L'ape musicale - rivista di musica arti cultura

 

 

 

 

 

 

 

i vincitori del concorso lirico Clip

Giovani voci sulla riviera ligure

CONCORSO LIRICO INTERNAZIONALE DI PORTOFINO “CLIP” 

3a edizione, Portofino 11-15 luglio 2017

ECCO I VINCITORI DELLA TERZA EDIZIONE DI CLIP

Si è conclusa sabato 15 luglio, con un concerto al chiaro di luna, la terza edizione del Concorso Lirico Internazionale di Portofino CLIP,  ideato e diretto da Francesco Daniel Donati, presidente dell'associazione musicale Giovanni Bottesini di Crema. 

A vincere a pari merito sono due donne: il mezzosoprano Raehann Bryce Davis (cui è andato anche il Premio del Pubblico) e il mezzosoprano ungherese Szilvia Vörös; al secondo posto il baritono coreano Benjamin Cho e il basso Alexander Raslavet, proveniente dalla Bielorussia. Al terzo il soprano italiano Chiara Isotton e il baritono bielorusso Ilya Silchukou. La giuria ha assegnato infine i premi speciali: il Premio della Giuria al soprano georgiano Mariam Pirtskhalaishvili, il Premio Città di Crema (un concerto retribuito) al mezzosoprano russo Yulia Mennibaeva. Al basso serbo Sava Vemice al mezzosoprano coreano Celeste Bang infine la proposta di un concerto retribuito con l'Orchestra dell'Opera Italiana. A ognuno di loro verrà data inoltre l’opportunità di partecipare alle audizioni in programma nei teatri rappresentati dai membri della giuria, in vista delle prossime produzioni d’opera. 

LA GIURIA Dominique Meyer, già direttore della Staatsoper di Vienna e presidente di giuria; Peter de Caluwe, direttore generale del Teatro La Monnaie di Bruxelles; Eva Kleinitz, direttrice dell’Opera Nazionale di Strasburgo; Christophe Ghristi, direttore artistico del Teatro Capitole de Toulouse. L’Italia è rappresentata da Gianni Tangucci, consulente artistico per il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, e da Alessandro Di Gloria, casting manager del Teatro Massimo di Palermo. 

 “Il concorso è nato nel 2015 per creare un momento d’incontro e confronto tra giovani cantanti a livello internazionale, offrendo loro una vetrina importante e la possibilità di sottoporsi al giudizio di una giuria di altissimo livello” spiega Francesco Daniel Donati: “Le edizioni passate hanno portato a nuovi contratti e collaborazioni per molti di loro, a testimonianza di come CLIP sia un’opportunità concreta per i partecipanti. È una gioia vedere come di anno in anno CLIP allarghi i propri orizzonti: quest'anno siamo arrivati a quasi 40 paesi in gara, un'occasione straordinaria di scambio e arricchimento culturale. Un ringraziamento particolare va a Banca Aletti che ci sostiene insieme a Range Rover Velar, AVM Asset Value Management e Ar.Co.It Arte Contemporanea Italiana. E naturalmente al comune di Portofino e di Santa Margherita Ligure, che ci accolgono con entusiasmo.”

Direzione artistica Francesco Daniel Donati/Associazione Musicale Giovanni Bottesini
Direzione musicale 
M° Aldo Salvagno

 

CONCORSO LIRICO INTERNAZIONALE DI PORTOFINO “CLIP” 

3a edizione, Portofino 11-15 luglio 2017

 

PRIMO PREMIO (importo complessivo 7.000 euro)

Raehann Bryce Davis, mezzosoprano, Stati Uniti

Szilvia Vörös, mezzosoprano, Ungheria

 

SECONDO PREMIO (importo complessivo 4000 euro)

Benjamin Cho, baritono, Corea

Alexander Raslavet, Basso, Bielorussia

 

TERZO PREMIO (importo complessivo 2500 euro)

Chiara Isotton, soprano, Italia

Ilya Silchukou, baritono, Bielorussia

 

PREMIO DELLA GIURIA (1000 euro)

Mariam Pirtskhalaishvili, soprano, Georgia

 

PREMIO CITTA’ DI CREMA (concerto retribuito a Crema)

Yulia Mennibaeva, mezzosoprano, Russia

 

PREMIO CONCERTO CON ORCHESTRA OPERA ITALIANA (concerto retribuito)
Sava Vemić, basso, Serbia
Celeste Bang, mezzosoprano, Corea

 

