L’Ape musicale  

rivista di musica, arti, cultura

 

   

sentieri selvaggi, carlo boccadoro

Ritratto di Michael Nyman

SENTIERI SELVAGGI

SHAPING THE CURVE

RITRATTO DI MICHAEL NYMAN

SALONE DELLE SCENOGRAFIE

2 FEBBRAIO 2017 - ORE 20.30

Fin dalla sua nascita la Stagione della Società dei Concerti del Teatro Grande prevede, all’interno della sua programmazione, uno sguardo alla musica contemporanea in cui si inseriscono i concerti dell’Ensemble Sentieri Selvaggi. Per la prima Stagione 2017 i consueti appuntamenti con l’Ensemble si svolgeranno giovedì 2 e martedì 21 febbraio, alle ore 20.30.

La collaborazione con Sentieri Selvaggi nasce dall’intento di promuovere e diffondere l’ascolto del repertorio contemporaneo. L’ensemble, nei suoi oltre 18 anni di attività, ha intrecciato infatti intense collaborazioni con i protagonisti dell’attuale panorama musicale nazionale e internazionale. Ricordiamo tra gli altri i nomi di Giovanni Mancuso e Mauro Montalbetti ma anche David Lang, Philip Glass, Gavin Bryars, James MacMillan e molti altri compositori. Autori di cui l'ensemble ha eseguito negli anni numerosissime composizioni, molte in prima assoluta ed altrettante scritte appositamente per l’Ensemble.

Il primo appuntamento del 2017, Shaping the curve, in programma giovedì 2 febbraio alle ore 20.30 nel Salone delle Scenografie, sarà dedicato a Michael Nyman. “Un'antica amicizia ci lega a Nyman, protagonista del postmoderno musicale e figura ricorrente nei nostri programmi, che nel corso di questi vent'anni ha scritto diversi lavori per il nostro ensemble” – sostiene Carlo Boccadoro. “Gli dedichiamo un ritratto molto particolare, che comprende brani come il Quartetto per archi n° 5, opera tra le più intense e importanti del musicista inglese, in prima esecuzione italiana, e Shaping the Curve, in cui il sax soprano di Mirco Ghirardini si insinua nelle tessiture del quartetto d’archi di Sentieri selvaggi.”

A completare il programma della serata, tre brani per strumento solista, che metteranno in luce ancora una volta il virtuosismo e le capacità espressive dei musicisti. Per questa occasione la formazione dell’Ensemble sarà composta da Paola Fre al flauto, Mirco Ghirardini al clarinetto e sax soprano, Piercarlo Sacco e Francesca Bonaita al violino, Elena Favilla alla viola e Aya Shimura al violoncello.

I biglietti per il concerto di giovedì 2 febbraio sono in vendita alla Biglietteria del Teatro Grande, sui siti teatrogrande.it e vivaticket.it e in tutte le filiali di Brescia e provincia di Ubi Banco di Brescia (orari di apertura della Biglietteria del Teatro Grande: dal martedì al venerdì dalle 13.30 alle 19.00 e il sabato dalle 15.30 alle 19.00. Nel giorno dell’evento la Biglietteria sarà aperta dalle ore 15.30 fino all’inizio del concerto).

Informazioni di Biglietteria

RIDOTTO DEL TEATRO GRANDE

SENTIERI SELVAGGI

SHAPING THE CURVE

RITRATTO DI MICHAEL NYMAN

SALONE DELLE SCENOGRAFIE 2 FEBBRAIO 2017 - ORE 20.30

ENSEMBLE SENTIERI SELVAGGI

Paola Fre, flauto

Mirco Ghirardini, clarinetto e sax soprano

Piercarlo Sacco, violino

Francesca Bonaita, violino

Elena Favilla, viola

Aya Shimura, violoncello

PROGRAMMA

Michael Nyman Shaping the Curve, per sax soprano e quartetto d'archi

Quattro movimenti da Yamamoto Perpetuo*, per flauto solo

Manhatta, per clarinetto basso

Da Zoo Caprices, per violino solo:

The Lady in the red hat

Veermeer's wife watches prawns

Up for crabs

String Quartet N°5*

*Prima esecuzione italiana

SENTIERI SELVAGGI

Sentieri selvaggi nasce nel 1997, da un'idea di Carlo Boccadoro, Filippo Del Corno e Angelo Miotto con lo scopo di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. Fin dall'esordio i concerti di Sentieri selvaggi si caratterizzano per le informali presentazioni parlate di ogni brano.

L’attività di Sentieri selvaggi si articola nell'organizzazione di una stagione musicale a cadenza annuale, in un'intensa attività concertistica e nella realizzazione di progetti speciali.

Nel 2009 Sentieri selvaggi segue lo storico partner Teatridithalia nella nuova e prestigiosa sede del Teatro Elfo Puccini di Milano, diventandone ensemble in residence e portando così la propria stagione musicale in uno dei luoghi più rappresentativi della creatività contemporanea della città.

Sentieri selvaggi è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni musicali italiane (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro alla Scala, Biennale di Venezia, Società del Quartetto di Milano), dei maggiori eventi culturali del nostro paese (Festival della Letteratura di Mantova, Notte Bianca di Roma, Festival della Scienza di Genova, MITO Settembremusica) e di importanti festival internazionali (Bang On A Can Marathon di New York, SKIF Festival di San Pietroburgo, Sacrum Profanum di Cracovia, Festival Ilkhom di Tashkent, Uzbekistan).

Sentieri selvaggi diffonde il proprio repertorio anche in contesti inusuali, in spazi alternativi alla consueta sala da concerto come gallerie d'arte, piazze, strade, centri commerciali e università, dando ampio spazio ad attività trasversali con scrittori, architetti, scienziati, video-maker, attori, registi, musicisti rock e jazz.

Il gruppo stringe nel corso degli anni collaborazioni con i più importanti compositori internazionali come Nyman, Glass, Lang, Andriessen, MacMillan, Bryars, Wolfe, Vacchi e promuove una nuova generazione di compositori italiani quali Antonioni, Colasanti, Mancuso, Montalbetti e Verrando.

Il catalogo di produzioni editoriali e discografiche del gruppo conta oltre 10 titoli realizzati per Einaudi, RaiTrade, MN Records, Velut Luna, Sensible Records.

Capitolo importante nel lavoro di Sentieri selvaggi sono poi le produzioni di teatro musicale, con allestimenti quali L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Michael Nyman, The Sound of a Voice di Philip Glass, Il sogno di una cosa con musiche di Mauro Montalbetti, che coinvolgono un pubblico ancora più vasto.

La presidenza dell'Associazione è affidata ad Angelo Miotto e la direzione artistica e musicale dell'ensemble a Carlo Boccadoro.


 

 

 
 
 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.