L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

Indice articoli

 

LE TOURNÉE DELL’ACCADEMIA

NAZIONALE DI SANTA CECILIA

Sarà un’estate ricca di appuntamenti musicali lontani dalle mura romane quella dell’Orchestra e del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che ritorna, a pieno ritmo, ospite di alcune delle Istituzioni e Festival più importanti al mondo.

La prima tappa sarà in Umbria, con la già annunciata residenza a Spoleto, al Festival dei Due Mondi, dove le compagini ceciliane saranno protagoniste di numerosi concerti, sinfonici e in formazione da camera dal 27 giugno all’11 luglio, tra cui il concerto del 27 giugno alle 20.30 con Oedipus Rex di Stravinskij e Trois Nocturne di Debussy diretti da Pascal Rophée il concerto di chiusura (11 luglio) affidato alla bacchetta di Antonio Pappanosul podio dell’Orchestra con Friedemann Eichornal violino e che impagina musiche di Rossini, Say e Rimskij-Korsakoff. L’Orchestra varcherà il confine italiano per calcare il palcoscenico dell’Audi Festival di Ingolstadt che richiama migliaia di spettatori sia nello Stadtheater che nel grandioso Klenzepark. Nella cittadina tedesca, che ospita da 30 anni il festival la cui direttrice artistica è Lisa Batiashvili, venerdì 2 luglioAntonio Pappano dirigerà un programma che prevede l’Ouverture dal Guillaume Tell di Rossini, il Concerto per violino di Sibelius conLisa Batiashvili al violinoe laSinfonia n.7diBeethoven.

Dopo 12 anni di assenza dalla Chigiana, il 16 lugliol’Orchestradell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sarà ospite dell’Istituzione senese, in piazza del Campo a Siena, diretta da Antonio Pappano per un programma travolgente e appassionante dedicato al grande repertorio dell’Ottocento con l’Ouverture dal “Nabucco” di Giuseppe Verdie la Sinfonia n. 7 di Ludwig van Beethoven. Al centro del programma il celeberrimo Concerto per violino e orchestra di Čajkovskij affidato all’interpretazione di uno dei più grandi virtuosi di oggi, docente di Violino presso l’Accademia Musicale Chigiana, il violinista russo Ilya Gringolts.

Il mese di settembre vedrà l’Orchestra impegnata in cinque importanti appuntamenti sotto la direzione di Daniele Gatti. Il 5 settembre al Festival di Stresa, Gatti dirigeil Concerto per pianoforte n. 12 K414 di Mozart con Francesco Piemontesi, la Sinfonia n. 41 K.551 “Jupiter sempre di Mozarte Apollon Musagete di Stravinskij. Il 6 settembrel’Orchestra fa tappa al Festival di Ascona dove eseguirà la Jupiter di Mozart e Apollon Musagete di Stravinskij. Sempre sotto la guida di Daniele Gatti, l’Orchestra torna al Teatro alla Scala di Milano il 21 settembrecon il Requiem per archi di Takemitsu e la grandiosa Sinfonia n. 5 di Mahler prima di volare a Bucarest dove, ospite del Festival Enescu, il 23 settembrepresenta la Sinfonia n. 4 di Enescu, il Concerto in sol di Ravel con Jean-Yves Thibaudet al pianoforte e La Merdi Debussy. Sempre a Bucarest, il 24 settembre, presenta il Requiem per archi di Takemitsu e la Sinfonia n. 5 di Mahler.

La fitta rete di appuntamenti dell’Orchestra prosegue in Italia con due concerti: il 30 settembre aVerona alTeatro Filarmonicoe il 1° ottobrea Rimini, Teatro Galli, sotto la guida di Alpesh Chauhan – che ha debuttato qualche settimana fa nei concerti di Santa Cecilia riscuotendo un grande successo -con un programma che prevede l’esecuzione dellaSinfonia n. 4Brahms e il Concerto per violoncello di Dvorakcon la partecipazione della star del violoncello Pablo Ferrández.


Registrati e ricevi gli aggiornamenti

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.