PREMIO DEL PUBBLICO

Raehann Bryce Davis, mezzosoprano, Stati Uniti

PROGRAMMA

G. Verdi - I Masnadieri - Preludio

Chiara Isotton - Soprano

G. Verdi - Il Trovatore - Tacea la notte

Celeste Bang - Mezzosoprano

G. Verdi - Il Trovatore - Condotta all’era in ceppi

Benjamin Cho - Baritono

G. Verdi - La Traviata - Di Provenza il mar, il suol

Mariam Pirtskhalaishvili - Soprano

W.A. Mozart - Così fan tutte - Come scoglio

Raehann Bryce Davis – Mezzosoprano

G. Donizetti - La Favorita - O mio Fernando

Yulia Mennibaeva- Mezzosoprano

A. Ponchielli - La Gioconda - Voce di donna

Ilya Silchukou - Baritono

P.I. Tchaikovsky - La Dama di Picche - Ya vas lyublyu

Alexander Raslavet - Basso

G. Rossini - Il Barbiere di Siviglia - La calunnia

Sava Vemić - Serbia

G. Verdi - Macbeth - Come dal ciel precipita

Szilvia Vörös - Mezzosoprano

G. Verdi - Don Carlo - Oh don fatale

W.A.Mozart - Le nozze di Figaro - Ouverture

 

 

ALDO SALVAGNO:

Direttore d’orchestra, si è diplomato in composizione al Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna nel 1995 e laureato con il massimo dei voti in Storia della Musica al DAMS di Bologna nel 1996. Dal 1994 a oggi ha diretto tutto il grande repertorio operistico da Gluck a Puccini lavorando in Italia, Giappone, Russia, Svizzera, Germania, Stati Uniti, Cina, Spagna, Francia e dal 2003 al 2009 in Australia. Tra le sue produzioni si ricordano: Orfeo ed Euridice di Gluck (35° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca, 2009); Turandot (Adelaide, State Opera of South Australia 2008), La Fanciulla del West ( Perth, West Australian Opera 2009), Madama Butterfly (Pesaro, Teatro Rossini, 2014). Nel 2015 ha curato per Casa Ricordi l’edizione de La secchia rapita di Jules Burgmein che dirigerà in prima esecuzione all’Auditorium Verdi di Milano nel maggio del 2016 e sta curando l’edizione di Giulietta e Romeo di Zingaretti per il teatro di Heidelberg in Germania.

ORCHESTRA DELL'OPERA ITALIANA

L’orchestra dell’Opera Italiana (OOI) è una realtà musicale nata nel 2014 dalla sinergia tra Sinapsi Group (società di consulenza commerciale di Parma) e un gruppo di musicisti proveniente dalle più prestigiose orchestre italiane, su tutte dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma, compagine riconosciuta a livello internazionale tra le migliori esecutrici nel repertorio italiano dell’opera, con una evidente predilezione per le musiche del compositore più eseguito al mondo, Giuseppe Verdi. Nel 2014 l’OOI è stata protagonista in Piazza Grande a Modena il 6 settembre nel concerto "Luciano - Messaggero di Pace", in memoria di Luciano Pavarotti (collaborazione con la Fondazione Pavarotti proseguita nel 2015 e 2016); di rilievo, poi, il concerto tenuto il 9 ottobre 2014 a Ginevra nella grande Sala delle Assemblee delle Nazioni Unite in Europa (UNOG). Nel 2015 l’OOI è stata invitata alla XIII edizione dell’Orizzonti Festival a Chiusi nell’opera Cavalleria Rusticana, per poi tornare nel comune toscano nel 2016 con La Traviata. L’OOI è stata poi protagonista nel Nabucco, titolo inserito nella stagione lirica del Teatro Pavarotti di Modena, del Teatro Pergolesi di Jesi e del Teatro Municipale di Piacenza. La collaborazione tra Sinapsi e i musicisti ha anche portato all’ideazione del progetto internazionale Con Verdi nel Mondo, che ha visto i Solisti dell’Opera Italiana (prime parti dell'OOI e di altre importanti orchestre) esibirsi nel 2014 a Colonia, San Paolo, Rio de Janeiro, Stoccolma, Copenaghen e nel 2015 a Helsinki, Tallinn, Bruxelles, Lussemburgo, La Coruña, Barcellona, Rabat e l’8 novembre 2016 nuovamente a Copenaghen. Tra gli appuntamenti più importanti del 2016 dell’OOI, Rigoletto (aprile – maggio) e I Masnadieri (Festival Verdi – ottobre) al Teatro G. Verdi di Busseto (PR), La Messa da Requiem di G. Verdi (28 agosto) presso la Villa Gandolfi a Medesano (PR), La Traviata (novembre) al Teatro R. Valli di Reggio Emilia e al Teatro Comunale L. Pavarotti di Modena. Tra i titoli d’opera già in calendario nei primi mesi del 2017, Gianni Schicchi e Attila a Modena, La Bohème a Parma, Galà Nucci a Piacenza e Modena, I Masnadieri a Busseto.