L’Ape musicale

rivista di musica, arti, cultura

 

Indice articoli

Cogliere le opportunità che anche i momenti di crisi possono offrire, mantenere chiaro il percorso ed i valori di qualità della nostra Fondazione anche nei momenti di maggior cambiamento, rendere la flessibilità che da sempre ci contraddistingue strumento per innovare, mantenendo saldo il rapporto con i nostri sostenitori ed il nostro pubblico: questi sono stati i pensieri che ci hanno guidato verso il cambiamento che abbiamo intrapreso per rendere sempre più chiaro il nostro scopo.

Orchestra Sinfonica di Milano: questo eravamo all’inizio, nel 1993, e questo vogliamo continuare ad essere ora, dopo due anni che hanno visto rivoluzionare le abitudini di molti, cogliendo la transizione per rendere ancora più efficace il nostro operato e più chiaro ciò che siamo. laVerdi ci ha accompagnato per molti anni e con questo nome abbiamo potuto costruire la nostra ‘famiglia’, ampliare il numero dei nostri sostenitori, crescere qualitativamente: ora vogliamo voltare pagina, riappropriarci del nome che ci ha visto nascere e che meglio di ogni altro può raccontare al mondo ciò che siamo e facciamo.

A questa evoluzione abbiamo voluto affiancare, ovviamente, anche nuove proposte musicali che possano rendere la nostra attività sempre più coinvolgente e accattivante per i nostri sostenitori ed il nostro pubblico.

Avremo nuovi “compagni di viaggio” che insieme alla maestria della nostra Orchestra potranno offrire Musica di altissima qualità ai nostri ascoltatori: Claus Peter Flor, concluso il suo mandato di Direttore Musicale, continua il suo percorso insieme a noi nel nuovo ruolo di Direttore Emerito e sarà nostro ospite in quattro programmi; Andrey Boreyko, dopo gli entusiasmanti concerti della passata stagione, assume il ruolo di Direttore Residente e sarà, tra l’altro, il protagonista del concerto di apertura della Stagione, come sempre ospitato presso il Teatro alla Scala, domenica 11 Settembre insieme ai fratelli Lucas e Arthur Jussen che con il concerto per due pianoforti in Mi maggiore di Felix Mendelssohn Bartholdy si presenteranno al nostro pubblico nel nuovo ruolo di Artisti Residenti; Alondra de la Parra, Direttrice Principale Ospite, ci guiderà alla scoperta di mondi musicali appartenenti a luoghi e tempi distanti; Jaume Santonja, anch’egli nel ruolo di Direttore Principale Ospite, affronterà un vasto repertorio che spazia dalla musica classica di Mozart ad autori contemporanei, eseguendo anche uno dei due brani che Silvia Colasanti, nostra Compositrice in Residenza, dedica alla Stagione Sinfonica.

Kolja Blacher, che abbiamo potuto apprezzare nelle ultime Stagioni nel doppio ruolo di Violino Solista e Direttore, assume il ruolo di Direttore dell’Orchestra da Camera: una delle novità di questa stagione, infatti, saranno i 3 appuntamenti della domenica pomeriggio in cui i nostri professori, in organico ridotto, eseguiranno brani del fondamentale repertorio per orchestra da camera guidati dalla musicalità sopraffina che il maestro ha potuto sviluppare lavorando come spalla delle maggiori orchestre del mondo, dai Berliner Philharmoniker alla Gewandhausorchester, ai Münchner Philharmoniker e come solista in un vastissimo repertorio. Abbiamo voluto chiamare questa proposta musicale: Concerti Ristretti, un’ora di concerto, un’orchestra ridotta nei ranghi.

Ulteriore proposta di novità: i Concerti da Gustare. Insieme ad Ernst Knam, leggendario Maître Chocolatier, nel suo nuovo ruolo di Creative Partner della nostra Fondazione, offriremo due appuntamenti in cui associare alla scoperta di brani musicali del nostro repertorio l’assaggio guidato delle molteplici varietà di cioccolati e cioccolatini.

Non possono mancare, come da nostra tradizione, gli appuntamenti della Stagione del Crescendo in Musica (7 appuntamenti in collaborazione con la Scuola di Teatro Paolo Grassi), della Muscia da Cameretta (4 appuntamenti per i più giovani, sempre in collaborazione con la Paolo Grassi, che si confrontano con l’orchestra dei ragazzi), dei POPs (6 appuntamenti tra musica rock e film), di Musica & Scienza (3 appuntamenti con scienziati che ci permettono di approfondire la conoscenza del linguaggio musicale con analogie e parallelismi a discipline scientifiche: quest’anno con Simone Iovenitti, astrofisico, Laura Ferreri, neuroscienziata, e Telmo Pievani, evoluzionista), dell’Orchestra Sinfonica Giovanile di Milano (ultima nata delle formazioni della Fondazione in cui giovani professionisti affiancati dalle nostre prime parti si affacciano al mondo della grande Musica guidati dalle bacchette prestigiose della nostra Stagione Sinfonica in concerti travolgenti per energia e musicalità), delle Orchestre Kids e Junior, dell’Orchestra Amatoriale di Milano.

Proseguono inoltre gli appuntamenti in collaborazioni con altre prestigiose istituzioni milanesi: insieme al Piccolo Teatro di Milano, ospitati dal Teatro Studio, 3 appuntamenti dedicati alla musica del nostro tempo nella Stagione della Sinfonica allo Studio; insieme al Teatro Gerolamo la nostra stagione dei Concerti da Camera, 8 appuntamenti la domenica mattina nello splendido gioiello del centro della nostra città.

Nella speranza che tutte le novità e le riconferme possano trovare il vostro appoggio e caloroso sostegno, sostegno che ci ha gratificato e guidato in tutti questi anni, e con la coscienza della responsabilità che il nuovo nome ci impone, auguriamo a tutti voi “Buon Ascolto”.

Ruben Jais,

Direttore Generale e Artistico Orchestra Sinfonica di Milano


Registrati e ricevi gli aggiornamenti

Vuoi sostenere L'Ape musicale?

Basta il costo di un caffé!

con un bonifico sul nostro conto

o via PayPal

 



 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.