amaya Ugarteche, Antonio Russo

 

ORCHESTRA, CORO, CORPO DI BALLO E TECNICI DELL’ARENA DI VERONA

Coro di Voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani

Maestro del Coro Armando Tasso - Direttore del Corpo di ballo Renato Zanella

Direttore allestimenti scenici Giuseppe De Filippi Venezia

 


  


Registrati e ricevi gli aggiornamenti

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.